PRIMO DICEMBRE 2012 ORE 07:50 RICEVO DA DILETTA LUNA E DA RICCARDO IL FASCISTA- PUBBLICO VOLENTIERI SENZA COMMENTI.

Da: Riccardo (“il fascista”)
Data: 29/11/2012 12.15.06
A: Diletta Luna
nota: schiacciando la sottolineatura, in basso sulla sinistra, più o meno sopra il simbolo per aprire il computer, aprite l’immagine. Speriamo bene!

Abbiamo sbagliato tutto……..
I politici dovevamo fare………….!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Ciao, ciao.
 

Da:Diletta luna
Data: 29/11/2012 22.18.29
A:Riccardo il fascista
Oggetto: Rif: è vero

sì, è vero,

abbiamo sbagliato tanto con i politici che ci siamo cercati , ma tutto dipende dal senso che abbiamo e che diamo alla vita. Quelli che credevano e cercavano ” l ‘egalitè ( e la fraternitè e libertè ) sono tutti scomparsi dopo la rivoluzione francese. Anche il povero Cristo cercava di parlare di fratellanza ed ugualianza, ma dopo duemila anni ancora non ci siamo.
La condizione della scuola di oggi, anche se da un bel po’ di anni non ci sono più dentro,la conosco bene, ma io sono di questo parere : i ragazzi sono come noi li lasciamo essere, noi adulti, insegnanti o genitori. Con me non fiatavano quando entravo in classe e con qualche mio collega ci voleva un quarto d’ora perchè si sedessero in ordine nei banchi. Eppure io non ho mai e poi mai alzato la voce in classe, nè sbattuto qualcuno in presidenza o fuori della porta. Non avevano paura, ma ero capace di passare anche mezzora di lezione a parlare di cose concrete , abbreviando un pezzetto di lezione. La scuola è fatta per educare ed istruire, ma è più facile lasciare la prima parte e ripetere a macchinetta il tuo programma. Poi quando le cose vanno così storte, dov’è chi controlla, bidelli e preside ?
Ciao, ciao e grazie


 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *