ore 09:48 ” IL SAPERE ROMPE LE CATENE DELLA SCHIAVITU’ ” —anche noi lo sappiamo, specie chi si è dedicato all’insegnamento, ma… LUI LO SA DIRE MEGLIO !

 

 

(Buenos Aires12 de septiembre de 1964 – RamalloProvincia de Buenos Aires31 de enero de2015)1 fue un economistaescritorperiodistadocente argentino.

 

Antonio Voltolini ha condiviso la foto di Perfil.com.
1 h ·
Quando si nasce poveri, studiare è il più grande atto di ribellione contro il sistema. Il sapere rompe le catene della schiavitù.

 

 

Condividi
Questa voce è stata pubblicata in GENERALE. Contrassegna il permalink.

1 risposta a ore 09:48 ” IL SAPERE ROMPE LE CATENE DELLA SCHIAVITU’ ” —anche noi lo sappiamo, specie chi si è dedicato all’insegnamento, ma… LUI LO SA DIRE MEGLIO !

  1. Donatella scrive:

    La bella scuola, la buona scuola
    chissà mai cosa sarà.
    Sarà il preside
    che fa ispezioni
    perché la scuola deve marciar.
    ( sottofondo musicale con la canzoncina ” Battiam battiam le mani, arriva il direttor…).
    La scuola marcia
    di lor signori
    son solo loro
    a frequentar.
    Noi fatichiamo, ci arroveliamo,
    non abbiam buoni, seppur noi buoni,
    di buona scuola:
    soltanto il merito ci può salvar.
    A noi poveri,ma non di merito,
    un lavoricchio ci può bastar.
    Chi non ha merito
    ma è sempre emerito
    all’università, anche di Oxford
    o alla Bocconi potrà andar.
    E sempre allegri dobbiamo star
    ché il nostro piangere può disturbar. ( sulle note di ” E sempre allegri dobbiamo stare, ché il nostro piangere fa male al re…” . Bambini felici, con grembiulino e fiocco, cantano mentre alle loro spalle” La Buona Scuola” crolla. Qualcuno viene seppellito dalle macerie, ma la maggior parte di scolari, insegnanti e presidi continua con noncuranza a cantare spensieratamente).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.