Curriculum

Laurea in filosofia all’Università degli Studi di Milano-1973

 

– Alunna interna dell’Istituto di Psicologia della Facoltà di Medicina, Università degli Studi di Milano dal 1964 al 1967

 

– Abilitazione all’insegnamento nel 1976

 

– Nel gennaio del 1977 si trasferisce a San Paolo del Brasile per motivi famigliari.

 

Università di Psicologia della Pontificia Università Cattolica di San Paolo (Brasile) dove sostiene gli esami corrispondenti ai primi tre anni del corso.

 

– Corso di formazione di psicoanalisi all’Istituto della Società Brasiliana di Psicoanalisi di San Paolo (Brasile), membro dell’ IPA, dal 1981 al 1987

 

Assistente alla Pontificia Università Cattolica di San Paolo, Brasile per i corsi su Freud (Psicologia Profonda I e II) 1983-1986 e al Corso di psicologia sociale in qualità di supervisione della parte psicoanalitica 1983-1984. Per la malattia della titolare della cattedra, Prof. Marcondes, organizza i corsi e i seminari, tenendo le lezioni e correggendo i lavori. Abolisce il manuale (Brenner) e usa esclusivamente testi di Freud per incamminare gli studenti all’uso dei testi originali.

 

Sotto la supervisione della Prof. Heloisa de Barros dell’Università di San Paolo (Brasile), membro della Società Brasiliana di Psicoanalisi di San Paolo (Brasile), ha iniziato l’attività terapeutica dal marzo 1981 fino al giugno 1987, data del rientro in Italia.

 

– Nel periodo che va dal gennaio 1977 fino alla fine del 1986 è stata in analisi personale e didattica con la Prof. Judith S. T. Andreucci, psicoanalista didatta della Società Brasiliana di Psicoanalisi di San Paolo.

 

– 1987 rientro in Italia per urgenti motivi familiari.

 

– Dall’ottobre 1987 continua l’analisi didattica con il Prof. Giovanni Carlo Zapparoli conclusa nel 1993 e poi ripresa a periodi sia per analisi personale che per supervisioni; in seguito ci siamo incontrati per la lettura della seconda versione del mio libro “Nel delirio non ero mai sola” fino alla morte del Professore (luglio 2009).

 

Partecipazione a vari corsi di cui citiamo i principali: all’Istituto di Psicologia della Facoltà di medicina dell’Università degli studi di Milano, Scuola di Specializzazione; incontri di socioanalisi (CESMA) con la dott. Laura Frontori; partecipazione all’esercitazione sui contenuti affettivi della comunicazione sotto la guida del Prof. Franco Fornari; Congressi Internazionali di Psicologia: 1967 Sassari-Roma; 1969 a Londra. Partecipazione nel 1987 al ciclo di conferenze date da W.R.Bion, organizzate dalla Società di Psicoanalisi di San Paolo.
Nel 1977 conferenze sul “Mondo mentale del bambino”, nel 1986 Giornate su Melanie Klein, Seminari su Freud nel 1983 e nel 1984 organizzate dalla Prof. Amina Maggi, membro della Società Psicoanalitica di SP.

 

(nota: ogni corso ha un attestato con valore legale; i documenti brasiliani sono in traduzione giurata del Consolato Italiano di San Paolo, Brasile)

Attività Professionale: codifica dei dati della ricerca sociologica “il modello femminile e maschile nella moda vista come mezzo di comunicazione di massa” (Livolsi e Capecchi); interviste e codifica dei dati presso la ditta Makrotest, Milano 1968 e 1969. Insegnante (150 ore) dei dipendenti del Corriere della sera per il diploma di terza media, Milano 1973/1974.

Coordinatrice regionale di 11 corsi del Corso Sperimentale per lavoratori (150 ore), Milano 1974 e 1975. Scuola Sperimentale G.Marelli, Milano 1975/ 1976. Professoressa incaricata presso l’Istituto G.Zappa a Milano (1976)

Brasile: direttrice della produzione alla Casa di Moda Sonia Mello dal 1977 al 1980; marzo 1981 inizio dell’attività terapeutica sotto la supervisione della Prof. De Barros fino al 1987.

1994 Milano, è consulente esterna presso l’ISERDIP (Istituto per lo Studio e la Ricerca dei Disturbi Psichici) diretto dal Prof. Zapparoli, dove svolge ricerche e supervisione di testi ed inizia l’attività di volontariato in qualità di “psicotica guarita” con alcuni pazienti del Professore e sotto la sua Supervisione.

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

 

 

 

6 risposte a Curriculum

  1. Gent.ma Chiara,visto il curriculum di (mi conceda) spessore forse non è tanto giovane anagraficamente come credevo. Forse lo è come blog. Ma davvero trovo sia giovanissima e vitale per quel che scrive,propone e fa. Non sono uso fare “sviolinate”,ma davvero trovo il contenuto del blog di assoluto valore. Per quel poco che possa valere la mia opinione,la sottoscrivo qui stesso. Onore al merito.

    • Chiara Salvini scrive:

      Caro Vincenzo, ti rispondo domani, stasera mi godo la felicità di una “così alta galanteria” che mai nessuno mi aveva rivolto; hai capito bene, sono una bimba di primissimo pelo che il prossimo luglio ne fa 70 tondi! Ti do del “tu” come ci ha insegnato Prevert…”io do del tu a tutti quelli che amo, do del tu a tutti quelli che si amano…” Ti auguro un grande e tenero amore, ciao, notte, chiara

  2. di questo lungo curriculum non sapevo. Sapevo del trasferimento a San Paolo (ma nulla di più) e , solo recentemente, del tuo ritorno a Milano. E’ da qualche mese che desidero incontrarti. A dicembre inizierò il 75° giro intorno al sole, e a questa età si hanno ricordi del passato, nostalgia e rimpianto.

    di questo lungo curriculum – vissuto, interessante, complesso – “mi piace” la tua risposta in data 6 ottobre 2013, con la citazione di Prevert e il saluto augurale, finale. Parola per parola.
    Scrivi come sei, tenera e poetica, nel mio ricordo.
    antonio

    • Chiara Salvini scrive:

      Ad un biglietto cosi’, caro Antonio, non c’è che una risposta tenera e focosa 70. Questa: “Ti amo” (ma, per favore, “senza impegno”) grazie, chiarabrrrrrrrrrr

  3. Os scrive:

    Ciao Chiara. Dopo essermi innamorato di una psicologa e dei suoi occhi, da un lato ho sofferto i suoi dolori e deliri, dall altro ho scoperto di essere bipolare. Ho iniziato terapia farmacologica, e presto psicoterapia. Sono molto preoccupato.

    • Chiara Salvini scrive:

      Ho visto che tu e la tua famiglia avete una magnifica azienda di frutta e verdura a Leocata, vicino a Catania, sempre che non mi sia sbagliata: mi unisco agli amici che ti chiedono di poterla visitare, avrei giusto bisogno di cambiare aria e testa…Noi, sempre famiglia, abbiamo un terreno in Liguria, che ameremmo sapere cosa farne. Cosa ne dici di fare uno scambio: due dritte psicologhe (buone) in cambio di cinque agricole (ottime immagino). Lo scambio è ineguale, ma saresti subito curato dalla mia lunga esperienza di malattia (e studi). Bipolare, cioè un po’ su di umore e un po’ giù, specie in certi periodi, lo siamo tutti, ma proprio tutti! Chiunque faccia terapia, la prima cosa che deve imparare è “a non infrangere inutilmente i cuori” : innamorarsi, così come lo stiamo stati dei genitori, nonni e maestri, serve “quel tanto” che ci permetta di diventare ” non ribelli” all’azione benefica di un giusto suggerimento; è compito dello psichiatra o terapeuta, così come di qualunque medico o maestro di “fermarsi lì a quel poco che serve a quella persona, niente di più se no arrivano i disastri”. A Luglio ho 72 anni, tutti vissuti in questi ambiti, e anch’io sono stata più volte vittima di questa inabilità dei ” professionisti”…si fa per dire. Occupati dell’azienda, vendi quella macchina gialla, a me misteriosa, anche se non siamo a noi a poterla comprare…e poi, sai come dice il proverbio: ” chiodo schiaccia chiodo” e occhi scacciano occhi”…Sono contenta di averti conosciuto e ti faccio volentieri propaganda alla tua azienda! Se mi mandi delle foto, te le pubblichiamo con tutti i link e mappe necessarie! ciao “OS”, un bel diminutivo del tuo nome, che come sai, in latino significa ” bocca”…la tua è bella? alla mia età queste domande sono lecite-.–auguri grandi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *