28 marzo 2013 ore 08:39 Ricevo dall’ anpi.bordighera@gmail.com / GRAZIA ARNESE GRIMALDI—I TREDICIMILA RAGAZZI ITALO-LIBICI DIMENTICATI DALLA STORIA–MARCO SABATELLI EDITORE IN SAVONA

GRAZIA ARNESE GRIMALDI

anpi.bordighera@gmail.com
Comunicato stampa 

A Bordighera, negli anni di guerra 1940/1945, vennero ospitati in molti alberghi e nella casermetta della ex-Gil circa quattromila di quei tredicimila ragazzi italo-libici che, per ordine del fascismo, avevano dovuto abbandonare le famiglie, dalle quali rimasero divisi fino alla fine del conflitto. Molti di questi ragazzi perirono per cause belliche ( circa tremila ) e molti altri non poterono pià ricongiungersi ai famigliari: episodi di grandi sofferenze fisiche e morali frutto della dittatura e causate dal conflitto provocato dai nazi-fascisti. Tutto questo è descritto con precisione storica e partecipazione umana da una di quei ragazzi d’ allora, Grazia Arnese Grimaldi che, nel suo libro ‘ I tredicimila ragazzi italo-libici dimenticati dalla storia’ pubblicato da Marco Sabatelli Editore in Savona, ricorda la tragedia di quei bambini. L’ ANPI di Bordighera, con la lettera riportata in allegato, ha proposto al Comune che la presentazione del libro, con l’ intervento dell’ autrice, venga inserita tra le iniziative del programma per la celebrazione del prossimo 25 Aprile, giornata della Liberazione. E’ una straordinaria occasione per far conoscere ai cittadini una pagina che pochi ricordano della storia recente di Bordighera. A tale fine, l’ ANPI si rivolge a tutti coloro che abbiano ricordi, immagini, documenti riferibili all’ importante episodio storico affinché, se disponibili, li facciano conoscere, per una giornata ‘della memoria’ cittadina; mettendosi in comunicazione direttamente via internet con l’ ANPI o rivolgendosi alla libreria ‘Amico Libro’.

Il Presidente dell’ ANPI di Bordighera

Vincenzo Ridi  

PS. La data, il luogo e l’ ora della manifestazione, appena stabiliti, saranno resi pubblici con altro comunicato.
anpi.bordighera@gmail.com
 

 

 

ANPI

Associazione Nazionale Partigiani d’ Italia

Via XX Settembre n. 17

BORDIGHERA

 

 

 

 

Al Signor Commissario Prefettizio

Dottor Paolo D’ Attilio

Comune di BORDIGHERA

 

 

Oggetto: proposta di manifestazione per il prossimo 25 Aprile

 

 

Gentilissimo Signor Commissario,

in occasione della Celebrazione della Liberazione dal nazi-fascismo, la scrivente associazione intende rendere particolare omaggio ai tredicimila ragazzi italo-libici che il 6 Giugno 1940 vennero tolti ai genitori e obbligati a ‘vacanze’ in colonie fasciste. Per questi ragazzi, maschi e femmine, ebbe inizio una triste odissea di vagabondaggio per l’ Italia durante la quale tremila di loro perirono. Solo diecimila, dopo il conflitto mondiale, poterono riabbracciare i loro cari.

A Bordighera, alloggiati in varie residenze, ne furono ospitati nel 1941, 1344 e nel 1942, 1638 .  E la loro presenza è ancora nella memoria dei nostri concittadini meno giovani.

Tutto questo è contenuto nel bel libro “ I tredicimila ragazzi italo-libici dimenticati dalla storia”, scritto da una di quei ragazzi d’ allora, Grazia Arnese Grimaldi,  e pubblicato da Marco Sabatelli Editore in Savona, Gennaio 2012.

La presentazione del libro con l’ intervento dell’ autrice ( che può essere qui solo nei giorni 26 o 27 Aprile ) ci offre la possibilità di far conoscere un triste episodio frutto della dittatura, e causato dal conflitto voluto dal nazismo e dal fascismo.

Pensiamo di fare cosa doverosa e gradita chiedendo l’ inserimento della sopra accennata iniziativa nel programma del Comune per la celebrazione del prossimo 25 Aprile al quale la scrivente Associazione chiede :

a ) la messa a disposizione ( per il 26 o il 27 ) di un locale ( Sala Rossa del Parco ) per la presentazione del libro e per un ricordo di questo avvenimento cittadino ;

b) la consegna di un pubblico attestato di accoglienza ( si spera, calda e affettuosa ) della Città a       quei ragazzi che vennero ‘forzatamente deportati’ nelle colonie ex-Gil di Bordighera.

Rimango a disposizione per meglio illustrarLe personalmente i nostri intendimenti. Confidando  nella Sua sensibilità e positiva accoglienza della nostra proposta, Le porgo i più cordiali saluti.

 

 

Il Presidente dell’ ANPI di Bordighera

( Ing. Vincenzo Ridi )

 

 

Bordighera, li 14 Marzo 2013

Condividi

8 Responses to 28 marzo 2013 ore 08:39 Ricevo dall’ anpi.bordighera@gmail.com / GRAZIA ARNESE GRIMALDI—I TREDICIMILA RAGAZZI ITALO-LIBICI DIMENTICATI DALLA STORIA–MARCO SABATELLI EDITORE IN SAVONA

  1. nemo scrive:

    Grazie cara Chiara, l’ ANPI e Bordighera sicuramente ti sono grati per il rilievo che hai dato all’ iniziativa. Anche la Signora Grimaldi (della quale forse non è l’ immagine che hai pubblicato ) ne sarà lieta .

  2. Antonella Curitti scrive:

    Ho trovato il libro di Grazia Arnese molto bello e interessante

    • Chiara Salvini scrive:

      TI RINGRAZIAMO MOLTO DI DIRCELO, NON SAI CHE GIOIA QUANDO A QUALCUNO VIENE VOGLIA DI “COMUNICARE CON NOI—” RIFERIRO’ ALL’ORGANIZZATORE DELL’EVENTO DI BORDIGHERA, MA FORSE LO VEDE LUI STESSO, PERCHE’ OGNI TANTI CI GUARDA…ODIO LE MAIUSCOLE, MA ODIO ANCORA DI PIU’ RISCRIVERE TUTTO—CARA ANTONELLA, SE TI INTERSSI AI LIBRI, CERCHERENO DI…MA POI, SAI, LA VITA CORRE FORTE FORTE, NON SO QUANTI ANNI HAI, DI SOLITO AI GIOVANI IL TEMPO NON PASSA, MENTRE AI VECCHI, LA SENSAZIONE CHE PREME DI PIUì E’ CHE ALLA MATTINA VERSO LE 11-12,IL TEMPO RIMASTO FINO A SERA, TE LO SEI GIA’ MANGIATO TUTTO E NON RIMANE PIU’ NIENTE.. almeno ciao e grazie, bimba antonella, te la dico da seduta o minuscolO, mi sento meglio, chiara

    • Chiara Salvini scrive:

      guarda, Antonella, ricopio per te un commento di nemo dove si indica un libro:

      In Montale (per me il più grande poeta ‘nostro contemporaneo’ ) vi sono sicuramente ‘varianti’. Mediterraneo , la ‘raccolta’ da cui hai tratto le due poesie inserita in ‘Ossi di Seppia’ , compare già nell’ edizione pubblicata da Gobetti nel 1925 ed è dedicata a Bobi Bazlen ( per gratitudine, dato che gli aveva consigliato di leggere Svevo ). A proposito di Bazlen ho apprezzato il libro ‘Lo stadio di Wimbledon’ di Daniele Del Giudice ( consiglio di nemo).

      n Montale (per me il più grande poeta ‘nostro contemporaneo’ ) vi sono sicuramente ‘varianti’. Mediterraneo , la ‘raccolta’ da cui hai tratto le due poesie inserita in ‘Ossi di Seppia’ , compare già nell’ edizione pubblicata da Gobetti nel 1925 ed è dedicata a Bobi Bazlen ( per gratitudine, dato che gli aveva consigliato di leggere Svevo ). A proposito di Bazlen ho apprezzato il libro ‘Lo stadio di Wimbledon’ di Daniele Del Giudice ( consiglio di nemo).

    • Chiara Salvini scrive:

      Carissima Antonella, non vorresti… per caso…. se avessi tempo… e voglia…farci una piccola scheda dove dici qualcosa del libro e se vuoi puoi aggiungere perche’ ti è piaciuto—è un modo di farlo leggere ad altri e, in questo come in altri casi, vale sempre la pena—-Non te la senti? Ti vogliamo bene come prima, specie Chiara “per il modo semplice e sintetico ( in cui pero’ c’era tutto), di scriverci. Sai, qui si arranca, abbiamo bisogno di collaboratori con “altre teste” e altre cose” che interessino, ciao bella, buona giornata, chiarì…ma solo per te!

  3. This guarantees that your move will be completed should your
    firm go bust. In this way, you can avoid problems faced by
    them at the time of your house shifting process.
    And there are a large number of families who relocate from the UK
    to France almost daily. Expat forums and social media channels are also great places to look for people who have used movers recently.
    Reliability aside from choosing an affordable and well known shipping
    company like LTV International Removals, it is also best to review their reliability.

  4. Gianni Iaci scrive:

    Mia mamma, che oggi ha 85 anni, viveva al villaggio Pietro Micca. E’ stata una dei tredicimila e mi ha raccontato vari episodi di quel tempo. Le acquisterò il libro (se lo trovo) della signora Grazia Arnese Grimaldi per poterlo leggere insieme.

  5. Ornella Carrubba scrive:

    Ho letto il libro della Signora Grazia Arnese Grimaldi e mi ha commossa fino alle lacrime, ma la cosa speciale è che ho avuto l’onore di conoscerla, sono andata a cercarla essendo quasi concittadine ed abbiamo parlato per ore ed ore, sono felice di aver trovato una pesona splendida, meravigliosa! La sua storia mi ha catturata poichè una mia cara zia ha vissuto la stessa odissea, mia mamma era troppo piccola allora per partire, ma ha ricordi vivissimi della Libia. Consiglio vivamente di leggere questo libro. Grazie per averlo scritto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *