SE MAI QUALCUNO DI VOI/ CONOSCENTI—VOLESSE FARE UNA SCUOLA DI TEATRO O DI CINEMA A MILANO—vedi sotto, in grande e rosso:: 5 righe! ciao—quizàs quizàs

http://www.fondazionemilano.eu/teatro/content/giorgina-cantalini

 

 

 

 

Giorgina Cantalini

Corso: 
Corso attori – Serali e Open class, Summer School
Insegnamenti: 
Lettura testo / lettura testi
Coordinatore dei corsi Serali e Open class. Summer School
Tecniche lettura ad alta voce
e-mail: 
g.cantalini@fondazionemilano.eu

Attrice, pedagogo della recitazione, dottore in linguistica
Coordinatore della didattica extra-curriculare presso Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi – Tutor primo anno del Corso di Cinema Televisione e Nuovi Media presso Civica Scuola di Cinema, Fondazione Scuole Civiche Milano – Docente recitazione: lettura testi corso Attori
Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi

Giorgina Cantalini si è diplomata presso l’Accademia naz. d’Arte Drammatica ‘Silvio d’Amico’, come attrice e pedagogo teatrale, ed è laureata (magistrale) presso l’Università degli Studi Roma Tre, con il prof. Raffele Simone, su aspetti linguistici di interfaccia tra sintassi, pragmatica e fonologia dell’intonazione. E’ attualmente dottoranda in Linguistica presso Il dipartimento di Filosofia di Roma Tre.

Come attrice e pedagogo ha studiato con: Andrea Camilleri, Marisa Fabbri, Mario Ferrero, Walter Pagliaro, Lorenzo Salveti, Aldo Trionfo, Monica Vitti, Susan Batson, Arthur Penn, Alessio Bergamo e Anatolij Vasil’ev.

In teatro e cinema ha lavorato tra gli altri con: Fabrizio Costa, Gabriele Lavia, Giancarlo Nanni, Gianfranco De Bosio, Guglielmo Ferro, Angelo Longoni, Marco Lucchesi, Francesco Randazzo, e con gli attori: Arnoldo Foà, Umberto Orsini, Franco Branciaroli, Manuela Kustermann, Antonio Catania. Tra i ruoli intepretati: Kätchen von Heilbronn, dall’omonima pièce di Kleist, e Didone, dal canto IV dell’Eneide di Virgilio.

Insegna dal 1996. Essendosi perfezionata sia alla scuola americana di matrice stanislavskijana, dove ha appreso i fondamentali del lavoro di Lee Strasberg, e avendo approfondito analisi attiva della composizione drammatica ed etjud, relativi alla tradizione stanislavskijana russa, è uno dei pochi insegnanti di recitazione in Italia che di fatto conosce e pratica sia Metodo che Sistema, avendoli da tempo finalmente integrati secondo un disegno coerente e applicabile nel contesto culturale italiano (padroneggia i diversi training e processi di lavoro: rilassamento e sensoriali di Strasberg; azioni, analisi attiva e composizione da Stanislavskij a Vasil’ev e lavoro sul ‘gesto’ di Michail Cechov, ma su tutto spicca la sua conoscenza e rielaborazione del percorso di costruzione del personaggio di Susan Batson).

Ha fondato nel 1998 International Acting School Rome, scuola internazionale di recitazione, di cui è stata responsabile generale fino al 2010. Attiva in Italia e all’estero, ha partecipato a progetti pedagogici e di ricerca didattica sull’utilizzo del teatro per l’insegnamento delle lingue L2 e del teatro nelle scuole medie e superiori.

Attualmente ricopre la carica di coordinatore della didattica extracurriculare della Scuola Paolo Grassi (Corsi serali e Open class) ed è tutor del primo anno del corso Cinema Televisione e Nuovi media, presso la Civica Scuola di Cinema.

E’ specializzata nella lettura ad alta voce e ipotizza collegamenti funzionali tra movimento e fonazione, soprattutto relativi all’interfaccia prosodia/discorso e per il miglioramento delle capacità cognitive e comunicative, sviluppando didattiche ad hoc per professionisti della voce, ma anche per studenti delle scuole e per quei contesti che presentino (o dichiarino) difficoltà di utilizzo della lingua scritta. A questo proposito è di recente pubblicazione, per i tipi Dino Audino, il manuale Leggere con il corpo, per una tecnica di lettura ad alta voce, nel quale si propone una metodologia di lavoro integrante linguistica e training teatrale.

Giorgina è dell’Aquila, la “città fantasma”.

`Non perché tutti siano artisti, ma perché nessuno sia schiavo’.  Gianni Rodari

(andateci se volte, ma oltre ad una foto a una citazione di Goethe…)

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *