09:37 SIAMO NELL’ESTATE DEL 2013 —UNA DONNA –SENZA ACCOMPAGNAMENTO (LO SHERPA) / NE’ OSSIGENO —SCALA L’EVEREST : SI CHIAMA NIVES MEROI—DA QUI POI, LEI E IL GIONALISTA SPAZIALE GIOVANNI CAPRARA, CI RACCONTANO LA SCALATA CHE IL ROVER “CURIOSITY” DELLA NASA STA COMPIENDO SUL MONTE SHARP CHE SI TROVA SU MARTE—

 

 

Dalla vetta dell’Everest alle montagne di Marte: la conferenza tenuta all’Università Luiss

18 luglio 2013 15:56 – Renato Sansone

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Google+
Il Il monte Olimpo su Marte, un gigantesco vulcano alto oltre 27.000 metrimonte Olimpo su Marte, un gigantesco vulcano alto oltre 27.000 metri
gcap
Giovanni Caprara giornalista responsabile della sezione scientifica del Corriere–

 

Le montagne non sono presenti soltanto sul nostro pianeta, ma rappresentano un bene comune nel sistema solare e non solo. Dalla vetta dell’Everest alle montagne di Marte,  il tema della conferenza dal titolo “Cime in orbita” che ha visto tra i protagonisti l’alpinista Nives Meroi prima donna italiana a raggiungere l’Everest, la vetta piu’ alta della Terra, senza ossigeno e senza l’aiuto di sherpa e il giornalista scientifico Giovanni Caprara del Corriere della Sera, da anni testimone delle imprese spaziali compiute da tutti i paesi del mondo. La conferenza, tenuta all’Universita’ Luiss di Roma e definita l’anteprima urbana del festival “Mistero dei Monti” che si svolgera’ a Madonna di Campiglio dal 2 al 23 agosto prossimo, ha tra interventi diretti, filmati originali e immagini inedite, disegnato un viaggio fantastico e metaforico dalla roccia terrestre alle montagne extraterrestri.

Il monte EverestIl monte Everest

Nives Meroi racconta la sua scalata alla montagna piu’ alta del mondo, quella piu’ vicino al cielo, compiuta nel maggio dl 2007. Fatica, freddo e perseveranza le sue parole piu’ usate. L’avventura dell’Everest e’ poi il trampolino per narrare un’altra impresa: la scalata che il rover Curiosity della Nasa sta compiendo sul monte Sharp, su Marte. Si tratta di una montagna alta 5000 metri che si erge al centro del cratere Gale che ha un diametro di 156 chilometri. Curiosity ha il compito di scoprire le tracce degli elementi chimici che rappresentano i mattoni della vita. Qui il commento per immagini e’ di Giovanni Caprara, che ne ha seguito lo sbarco dal Jet Propulsion Laboratory della Nasa a Pasadena, nell’agosto 2012. Dalla vetta himalayana, con i suoi quasi novemila metri, ai cinquemila metri dello Sharp: due progetti, due paesaggi e due immaginari a confronto, modi diversi di salire lemontagne, e di sfide che raccontano l’eterna spinta dell’uomo all’esplorazione.

 

http://www.meteoweb.eu/2013/07/dalla-vetta-delleverest-alle-montagne-di-marte-la-conferenza-tenuta-alluniversita-luiss/215805/

 

 

per i “cu di ferro” / secchioni —come si dice in Brasile —qui immagini e testo di cosa osserva il rover “Curiosity”

 

uno dei rover che è / o è passato su Marte, noi non sappiamo: questo si chiama “Spirit”

 

 

l’antico lago che si suppone essere stato su Marte

 

 

 

l’antico lago di Marte

 

 

il robot o rover —è in cerca

 

 

http://phobosproject.blogspot.it/2015/01/antico-lago-di-marte.html

 

 

 

Mars One, anche un italiano tra i 100 selezionati per andare su Marte

Erano oltre 200mila i candidati pronti a partire per il Pianeta rosso, ora ne sono rimasti solo 100

 

La missione “Mars one” si pone l’obbiettivo–entro il 2025 —di insediarsi stabilmente su Marte; l’italiano si chiama Pietro Aliprandi, 25enne, studente di medicina a Trieste.

http://www.wired.it/scienza/spazio/2015/02/17/mars-one-marte-italiano/

Condividi

One Response to 09:37 SIAMO NELL’ESTATE DEL 2013 —UNA DONNA –SENZA ACCOMPAGNAMENTO (LO SHERPA) / NE’ OSSIGENO —SCALA L’EVEREST : SI CHIAMA NIVES MEROI—DA QUI POI, LEI E IL GIONALISTA SPAZIALE GIOVANNI CAPRARA, CI RACCONTANO LA SCALATA CHE IL ROVER “CURIOSITY” DELLA NASA STA COMPIENDO SUL MONTE SHARP CHE SI TROVA SU MARTE—

  1. Donatella scrive:

    E se poi ci sono i marziani e sono anche cattivi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *