” IO C’ERO e ho visto qualcosa di queste foto/ umani ” // MA NEL 1976 IN PRIMAVERA— PARABIAGO ERA GIA’ DIVENTATO UN POSTO OSPITALE, C’ERA L’ ASSEMBLEA DEI DELEGATI, MA LE DONNE IN GRANDI CAMERATE, DOVE HO DORMITO ANCH’IO, ERANO MUTE CON GLI OCCHI FISSI IN QUELLO CHE DICEVI ; UNA, AD UN CERTO PUNTO DELLA NOTTE, E’ MORTA MA NESSUNO SI E’ MOSSO, COME ” TUTTO FOSSE COSI’ / DA ESSERE COSI’ // E AMEN”— LA LEGGE BASAGLIA SULLA CHIUSURA SI VOTERA’ NEL 1978 —PUTROPPO E’ MORTO QUASI SUBITO, SENZA CHE FOSSERO STATI VOTATI I COSIDDETTI DECRETI DELEGATI PER L’ATTUAZIONE, SEMINANDO CON CIO’ IL PANICO NELLE FAMIGLIE —SENZA STRUMENTI OLTRETUTTO — IL MALATO RIMANE SOLO A CARICO DELLA FAMIGLIA, MENO IN POSTI PRIVILEGIATISSIMI COME PER ESEMPIO MILANO CHE IO SAPPIA E IN CERTE ZONE—altro chiara non puo’ sapere per adesso, a vieremu, dice il nostro amico bolognese…

PARABIAGO

 

 

 

Non pensate che quei muri facciano solo male : ci separano da quella normalità che qui ci ha portato, una pausa della ” persecuzione ” perché “non sei come come questo, né come quell’altro…bastardo, sei tu e basta! E io non ti capisco, né ti ammetto “—Una persona di famiglia accorsa da me,  non ha sopportato di lasciarmi dormire in camerata, ha chiesto una stanza singola, solo per me, così sono finita da sola nella camera, diciamo delle torture…dove i matti erano incatenati quando non si trovavano farmaci per sedarli abbastanza, o anche per l’espandersi di sentimenti brutti degli umani…Così l’ho vista, la stanza,  ed io con gli attrezzi vari, ho dovuto dormire sola una settimana. Amen!

 

 

” MORIRE DI CLASSE ”  — 1969 

 

DUE ECCEZIONALI FOTOGRAFI, CARLA CERATI E GIANNI BERENGO GIARDIN, ENTRANO NEI MANICOMI E CI PASSANO UN DOCUMENTO ECCEZIONALE / PIU’ CHE ALTRO PERCHE’ ” NESSUNO MAI AVREBBE IMMAGINATO ” UNA COSI’ SADICA VIOLENZA SULL’ESSERE UMANO //  PERCHE’ ” DIVERSO ” //

DALLA FAMOSA NORMA — CHE E’ SOLO UN CONCETTO STATISTICO (= STAI NELLA PARTE PIU’ ALTA NELLA CURTA DOVE STANNO IN TANTI) —

NON TRASFROMABILE—SENZA UN SALTO LOGICO —IN ” NORMATIVITA’ MORALE ” CHE DICA QUALCOSA DI INFAMANTE  SU QUELL’ESSERE UMANO CHE STA NEI LATI PIU’ BASSI O SOTTILI DELLA CURVA.

MA E’ PROPRIO COSI’ CHE E’ STATO. HITLER (CHE PORTAVA ALLE CONCLUSIONI CERTE PREMESSE) LI GASSAVA INSIEME AD ALTRI DIVERSI COME OMOSESSUALI, GITANI…E, SOPRATTUTTO, CON  I PIU’ DIVERSI DI TUTTI:::: GLI EBREI!

 

http://www.repubblica.it/2006/08/gallerie/spettacoliecultura/berengo-gardin/16.html

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *