27-05-12 ore 8:32 “al mattino, anche umido e grigio come stamattina, è sempre diverso e puoi anche chiedere “pietà” con la testa alta -dignità e orgoglio della vittima del Destino, qui non ci sono nemici, c’è quella che in greco si chiamava “ananche” (Necessita’ o Destino o Caso, insieme di Casi, sempre)”, chiara : “Buondì!” (l’augurio si estende a quella meravigliosa merendina che magari qualcuno di voi ha sotto i denti! Vedi sotto nota di Linus.

 

Mario del Monaco sings “Pietà, Signore”
by Louis Niedermeyer (1802-1861)
Brian Runnett, organ
IX. 1965

 

 

nota ch. : nel mio antiquariato che galoppa – non ho avuto tempo di mettermi al corrente al mio presente che so avere voci eccezionali (preferite quella cosa impronunciabile che è il classico “hic et nunc”?, traduco: qui-adesso, l’istante che vivo) – non ci sono per me artisti eguagliabili a Mario del Monaco e la Callas:  per professionalità tecnica, passione che rimane “potente”  proprio perché sublimata dalla ragione o arte-tecnica,  dalla  estensione di voce -soprano lirico e leggero/ mezzosoprano/ contralto  (la Callas)…ecco, non ho idea se Mario Del Monaco sia mai riuscito a fare il  tenore leggero…! La mia amica di Torino che si chiama Grazia lo saprebbe ma dov’è? Come da bambine (è “la mia amica del cuore dalla prima elementare”), abbiamo diviso i pentolini: lei tantissimi, io pochissimi…ma dice che ogni volta nella divisione gliene rubavo un po’- ch. manolesta

 

 

Schultz (fumettaro di genio che rappresenta con grande affetto e cordialità tanta parte dell’ umanità nelle sue debolezze…certo si tratta di bambini “classe media”, come si dice oggi, e qui primi Sessanta Usa!: di lui:  “alla prossima puntata della telenovela:  “chiara, c’è lei e solo lei!”…in piena solitudine e…solipsismo? questo lo dovrebbe dire qualcuno di voi...Nemo, per esempio, che è – comunque assente –  “attento”)

 

da oggi sottolineo i nomi citati (…del “gruppazzo” che siamo noi due-tre-quattro con Diletta Luna che, però, è sempre molto presa),  così forse l’interessato legge e risponde.

 

la vignetta: Lucy, la psicoanalista 5 cents col suo banchetto e sorella di Linus, il bambino genio che vive aggrappato al suo straccetto come Vale, mio genero… (sì, una suocera ha un genero, dire che è giusto, e voi comunque correggete).
Sono loro due e Lucy chiede al fratellino: “Quanto credi che potremmo vivere senza mangiare persi nel bosco?”  Linus…dice una cifra…Lucy: ” E senza bere?”…Linus altra cifra…Lucy: “e senza porcherie?”  Linus (e fru 84, mia figlia…”adesso no, è mamma e cura l’alimentazione”, parlo come vorrebbe sentirsi dire lei): “non un istante!”.

per questo, con grandissimo scandalo di nemo – vegetariano “per scelta morale” e attentissimo all’alimentazione (ne ha fatto 72 compiuti l’8 aprile- il solito scazzosissimo ariete uomo donna che sia-  e -faccia a parte- è un ragazzo!…”vale il viaggio”, se gli tagliate prima la testa…anche con quello che c’è dentro!)…va bene arrivo: “LA MERENDINA BUONDI’ IN TRENO, TUTTO AFFOLLATO E VOCIANTE COSI’ FATICATE A LEGGERE, O DOPO IL PRELIEVO ALL’OSPEDALE, è ASSOLUTAMENTE MAGNIFICA COL CAPPUCCIO SPECIE SE CAPPUCCIOC (?) CIOE’ CAPPUCCIO CON CACAO…VIENE GIA’ ZUCCHERATO COSI’ PER UN ISTANTE PECCATE PER NECESSITA’ …MI RACCOMANDO…”MAI PER PIACERE”…PERCHE’ E’ SOLO IN QUESTO CASO CHE E’ PECCATO…BASTA FARE COME FRANCHINO IL NAVIGATORE QUANDO TROVA QUATTRO GATTI-SEMPRE PIU’ RARI-CHE GLI CHIEDONO DI GUIDARE LA LORO BARCA A VELA E PARLA AL TELEFONO CON LA MOGLIE, LA DO, A CASA A FARE LA CALZA…”COME SOFFRO COME SOFFRO”, LUI FA UN GEMITO DI GATTO MAGURATO MA NON SO RIPRODURLO, MENTRE IN BRASILE SI DICE “COMO SI SUFRE COME SI SUFRE…! ECCO, QUI VINE BENE UNA STORIELLA MA ESCO DAL SOTTOLINEATO CON GARBO PERCHE’-COME DIREBBE LA MIA CARA AMICA bb, minuscola e grandissima non rosso (pubblicato una intervista a lei fatta da chiara che nessuno ha commentato perché “terrificante” oppure “io non ci credo” (do e diletta, in ordine) – perché si parla per una volta di me…ci starebbe benissimo, ma la dirò un’altra volta, sono le 9:25 (avete notato che ho imparato a scrivere proprio come il ferroviere nemo?) e mi vesto (SONO NUDA) e vado alla camminata…magari triciclo? vjeremu, ciao, io sto bene e voi…voglio dire…mi sto rimettendo…è anche che per me-gran privilegio- ogni mattino è “un nuovo giorno pieno di speranze” come la famosa, per i vecchissimi, Rossella O’Hara, cui peraltro assomiglio solo in questo…magari Clark Gable anche a vent’anni!!!!!—sempre che si scriva così!… di quei digiuni di ragazzi con gli occhiali smilzi studiosissimi, come si dice di loro in Brasile:  tutti “cù de ferro” (culo di ferro, perché sempre chinati sui libri seduti o…in piedi, come vogliono loro, io, il culo, c’è l’ho di marmo da sempre-studiavo seduta- e anche in questo istante, per cui scatto!! Dove? “Ma in piedi, sciocchi, come un soldatino che va alla guerra…anche se io vado solo in giro TRA I NORMALI, sia “uomini…pochissimi che CAPORALI…tutti! e torno che sono uno “strufuio” (uno straccetto che, però, si ama), quando non torno come queste sere in cui il suicidio mi pare l’unico possibile, ma, poi, tra voi e “pietà signore” che vi uscirà dalle orecchie e quel povero Nemo cui mando messaggi illeggibili cui risponde sempre e semplicemente “tutto  bene”…anche se lui dice OK come Bersani…

CAPORALE: MINUS QUAM ALZATI!

MINUS MERDA: IN SILENZIO “ECCOMI!”

2 risposte a 27-05-12 ore 8:32 “al mattino, anche umido e grigio come stamattina, è sempre diverso e puoi anche chiedere “pietà” con la testa alta -dignità e orgoglio della vittima del Destino, qui non ci sono nemici, c’è quella che in greco si chiamava “ananche” (Necessita’ o Destino o Caso, insieme di Casi, sempre)”, chiara : “Buondì!” (l’augurio si estende a quella meravigliosa merendina che magari qualcuno di voi ha sotto i denti! Vedi sotto nota di Linus.

  1. nemo scrive:

    Sì, sì cara Chiara : tutto ok.

    • Chiara Salvini scrive:

      in replica a Nemo che ha scritto nel commento sopra: “cara Chiara tutto OK
      QUESTA, RAGAZZZI!…. adesso non abbiamo il tempo di stare a – contare – tutti – i dentini -di – tutti – i -pettini – fitti- italiani per decidere “il programma” per andare al governo (tolto lapis dell’antichità : “la linea”… famosa!”…che poi era come quella del tram!)…rRI-RAGAZZZZI : “con – chi – con – come”…non si può sapere adesso, OK?…, QUESTA MIEI PRODI (chiara ha sbagliato il tasto maiusc. ovviam. ma è lei che parla, come si vede dal colore quando scatta il contatto colore…mi accorgo adesso che nei commenti non c’è il colore, a meno di aprire tutti i tasti che voi non vedete…sono nel “backstage”, come mi ha detto Mario dall’altro computer che, poi, per noi tapini, gentile mi ha anche tradotto come “dietro le quinte”…ma comparate caro Nemo e cara Do linguisti (il grassetto nei commenti c’è e potrei anche sdraiarlo se volete, così…caro Nemo cara Do linguisti…così credo sia solo sdraiato (là, nel grassetto, dice “strong” che è forte, qui, nello sdraiato (nel sdraiato, sarà giusto? ma suona male…?) “em” che è…”em-tro nel letto e mi sdraio”…?...RIPROVO: caro Nemo e cara Do…eccoci, adesso dite voi che vedete il palco…non è grassetto e inclinato?…infatti c’è, insieme a varie freccette varie, sia “strong” sia “em”…così, adesso, lo so io e lo sapete già anche voi, cui, solo A VOI MIEI FIDI!, potrò dare “l’esclusiva” (che, credete, cambierà la vostra vita come qualunque esclusiva da vida…la Do chiede: “ma è un’esclusiva coi “ciodi ciodi” (soldi), come ha gridato da “minuscola” tirando in faccia della zia il borsellino di regalo.. Natale?, che però era vuoto! , …OK! l’uomo nasce e si sviluppa “imitatore”. per cui adesso anch’io uso l’orroroso USA-anni Settanta- Ok, come Nemo e poi, in seconda, anche Bersani..! Do: “ce la farai?” AHI! ricevuta adesso dalla DO (urlooooo… perché oggi è a Milano) “esclusiva”+ con computer in faccia vuoto di “ciòdi ciòdi””!… virtuale per sorte (ma non anche la faccia!!) dicevo, VOI LINGUISTI UNITI E FORTI E “SDRAIATI” INSIEME…comparate il suono di schioppo dolce e leggero, certo nel vuoto! e dove mai?!, di “becstege!”(pronuncia) con “dietro le quinte”…diecimila manovre per andarci attraversando tutte quelle tende di solito bordeaux!…ma se le volete turchesi…? (finale magnifico de “La spada della roccia”- Disney)...sì, mi sono quasi persa e vado a capo, e con spazio ampio, così lo capite da soli…intendo: la perdizione in cui finisco sempre…fiore del fango detta CH…
      vedete, tecnicamente parlando quella di nemo si chiama “psicoterapia di appoggio”… talmente dolce (non invasiva, come bisogna dire oggi) che potrebbe anche essere subliminale per altri (e funziona, come sapete, lo stesso, anche se ci vogliono molti più “ripetizioni”…ma sarà vero? io direi di sì, una parte dell’inconscio funziona a ripetizioni catastrofiche…vi ricordate il lavaggio del cervello, con il 4° tempo della Sinfonia n. 9 di Beethoven, del film...Simo lo saprebbe subito… S:O:S (lascio i due puntini, il ferroviere ossessivo di perfezione, con Diletta, perdoneranno e avrà (singolare: solo Nemo, Diletta non legge) anche osservato che i trattini…! nel pezzo più o meno “programma di Bersani” sono dati allac.dic…!...nota: esclamativi – o interrogativi -alla spagnola…uno davanti e uno dedrio, almeno credo…spero non mi leggano le due sorelle amiche spagnole che, comunque, non leggono e mi lasciano tranquilla di osservazioni intelligenti che siano…)…

      CITAZIONE QUI NECESSARIA: ” Per Freud il carattere particolare della difesa paranoica è quello di mantenere lontani dall’Io
      il giudizio e
      il rimprovero”.

      Vi salto che è un piccolo manifestino, fondo bianco, scrittura meravigliosa in corsivo della DO, organizz. testo ch. (ma non credo sia una citazione…non lo so cioè), appeso qui al computer per memorizzarlo (se bastasse!!!) perché troppo spesso quando parlo offendo tutti…meno Nicolo’…lui è come me— perché salto cioè la legittima onnipotenza di difesa dell’altro…errore tipico da “cosiddetto narciso”= ch

      (arrispazio) : adesso per spiegare come mai funziona questo tipo di terapia detta di “appoggio” perché-si capisce senza spiega-lascia che l’altro faccia l’attore ed io, terapeuta, faccio da spalla per non renderlo passivo…certo dipende da quando uno abbia bisogno…ciao, un altro dì, …sì, PER RENDERE COMPRENSIBILE, sto riprendendo il filo, L’ESITO POSITIVO (O IN ALTRI CASI, NEGATIVO) DI QUESTA TERAPIA DI APPOGGIO DI NEMO, dovrei raccontarvi (meglio non con parole mie) il C.O. o CONDIZIONAMENTO OPERANTE DI SKINNER…che funziona per tutti nella vita di tutti i giorni, è una cosa magnifica! e… per gli amanti dello scientifico “duro e puro”, E’ ANCHE SPERIMENTALE E VERIFICABILE – SE UNO VUOLE – DA TUTTI- SU SE STESSO— E SUGLI ALTRI (QUI PIU’ DIFFICLE: A OCCHIO NUDO FUORI LABORATORIO), MA ADESSO vado ai “GIORNALI CON -SPERO-BACIUCUN” ( o pisolino quando ti cade la testa giù di colpo…DILETTA, L’ACCENTO NEL MAIUSCOLO NON CI STA!…lo senti che te lo dico URLATO da “urlatore” antico), ma vi amo, ch.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *