ore 22 aprile 2014 dal blog di nemo —“IL NOSTRO NEMO” (FINCHE’ SARA’)—-UN BRANO IMPORTANTE SUI NOSTRI GIOVANI DI UMBERTO GALIMBERTI (DA REP. DONNA, ULTIMA PAGINA—SE HA QUALCUNO HA GUARDATO, ANCHE CHIARA VI AVEVA CONSIGLIATO DI LEGGERLO—SENZA MAI DIMENTICARE LA “CARA ELASTI”, AMATISSIMO DA NEMO CHE ME L’HA FATTA SCOPRIRE) —AL FONDO CHIARA SI E’ PERMESSA DI METTERE DUE INFORMAZIONI LEGATE A QUESTA TEMA—

 

 

nemonemo ha postato sul blog cinelibri

————————————-

 

http://www.umbertogalimberti.it/-il suo sito ufficiale

(Monza2 maggio 1942) è un filosofopsicoanalista e docente universitario italiano.

Dal 1985 è membro ordinario dell’International Association for Analytical Psychology  (SOCIETA’ PSICOANALITICA JUNGHIANA) . È inoltre dal 2003 vicepresidente dell’Associazione Italiana per la Consulenza Filosofica “Phronesis”.
Umberto Galimberti: Solitari e ribelli, così i ragazzi si salvano dal nulla
“””… < […] La mancanza di prospettive future già da una ventina d’ anni ha inaugurato l’ epoca nichilista che Nietzsche aveva predetto e così definito: ‘ Manca lo scopo, manca la risposta al perché, tutti i valori si svalutano ‘. Oggi che l’ unico valore egemone nella nostra società è il denaro che tutto può comprare, persino il sesso e il potere, cosa si pensa che possano acquisire e volere i giovani, se non ‘le belle cose’, come scrive Platone, che sfilano davanti alla caverna dove sono incatenati gli schiavi? E però, come nel mito della caverna , uno schiavo si libera dalle catene, esce dall’ antro e prende a guardare e ad ammirare le ‘cose vere’. È un percorso difficile, che avviene in solitudine, accompagnato dal riso e dal disprezzo di quanti dalla caverna non sono usciti, rassicurati dalla loro prigionia. Una
prigionia, che, al pari degli schiavi di cui parla Platone, i giovani di oggi non avvertono come schiavitù, perché le catene sono dorate e luccicanti. E perciò pensano di essere, più degli altri, all’ altezza dei tempi, perché hanno lasciato alle spalle libri e cultura, impegno e rispetto. Valori d’ altri tempi, anche se verrà il giorno in cui avvertiranno il vuoto che li circonda e il nulla in cui orientarsi. Ma resta pur sempre il divertimento con cui distrarsi, il vivere il presente in presa diretta 24 ore su 24, anche se nel frattempo la loro vita, vissuta da virtuosi dell’ irresponsabilità, si srotola in un esperimento dall’ esito incerto >.

( da Risponde Umberto Galimberti , D la Repubblica del 12 Aprile 2014 )

commenta: http://www.iobloggo.com/comments.php?blogid=124329&eid=1468
————————————-

– clicca qui per vedere il post:
http://cinelibri.iobloggo.com/1468/umberto-galimberti-solitari-e-ribelli-cosi-i-ragazzi-si-salvano-dal-nulla/&cid=Array&uid=115705&m=02
– clicca qui per vedere il blog: http://cinelibri.iobloggo.com

 

 

 

 

1.  SE A QUALCUNO INTERESSA,  CHIARA SEGNALA UN VIDEO DEL PROF. GALIMBERTI, CHIARO, E GENTILE COMUNICATORE, SUL TEMA DEL NICHILISMO DAL TITOLO: “VENIR MENO PER ESSERE NULLA, IL PROBLEMA ATTUALE DEL NICHILISMO” CHE AL BRANO DEL BLOG DI NEMO E’ LEGATO—SI TRATTA DI UNA SUA LEZIONE (UN’ORA E QUALCOSA) A CA’ FOSCARI, UNIVERSITA’ DI VENEZIA—

 

https://www.youtube.com/watch?v=DRLE23SuFTQ

 

2.    ALTRA VOCE IMPORTANTE SUI GIOVANI:

MASSIMO RECALCATI —Clinica del vuoto. Anoressie, dipendenze, psicosi–FRANCO ANGELI–RISTAMPA 2013 (1A ED. 2002)—SI TROVA SU e- BAY

 

 

3. paolo crepet (un autore che conosco poco)

 

Le dimensioni del vuoto. I giovani e il suicidio

 

(sottotitolo: I giovani e il suicidio–che dovrebbe esplorare le ragioni della societa’ e non solo della psiche (non lo conosco)—feltrinelli—disponibile usato in buone condizioni a 7 euro

Condividi
Questa voce è stata pubblicata in GENERALE. Contrassegna il permalink.

1 risposta a ore 22 aprile 2014 dal blog di nemo —“IL NOSTRO NEMO” (FINCHE’ SARA’)—-UN BRANO IMPORTANTE SUI NOSTRI GIOVANI DI UMBERTO GALIMBERTI (DA REP. DONNA, ULTIMA PAGINA—SE HA QUALCUNO HA GUARDATO, ANCHE CHIARA VI AVEVA CONSIGLIATO DI LEGGERLO—SENZA MAI DIMENTICARE LA “CARA ELASTI”, AMATISSIMO DA NEMO CHE ME L’HA FATTA SCOPRIRE) —AL FONDO CHIARA SI E’ PERMESSA DI METTERE DUE INFORMAZIONI LEGATE A QUESTA TEMA—

  1. Donatella D'Imporzano scrive:

    So veramente poco dei giovani. Non so se questo senso di spaesamento, di inutilità, non sia propriamente dei giovani, ma invece di tutto il mondo che per convenzione diciamo occidentale. Ciò che noto di più, forse perché la politica è sempre stata tra le mie passioni, è la miseria della politica attuale. Si cerca di fare a pezzi la Costituzione, che a parole si diceva la più bella del mondo; si va impunemente verso un sistema autoritario, perché bisogna fare presto a fare le riforme, perché l’Europa ce lo chiede!!! Le riforme si fanno a colpi di spugna, senza un senso generale di quello che si sta facendo. Si abolisce il Senato, così si risparmia, ma perché allora non abolire anche la Camera, si risparmierebbe di più, con qualche leader, mi raccomando carismatico, che pensi lui a fare le leggi, così possiamo dormire sonni tranquilli. Ci pensa Lui! Mi pare una frase tragica che abbiamo già sentito e quando ci siamo risvegliati ci siamo ritrovati più miserabili di prima. Le Province, tra suoni di fanfare, sono state abolite ( non è vero). Sono stati aboliti i finanziamenti che davano possibilità di sopravvivenza alle scuole superiori ,alle biblioteche pubbliche,ecc. A Cinisello si sta facendo una raccolta di firme affinché le biblioteche, una delle istituzioni pubbliche che ancora funzionano bene, pur limitatamente rispetto a quello che potrebbero ( scarsi addetti pagati) continuino ad essere finanziate dallo Stato. Prima lo erano dalle Province, adesso non si sa e chissà quando lo si saprà. Tanto, a cosa serve leggere: più le persone sono ignoranti e meglio vengono manovrate. E’ una legge vecchia ma questa non la rottamiamo, anzi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.