Manifesto (bozza)

MANIFESTO DEI MALATI MENTALI E DEI SANI “SAGGI” (2011)

(liberamente dal Manifesto di Marx, 1848)
[audio:http://www.neldeliriononeromaisola.it/wp-content/uploads/2011/06/01-A-Banda.mp3|titles=A Banda]

L’ho scritto in questo modo per dirvelo con allegria, ma l’unico comunismo cui aspiro è quello dei collaboratori al blog!

«Uno spettro si aggira per l’Europa e fra poco nel mondo: sono i malati mentali in marcia! Insieme a loro ci sono i sani “saggi”, famiglie, professionisti e gente comune interessati a capire e a farsi capire: lo scopo è mettere in relazione questi due mondi (normale e psicotico) così lontani, a vantaggio reciproco. A entrambi manca qualcosa per essere felici.

Tutti i luoghi comuni, i preconcetti, la ferrea convinzione che niente si modifica, la ripetizione invece dell’invenzione e, in testa a tutto, l’ignoranza, unita come sempre all’arroganza e alla convinzione di essere nel giusto, si sono coalizzati in una sacra caccia alle streghe contro questo spettro: ma è ormai tempo che i malati e i “saggi” sani espongano apertamente al mondo il loro modo di vedere la malattia e la sanità, e che contrappongano alla persistente insipienzatuttora egemone nonostante i progressi farmaco-psiologici e culturali in questo campo- un manifesto che sia grido e pensiero alle coscienze, soprattutto a quelle che si oppongono al cambiamento di una condizione di indicibili sofferenze per tutti, malati e sani.

Condividi

One Response to Manifesto (bozza)

  1. nemo scrive:

    Che bella sorpresa questa nuova, colorata, invitante versione del blog ! Mi è piaciuta molto la ‘presentazione’ delle collaboratrici e dei collaboratori che ( so anche perché … ) ‘sento’ amici cari. Un convinto ‘in bocca al lupo’ da Nemo.

Rispondi a nemo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *