29 MARZO 2013 ORE 10:21 DIXIT ET MAGNIFICAT WOLFANG AMADEUS MOZART

 

 

Auditori Municipal “Enric Granados”. Lleida
Xavier Puig
Orquestra Nacional de Cambra d’Andorra
Cor de Cambra de l’Auditori Enric Granados
W.A. Mozart
Dixit et Magnificat, KV.193

 

 

QUI VERRANNO PUBBLICATI IN ORDINE SPARSO E IMPLICITO RIFERIMENTI E NOTIZIE, IMMAGINI E SOUNDS CHE LA REDAZIONE REPUTA INTERESSANTI. LA REDAZIONE È DISPOSTA A DISCUTERE IL SUO GIUDIZIO. SONO GRADITI CONTRIBUTI E SUGGERIMENTI.

LUNEDÌ 7 MARZO 2011

Il Magnificat di Gerusalemme premia tre giovani pianiste arabe

Riceviamo e volentieri pubblichiamo:
Tre giovani laureate del concorso per pianisti Nikolaus de La Flüe, giunto alla sua 12.a edizione
Annie Aslanian (1997), Ruba Qaimari (1997) et Marianne Hazou (1995)
eseguiranno brani di Mozart, Grieg, Schubert, Beethoven, Rachmaninov, Webber, Kuhlau et Bizet.

L’entrata è libera. Le offerte raccolte andranno a sostenere l’opera della scuola di musica Magnificat promossa dalla Custodia di Terra Santa.

A lato, nella foto che dobbiamo al Manificat, due laureate del premio Niklaus von Flüe, Annie Aslanian (1997) e Ruba Qaimari (1997)

 

Comunicato stampa


 

Tre giovani talenti pianistici dell’Istituto di Musica Magnificat di Gerusalemme in concerto a Lugano e Ginevra il 17 e 19 marzo 2011


Il giovedì 17 e sabato 19 marzo 2011, su invito dell’Associazione Amici del Magnificat, saranno in concerto rispettivamente presso il Conservatorio della Svizzera Italiana (CSI) a Lugano alle ore 20.30, e presso il Conservatorio Popolare di Musica, Teatro e Danza (CPMTD) a Ginevra alle ore 16.30, tre dei giovani vincitori del Concorso per pianoforte “Nikolaus de la Flüe” organizzato a Gerusalemme dall’Istituto di Musica Magnificat della Custodia di Terra Santa i 28-30 gennaio scorsi. Annie Aslanian (1997), Ruba Qaimari (1997) e Marianne Hazou (1995) eseguiranno brani pianistici di Mozart, Grieg, Schubert, Bethoven, Rachmaninov, Webber, Kuhlau e Bizet.


 

Il Concorso per pianoforte “Nikolaus de la Flüe” è il più antico concorso di musica della Terra Santa per i giovani pianisti palestinesi, compresi gli arabi di passaporto israeliano. Giunto quest’anno alla sua dodicesima edizione, la sua finalità è quella di individuare e incentivare giovani talenti per divulgare la musica classica anche nel contesto della società locale, storicamente meno interessata a questo tipo di repertorio.

 

Al concorso hanno partecipato nel 2011 trenta ragazzi di età compresa mediamente tra i dieci e i quindici anni, provenienti da Gerusalemme, Nazaret, Shafa-Amer, Abu Gosh, Ramle, Betlemme, Beit Shaur, e da varie scuole di Terra Santa, suddivisi in categorie in rapporto all’età e alla difficoltà dei brani obbligatori da eseguire (tra i quali alcune invenzioni contrappuntistiche di Padre Armando Pierucci, fondatore e direttore del Magnificat, il Preludio e fuga in do minore di Bach, e un brano a scelta di corrispondente levatura).

 

 

Annie Aslanian, Ruba Qaimari e Marianne Hazou studiano pianoforte presso l’Istituto Magnificat sino dal 2003, rispettivamente dal 2005, di cui gli ultimi quattro con i Maestri Emma e Maria Spitkovsky. Le tre ragazze provengono da diversi quartieri di Gerusalemme e nel loro piccolo esprimono insieme la variegata società di Terra Santa. L’Istituto Magnificat conta tra i propri allievi e professori di varie origini sociali e religiose: Israeliani, Palestinesi, Cristiani di ogni Confessione, Ebrei e Musulmani, riuniti dallo studio e dall’amore per la musica.

 

L’Istituto di Musica Magnificat, situato nel cuore della vecchia città di Gerusalemme, si è dato come vocazione di offrire un insegnamento nel campo musicale corrispondente ai più alti standards internazionali. Esso è convenzionato con il Conservatorio di Musica di Vicenza “A. Pedrollo” e segue i programmi dei Conservatori di musica italiani per i livelli preaccademici. Il Conservatorio di Musica di Vicenza prevede di aprire presso il Magnificat, nei prossimi anni, dei corsi accademici di primo e secondo livello in alcune discipline, che permetteranno agli allievi della scuola di ottenere diplomi accademici europei presso il Magnificat.

 

 

L’Istituto Magnificat conta circa 200 allievi, più di 20 insegnanti e tre cori. Oltre l’insegnamento e il sostegno alla Custodia di Terra Santa per l’animazione musicale delle liturgie solenni nei Luoghi Santi, la scuola ha anche al suo attivo pubblicazioni, incisioni di CD musicali, tournée concertistiche all’estero, concerti e organizzazione di concorsi.

 

 

Da quest’anno il sostenitore principale del Concorso per pianoforte “Nikolaus del la Flüe” è l’Associazione Amici del Magnificat, con sede a Melide (TI) in Svizzera, che ha appunto desiderato intitolare il concorso a San Nikolaus de la Flüe (1417-1487), uomo di Pace e di dialogo del suo tempo. Esso congiunse nella sua persona notevolissime qualità ed esperienze. Fu infatti uomo politico sperimentato e rispettato, padre di famiglia numerosa, ma anche mistico di grande statura morale e spirituale. Riconosciuto per la saggezza e la perspicacia dei suoi consigli, veniva consultato dai regnanti da tutt’Europa, ed ebbe un ruolo fondamentale nel riportare la Pace nella Confederazione Elvetica, ai tempi divisa da guerre fratricide. Nelle edizioni precedenti il concorso era intitolato alla memoria di Carlo (e Anita) Tavasani.

 

 

L’ingresso ai due concerti è libero e si propone come una forma di sostegno alla notevole opera e all’importante impegno dell’Istituto di Musica Magnificat di Gerusalemme. Vi aspettiamo numerosi!

 

 

UFFICIO STAMPA e contatti

Associazione Amici del Magnificat,

Tel. +41 76 5152170, Email info@amicimagnificat.ch

Print this post

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *