23:15 avrei ancora tanto cose da dirvi, per me oggi avrei appena cominciato—ho delle bellissime foto della do e una di nemo ma spettacolare…ma devo andare…,

Condividi

5 Responses to 23:15 avrei ancora tanto cose da dirvi, per me oggi avrei appena cominciato—ho delle bellissime foto della do e una di nemo ma spettacolare…ma devo andare…,

  1. Donatella scrive:

    Da “Il Fatto” di lunedì 31 agosto 2015, pag.10: ” La scuola che fu di Salvemini e la riformetta targata Renzi” di Alessandro Barbero. Estrapolo dall’articolo una frase di Salvemini:” Deprimere la scuola pubblica, non far nulla per migliorarla e più largamente dotarla; favorire le scuole private confessionali con sussidi pubblici, e con sedi d’esami, con pareggiamenti; rafforzata a poco a poco la scuola privata confessionale e disorganizzata la scuola pubblica, sopprimere al momento opportuno questa e presentare come unica salvatrice della gioventù quella”. Il lettore può giudicare quanto l’Italia del 2015 sia progredita rispetto a quella del 1907.

  2. Donatella scrive:

    Da “Il Fatto” di lunedì 31 agosto 2015, pag.10 : “Pio V per la Chiesa resta un santo, ma fu lui a far sgozzare i valdesi” di Fabrizio D’Esposito. Estrapolo un brano dall’articolo. “…Accadde l’11 giugno 1561… a Montalto in Calabria, nel Cosentino. Gli 88 cadaveri ( dei valdesi) sgozzati furono poi impalati. Ma il peggio avvenne a Guardia Piemontese, sempre nel Cosentino e sempre a giugno, dove in undici giorni furono massacrati 2000 valdesi e il sangue scorreva per i vicoli senza sosta, al punto che la porta del paesino fu denominata “Porta del sangue”. Sono queste le prime stragi ordinate dalla Chiesa del Concilio di Trento contro gli eretici “riformati” italiani, seguaci di Valdo di Lione del XII secolo, che poi aderirono alle tesi luterane del 1517.

  3. Donatella scrive:

    Sono andata su Internet in Calabria per i Valdesi e ho scoperto una bellissima incisione rupestre a Papasidero, Grotta del Romito. Vale la pena guardarla. Sembra anche un posto tranquillo!

  4. nemo scrive:

    Papasidero … paese del padre del pittore Enzo Maiolino ( che è di S.Domenica Talao ).

Rispondi a Donatella Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *