24 dicembre 2012 ore 22:52 Un omaggio ad un ragazzo che non c’e’ piu’, che chiamerò Franco, fratello di BB, da un po’ assente dal blog, ma risusciterà tempi bui permettendo, intanto la abbraccio insieme al fratello “brasilianinho”.

 

 

 

Ecce homo di mario bardelli, olio terroso.

 

 

PRA QUE MENTIR DI NOEL ROSA  (Perché mentire?) -testo orginale dopo la poesia di Franco, la traduzione…domani!

 

 

QUI MI FU DETTO

 

Il mio IO vagava un tempo, nel Cosmo.

Mi fu detto: nasci al mondo.

Ed io nacqui

Il mio IO era vivo e beato nel seno di chi mi generò

Mi fu detto: respira.

Ed io piangendo, cominciai a respirare.

Il mio IO era vivo, e respirava,

ed era ancora felice, nella non conoscenza.

Mi fu detto: cresci, conosci, ed ama.

Ed io, piangendo, crebbi, conobbi, ed amai.

Conobbi l’angoscia, il terrore, la tristezza,

ma ero felice di sapere che ERO.

Mi fu detto: soffri.

Ed io, ormai senza lacrime, soffrii felice di esserne capace.

Mi fu detto: Odia.

Mi sono rifiutato.

 

 

Pra que mentir
Se tu ainda não tens
Esse dom de saber iludir?
Pra quê?Pra que mentir
Se não há necessidade de me trair?
Pra que mentir
Se tu ainda não tens a malícia de toda mulher?
Pra que mentir se eu sei que gostas de outro que te diz que não te quer?
Pra que mentir tanto assim se tu sabes que eu sei que tu não gostas de mim?
Tu sabes que eu te quero
Apesar de ser traído
Pelo teu ódio sincero ou por teu amor fingido
Pra que mentir
Se tu ainda não tens a malícia de toda mulher?
Pra que mentir se eu sei que gostas de outro que te diz que não te quer?

 

 

Condividi

2 Responses to 24 dicembre 2012 ore 22:52 Un omaggio ad un ragazzo che non c’e’ piu’, che chiamerò Franco, fratello di BB, da un po’ assente dal blog, ma risusciterà tempi bui permettendo, intanto la abbraccio insieme al fratello “brasilianinho”.

  1. bibi scrive:

    Grazie, anche per questo ricordo, questo Natale sarà meno triste.
    La poesia che hai pubblicato è una delle mie preferite.
    Un abbraccio a tutti quelli che conosco e anche a quelli che non conosco
    bibì

  2. D 'IMPORZANO DONATELLA scrive:

    Che bella questa poesia, che fa delle domande che tutti, prima o poi, ci siamo posti.

Rispondi a D 'IMPORZANO DONATELLA Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *