ore 22:57 Una “Introduzione al buddismo” che a chiara sembra fatta molto bene—anche solo per avere due news–Una cosa che mi ha sempre colpito che questa predicazione della com-passione sia attuale già, mi pare, sei secoli prima di Cristo—Il Buddismo che, dicono, si diffuse così rapidamente, non avrà portato una cultura….

 

 

http://www.guruji.it/introduzione_al_buddhismo.pdf

 

——-

“La dottrina morale del Buddha”, osserva Burnett Hillman Streeter, illustre studioso di Oxford, “e’ sorprendentemente simile al discorso evangelico”. Inoltre, le parole dette da Gesu’ sulla montagna costituiscono il suo piu’ grande insegnamento, esattamente come il Dhammapada, concettualmente affine al Sermone, costituisce il libro piu’ importante del buddhismo: se esso e’ la trasposizione scritta in lingua pali della tradizione orale sorta tra i primi iniziati buddhisti, il discorso evangelico della montagna e altre parti dei quattro Vangeli vengono infatti attribuiti ai primi seguaci di Cristo. Segue un confronto tra frasi cristiane e buddiste—davvero “nuovo” per chiara

 

ma prima un’altra campana, come si diceva una volta, ma che non conosciamo:

 

 

 

 

 

 

il confronto:

LUCA 6, 31

Cio’ che volete gli uomini facciano a Voi, anche voi fatelo a loro.

*

DHAMMAPADA X, 129-130

Chi considera (gli altri) uguali a se stesso non danneggia, non uccide.

LUCA 6, 29

A chi ti percuote sulla guancia porgi anche l’altra.

*

MAJJHIMA NIKAYA 21, 6

Se qualcuno ti colpisce con la mano, con un bastone, o con un coltello, dovresti abbandonare ogni desiderio e non pronunciare parole malvagie.

LUCA 6, 27-30

Amate i vostri nemici, fate del bene a coloro che vi odiano, benedite coloro che vi maledicono, pregate per coloro che vi maltrattano. […] A chi ti leva il mantello, non rifiutare la tunica. Da’a chiunque ti chiede; e a chi prende il tuo, non richiederlo.

*

DHAMMAPADA I, 5; XVII, 223

Ecco proprio in causa dell’ostilita’ mai si placa l’ostilita’, solo con la non ostilita’ si placa: questo e’ immutabile elemento. […] Con la calma vinci l’ira, col bene vinci il male. Vinci la miseria con la liberalita’, con la verita’, la menzogna.

MATTEO 25, 45

In verita’ vi dico: ogni volta che non avete fatto queste cose a uno di questi miei fratelli piu’ piccoli, non l’avete fatto a me.

*

VINAYA, MAHAVAGGA 8, 26, 3

Se non vi aiutate gli uni gli altri, chi ci sara’ ad aiutarvi? Chiunque aiuta me, deve aiutare i malati.

 

———————————————-

qui abbiamo tagliato, ma il confronto va avanti—

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *