31 DICEMBRE 2012 ORE 07:40 “NOEL POETA DA VILA” / NOEL ROSA POETA SAMBISTA DI VILA ISABEL, QUARTIERE DI RIO DE JANEIRO, (December 11, 1910 – May 4, 1937).

 

 

 

IL FILM PURTROPPO E’ PARLATO IN PORTOGHESE, SCORRENDOLO CI SONO DEI SAMBA “AUTENTICI” VECCHISSIMA MANIERA

 

http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=cY4-v-igiC8

 

QUARTETO MALANDRO feitiço da vila(Noel Rosa)

 

 

Incantesimo di Vila

Chi nasce là a Vila, non ha nemmeno un dubbio
nell’abbracciare il samba,che fa danzare i rami
degli alberi e fa più presto nascere la luna.
Là, a Vila Isabel, anche la gente che ha studiato
non ha paura del bamba.
São Paulo dà caffè, Minas dà latte
e Vila Isabel dà samba.
Vila ha un incantesimo senza farofa,
senza candela e senza moneta¹, che ci fa bene.
Avendo un nome di principessa, trasformò il samba
In un incantesimo decente, che prende la gente.
Il sole di Vila è triste, al samba non assiste
perchè la gente implora:”Sole, per amor di Dio,
non venire ora, o le ragazze se ne andranno via”
Io so bene quel che faccio, e so per dove passo,
non mi acceca la passione, ma devo proprio dire:
“Modestia a parte, signori miei, sono di Vila!”
Vila ha un incantesimo senza farofa,
senza candela e senza moneta, che ci fa bene.
Avendo un nome di principessa, trasformò il samba
In un incantesimo decente, che prende la gente.
Chi nasce per sambare, piange per poppare
a ritmo di samba, là non ci sono lucchetti
alla porta, perchè a Vila non ci sono ladRI.
Feitiço da Vila

 

Quem nasce lá na Vila, nem sequer vacila
ao abraçar o samba, que faz dançar os galhos
do arvoredo e faz a lua nascer mais cedo…
Lá, em Vila Isabel, quem é bacharel,
não tem medo de bamba…
São Paulo dá café, Minas dá leite
e a Vila Isabel dá samba…
A vila tem um feitiço sem farofa,
sem vela e sem vintém,que nos faz bem,
tendo nome de princesa,transformou o samba
num feitiço decente, que prende a gente…
O sol da Vila é triste, samba não assiste,
porque a gente implora:“Sol, pelo amor de Deus,
não vem agora, que as morenas vão logo embora…
Eu sei tudo o que faço, sei por onde passo,
paixao nao me aniquila,mas, tenho que dizer,
modéstia à parte, meus senhores, eu sou da Vila!…
A vila tem um feitiço sem farofa,
sem vela e sem vintém, que nos faz bem,
tendo nome de princesa, transformou o samba
num feitiço decente, que prende a gente…
Quem nasce pra sambar, chora pra mamar,
em ritmo de samba,lá não tem cadeado
no portão, por que na Vila não tem ladrão

 

 

IL GRANDE COMPOSITORE CAETANO VELOSO DA’ UNA LEZIONE SU QUESTA CANZONE DAL TITOLO: ” E’ UNA CANZONE RAZZISTA?”

DOPO AVERLA ASCOLTATA CON PIU’ CALMA, POTRO’ CORREGGERE LA TRADUZIONE ITALIANA CHE HO TROVATO (VEDI SOPRA). O forse solo spiegarla.

Se qualcuno vuole aprire quest’ultimo video, puo’ sentire il bel suono del portoghese brasiliano e la simpatia che la gente ha in generale, ma “lo charme e il veneno” (charme e veleno) di Caetano Veloso è…!


 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *