BRASILE: 2015 ::: INDUSTRIA : -6,4% ; SETTORE MINERARIO : -6,6 % ; INFLAZIONE : 10,7 %

 

Mondo Americhe

In Brasile Pil a -3,8%, la peggior crisi dal 1990

 

Dilma Rousseff (Epa) Un altro dato negativo. Il Brasile non vede la fine della recessione economica: il Pil ha patito una contrazione del 3,8%, nel 2015. È il dato peggiore degli ultimi 25 anni. Nel 1990 scivolò del 4,3 per cento. Il dato è stato diffuso dall’Istituto statistico di Brasilia che ha rilevato le maggiori cadute nei settori industriale (-6,4% dell’output) e minerario (-6,6%). Alle prese con un’inflazione al 10,7%, l’economia brasiliana ha patito in maniera palese il tonfo dei prezzi delle materie prime e il rallentamento della domanda cinese, così come l’instabilità valutaria e la fuga di capitali che nel corso degli ultimi due anni hanno investito larga parte delle economie emergenti.

Un altro fattore critico è rappresentato dall’emergenza corruzione, culminata nello scandalo Petrobras, che ha minato fortemente la credibilità del governo di Dilma Rousseff nonché la fiducia di cittadini e investitori nelle istituzioni del gigante sudamericano. La Banca centrale del Brasile ha lasciato invariato…

 

FINISCE NEL LINK SOTTO:

 

http://www.ilsole24ore.com/art/mondo/2016-03-04/in-brasile-pil-38percento-peggior-crisi-1990-130615.shtml?uuid=ACNT3YhC

 

 

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *