30 maggio 2013 ore 08:47 APPENA UNO SGUARDO SU MIMMO ROTELLA…ho imparato una nuova parola: quello dei “quadri stracciati, o manifesti stracciati”, si chiama “decollage”, come dice mimmo rotella nel filmato, non aspettatevi granché, nella mia minuscola esperienza gli artisti – pittori – sanno dire molto poco del loro modo di fare arte se non aneddoti che aiutano certamente, ma poi…comincia il vostro lavoro!

 

uno di noi, mimmo rotella....i filmati, a meno di saperli produrre, uno li vede apprendendo quello che puo’ e il resto non lo guarda (lo butta via), ciao, buon giovedì, chiara

 

Mimmo Rotella (Catanzaro7 ottobre 1918 – Milano8 gennaio 2006)

uno degli autoritratti

 


“La Tigre 1962-1997”

 

 

 

 

 

 

 

 

CHIARA:  questo sopra non è una tigre…ma ci stava bene, non vi pare?

 

Condividi

5 Responses to 30 maggio 2013 ore 08:47 APPENA UNO SGUARDO SU MIMMO ROTELLA…ho imparato una nuova parola: quello dei “quadri stracciati, o manifesti stracciati”, si chiama “decollage”, come dice mimmo rotella nel filmato, non aspettatevi granché, nella mia minuscola esperienza gli artisti – pittori – sanno dire molto poco del loro modo di fare arte se non aneddoti che aiutano certamente, ma poi…comincia il vostro lavoro!

  1. nemo scrive:

    ehh, questi artisti ‘calabresi’ …

    • Chiara Salvini scrive:

      vuoi dire “questi maudits calabresi” come il tuo grande Enzo Maiolino? Anche lui dei dintorni di Catanzaro? grazie, buona giornata di sole, c’è qui a Milano, figurarsi a Bordighera! ch.

  2. D 'IMPORZANO DONATELLA scrive:

    Mi piacciono questi quadri o figure, se così si possono chiamare. Mi viene però sempre il sospetto che ci sia dietro qualche piccola trovata, ma forse è perché non ne so niente.

    • Chiara Salvini scrive:

      ti ho risposto, stellina d’oiro, ma mi si è cancellato. Magari lo riprendero’…passata la delusione, ciao mon amour! hAI VISTO NEL TG quei due ragazzi francesi che si sono sposati, cosa ne pensi per noi? Ma io eviterei la cerimonia. E poi, ciccy, se vogliamo peccare, facciamo un harem misto misto…ci possiamo mettere come bambolotti di pezza anche i nostri mariti: in sala, su una poltrona davanti alla tv, sarebbero magnifici! No, non te la se ti di fare questo gran passo? Ci continuiamo ad amare inconsciamente (dal ’57?) come dice il sempre più povero Freud: in soldoni, nasciamo bisessuali, attraverso l’amore verso i nostri genitori, attenzione, di entrambi i sessi, inconsciamente facciamo una specie di scelta, diciamo che per il 51% siamo eterosessuali o omosessuali; poi, uno le percentuali se le vede lui, si capisce; ebbene, mettiamo di arrivare al 51%, il resto che dovrebbe fare 49%, è comunque un’energia verso la vita, che Freud, da ultimo, chiama “Eros” (una forza cioè che tende a costruire unità sempre piu’ grandi, unire- collegare-condividere-trasformare in positivo/// opposta a Tanatos o istinto di morte, che invece “scioglie” le unità costruite, divide, spezza…fino ad arrivare all’inanimato con la morte /// entrambe energie correlazionate, ma qui chiudo)…dicevo, allora ci è rimasto il 49% di energia chiamiamola erotica / nel senso generale che ho detto, ma anche perché comporta un’attrazione che comunemente chiamiamo erotica…Ebbene, questa energia, il 49%, sempre secondo Freud, è nascosta-rimossa-non cosciente (oggi non è piu’ così, secondo il mio picciol “me”) e CI SERVE per tenere a lungo-duraturi- i legami con il nostro sesso. Bello no? di mio, verifico da anni che è così, certo lo vedi con una certa introspezione…Comunque ti dico subito che…tu, Amore Grande…per essere il mio tipo anche per tante carezze…dovresti perdere forse una trentina di chili…e forse anche un po’ di anni…c’è poco da fare, come vediamo bene nei nostri cosiddetti mariti, attira solo la carne fresca. Ma noi siamo già delle amanti splendide così sublimate, cosa ne dici di non cambiare niente e continuare ad amarci con passione, ciao, grazie di tutto, principalmente di esistere, ch.

  3. nemo scrive:

    Mi raccomando di non sbagliare più: di Cosenza, di Cosenza … è ‘noddico’ …. un ‘altoatesino’ della Calabria ….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *