—-Grecia : ” compromesso onorevole ma non incondizionata capitolazione ” // con tante cose dette, anche dal Ministro delle Finanze, mi pare che in questo discorso al Parlamento greco, Tsipras ritrovi “il suo modo” di guidare la politica greca— A voi, cosa ne pare?

 

 

 

Hope= speranza

 

 

 

nota:    La ristrutturazione del debito è una procedura che prevede un accordo con il quale le condizioni originarie di un prestito (tassi, scadenze, divisa, periodo di garanzia) vengono modificate per alleggerire l’onere del debitore

 

 

 

Doccia gelata di Tsipras sui negoziati con Bruxelles: per ripagare il debito greco serve una ristrutturazione

di  30 marzo 2015

 

 

«La ristrutturazione del debito greco è necessaria affinché Atene possa rimborsarlo». Lo ha detto il premier greco, Alexis Tsipras nel corso del discorso al Parlamento sulla situazione dei negoziati in corso con la Troika a Bruxelles. L’affermazione di Tsipras riporta le lancette dell’orologio al 20 febbraio scorso, quando Atene accettò di eliminare la richiesta di riduzione del debito in cambio dell’estensione di quattro mesi del termine per raggiungere un accordo con la Troika. Una doccia gelata sui negoziati in corso da venerdì a Bruxelles perché rimette in discussione un elemento che i greci avevano accettato di accantonare per poter trovare un compromesso, che ora si fa più difficile.

Tsipras ha detto inoltre che il governo greco cerca un «compromesso onorevole con i partner europei ma che non ci sarà una incondizionata capitolazione». Il premier greco si è detto convinto che il piano di riforme sarà accettato dai creditori internazionali ma ha anche ricordato che i precedenti governi non hanno saputo fare «nessuna riforma utile al Paese salvo varare politiche di austerità». Il premier, che ha parlato di difesa della classe media, e quindi in qualche modo si è spostatao al centro dell’agone politico, non ha parlato molto delle riforme che il suo governo si agginge a proporre a Bruxells, limitandosi a ricordare misure contro il «contrabbando, lotta al lavoro nero, maggiori controlli sui trasferimenti bancari, e una nuova tassazione delle licenze televisive e radiofoniche», oggi praticamente esentasse.

Quando alla Germania, Tsipras ha ricordato lo «scandalo Siemens», cioè l’episodio di tangenti erogate in Grecia dalla società tedesca poi condannata in Germania da una sentenza della magistratura tedesca, e il tema ancora spinoso delle «riparazioni di guerra». Quanto alla lista Lagarde, come viene chiamata in Grecia la lista Falciani, cioè l’elenco di correntisti greci nella filiale di HSBC di Ginevra, Tsipras si è chiesto retoricamente come mai su centinaia di nomi di possibili evasori fiscali siano stati controllati solo 25 persone in tutto dal fisco greco. Il premier ha quindi attaccato il suo predecessore di Nea Dimokratia, Samaras, accusandolo di non aver fatto le riforme che più servivano al Paese, «quelle contro la corruzione e per una maggiore trasparenza», ma di essersi limitato a «imboccare la via dell’austerità».

 

 

 

questa foto del giorno delle elezioni mmi sembra più bella di quelle che più sono apparse…e a voi<?

 

 

 

 


 

ARTICOLI CORRELATI

 

 

 

 

 


CLICCA PER CONDIVIDERE

©RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA

ANNUNCI GOOGLE

FIRMA contro VITALIZIO
Cancelliamo una Vergogna NO Vitalizio ai Politici Condannati
riparteilfuturo.it

Pannelli Solari – Prezzi
Oggi costano oltre il 70% in meno. Scopri perchè !
preventivi.it

studio legale crvlex
Concordati preventivi, Fallimenti Ristrutturazioni del debito, MILANO
www.rubiu.it

Lascia il primo commento a questo articolo

 

Scrivi il tuo commento

Entra nella community per lasciare un commento

Permalink

 

 

 

 

 

 

 

http://www.ilsole24ore.com/art/mondo/2015-03-30/doccia-gelata-tsipras-negoziati-bruxelles-ripagare-debito-greco-serve-ristrutturazione-202834.shtml?uuid=ABew1uHD

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *