ORE 17:45 UNO STRAORDINARIO VIDEO SU SANTA SOFIA —CHE E’ UN MUSEO DAL 1935, O FORSE MUSEO E CHIESA—NON E’ CHIARO / —

 

https://www.youtube.com/watch?v=4fsgAwpfJZo

 

 

 

 

La “basilica di Santa Sofia”, fatta costruire dall’imperatore Giustiniano I, si trova a Costantinopoli (Istanbul), fu costruita nel secolo VI ed è di arte “Bizantina”.

 

 

Basilica di Santa Sofia
Ayasofya (Turco)
Aγία Σοφία (Greco)
Sancta Sophia (Latino)
Basilica di Santa Sofia
Basilica di Santa Sofia
Stato Turchia Turchia
Regione Regione di Marmara
Località Istanbul
Religione Greco-Ortodossa (562-1204 e 1261-1453),Cristiana cattolica di rito romano (1204-1261),Islam (1453-1931), nessuna (Museo) (1931 – )
Stile architettonico bizantino
Completamento 537

 

QUI SI VEDE MEGLIO!

File:Hagia Sophia Mars 2013.jpg

17 TURKU (CON DUE DIERESI SULLE “U”) – SI TRATTA DELLA PIU’ ANTICA MUSICA POPOLARE TURCA CHE SI SUONA CON UNO STRUMENTO  CHE APPARTIENE ALLA LORO CULTURA: IL SAZ

https://www.youtube.com/watch?v=Kt1aB8s0qQQ

 

 

 

Baglama.jpg

Il saz, lo strumento con cui viene suonato un türkü
Informazioni generali
Classificazione Cordofoni composti, con corde parallele alla cassa armonica, a pizzico
Famiglia Liuti a manico lungo
Utilizzo
Musica dell’Asia Occidentale

RAGAZZI BELLI, L’ORIGINE DI QUESTO STRUMENTO COSI’ CARATTERISTI COSI’ CARATTERISTICO DELL’ANIMA TURCA E’ DI ORIGINE CURDA!

 

 

LA TURCHIA—CAPITALE   ANKARA

 

 

 

Condividi

One Response to ORE 17:45 UNO STRAORDINARIO VIDEO SU SANTA SOFIA —CHE E’ UN MUSEO DAL 1935, O FORSE MUSEO E CHIESA—NON E’ CHIARO / —

  1. Donatella scrive:

    Per quello che ho visto io della Turchia ( la parte della costa sul Mediterraneo) è un paese bellissimo, pieno di verde, di boschi, di capre che da rupi verticali riescono a scendere in riva al mare. Ci sono piccoli golfi con acqua trasparente, dove l’attracco delle barche è costituito magari dai resti di una colonna greca e sott’acqua vedi degli antichi sarcofagi di marmo diventati habitat di pesci. Le persone, almeno allora, erano gentilissime e, cosa che mi aveva stupito molto, ce n’erano molti biondi naturali, i discendenti degli antichi Galati. Del resto la famosa statua del Galata morente, credo nei musei vaticani, viene proprio da lì. Insomma un paese bello e gentile, attraversato, come l’Italia nei secoli, da migliaia di invasori delle razze più diverse. Che la bellezza venga anche dalla pluralità, alla faccia dei razzisti ?!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *