28 settembre 2013 ore 17:45 GRECIA / PIREO / NELLA NOTTE TRA IL 17/18 SETTEMBRE 15 FASCISTI DI ALBAVERA AMMAZZANO A COLTELLATE UN RAGAZZO DI 34 ANNI, PAVLOV FISSA, NOTO RAPPER (KILLAH P), SIMPATIZZANTE DELL’ORGANIZZAZIONE DI SINISTRA “ANTARSIA”: QUELLO CHE E’ ETERNO NEI FASCISTI E’ IL RAPPORTO TRA LA VITTIMA (UNA/ POSSIBILMENTE SOLA /IN STRADA BUIA) E UN GROSSO NUMERO DI ASSALTANTI.

 

ALL’INIZIO DEL FILMATO SI LEGGE IN INGLESE,
SOTTO IL BRACCIO ALZATO COL PUGNO :
RISE UP= SVEGLIATEVI!
UN ALTRO FILMATO SULLA LIBERTA’ (CREDO)

 

GRECIA

 

è morto nella notte tra martedì 17 settembre (2013) e il 18 settembre;

questa foto è probabilmente una foto manifesto in onore

di questo compagno.

Atene, ucciso a coltellate rapper antifascista
Confessa estremista neonazista di Alba Dorata

La vittima aggredita all’uscita di un bar da un gruppo

di 15 militanti al termine di una lite per motivi

sportivi e politici

GRECIA

Atene, ucciso a coltellate rapper antifascista
Confessa estremista neonazista di Alba Dorata

La vittima aggredita all’uscita di un bar da un gruppo di 15 militanti

al termine di una lite per motivi sportivi e politici

 

Killah P (Facebook)Killah P (Facebook)

 

Un rapper antifascista greco, Pavlos Fissas – noto al pubblico

come Killah P-, è stato ucciso a coltellate martedì notte in un

bar di Atene, nella zona del Pireo. L’aggressore, un militante

di Alba Dorata, è stato arrestato dopo avere confessato il crimine.

Il portavoce del partito neonazista greco, Ilias Kasidiaris ha subito

preso le distanze dalla vicenda, parlando di «crimine odioso»,

negando un qualsiasi coinvolgimento del suo schieramento e

minacciando querele.

LA VICENDA – Secondo le prime ricostruzioni, la vittima,

che militava nel gruppo di estrema sinistra Antarsia, e il suo

aggressore, avrebbero avuto un diverbio in un caffè di Amfiali,

nella zona di Keratsini, dove l’artista, 34 anni, stava guardando

la partita di Champions League tra Olympiakos e Paris St Germain.

La lite tra i due sarebbe scoppiata proprio a proposito del match

e si sarebbe poi trasformata in uno scontro politico. L’aggressore,

un pregiudicato di 45 anni, avrebbe poi lasciato il locale per tornare

poco dopo accompagnato da una quindicina di compagni:

ha aspettato che Fissas uscisse dal bar per aggredirlo a colpi di coltello.

Poco prima di morire in un ospedale della capitale greca, la vittima ha

fatto in tempo a rivelare il nome del suo assassino alle forze dell’ordine.

PERQUISIZIONI – Le forze dell’ordine hanno effettuato delle

perquisizioni nelle sedi di Alba Dorata di Leoforos Messogion e di

via Deliyanni. Come riferisce il sito web Newsit.gr, all’operazione

di polizia hanno partecipato anche due parlamentari del partito,

Ilias Panayotaros e Christos Pappas.

VIOLENZA – Alba Dorata è entrato per la prima

volta nel parlamento di Atene nella primavera

dell’anno scorso, conquistando il 7% dei suffragi.

Secondo gli ultimi sondaggi ha attualmente

un consenso che si aggira intorno al 12%.

18 settembre 2013 | 17:53 

Atene, ucciso a coltellate rapper antifascista.
Confessa estremista neonazista di Alba Dorata

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *