ARMANDO LANCELLOTTI RECENSISCE ” PAROLE DI DESTRA ” DEI SOCIOLOGI LUC BOLTANSKI E ARNAUD ESQUERRE—da facebook ” SINISTRAINRETE”

 

ARTICOLO COMPLETO: un’analisi interessante

Parole di destra

di Armando Lancellotti

Luc Boltanski, Arnaud Esquerre, Verso l’estremo. Estensione del dominio della destra, Mimesis, Milano – Udine, 2017, pp. 78, € 6,00

http://www.sinistrainrete.info/cultura/9205-armando-lancellotti-parole-di-destra.html?utm_source=dlvr.it&utm_medium=facebook

 

 

 

pubblichiamo l’analisi sulla ” sinistra critica ” e su quella chiamata “estrema “

 

Se queste ed altre analoghe idee, che i due sociologi francesi esaminano nelle poche pagine di questo breve ma denso saggio, sono ormai divenute “senso comune”, “spirito del tempo odierno”, se hanno già conquistato lo status dell’”ovvio”, del “ciò che va da sé” perché sottinteso dai più, quale ruolo e quale spazio rimangono alla disponibilità delle altre forze politiche francesi e della sinistra critica in particolare? Come quasi sempre accade ed è accaduto in casi di questo genere, la reazione immediata e più semplice, per non dire semplicistica, consiste in un generale slittamento verso destra di tutte le forze politiche, quasi a volere «attutire il colpo accompagnandolo» (p. 61). Ma se questo è più facilmente comprensibile per una destra liberale che per opportunismo elettorale mutua dalla destra estrema alcuni punti programmatici, più difficile da comprendere e giustificare risulta l’analoga operazione compiuta dal Partito socialista francese, tutto intento a

«compiere grandi sforzi per occupare il posto, ritenuto vuoto, del centro, o piuttosto del centro-destra, a seguito del declino imbarazzato di una destra “moderata” e “sociale” (che a lungo si è rifatta al gollismo). […] Ne è una dimostrazione l’ultima trovata di un “socialismo” ormai alla frutta, giunto al governo senza altro progetto se non quello di una gestione esemplare, secondo i criteri delle banche, delle agenzie di rating e delle autorità di Bruxelles; ridotto al soccorso di imprese capitaliste – cioè di coloro che le possiedono – invece di occuparsi prioritariamente della riduzione delle diseguaglianze» (p. 62 ).

Ma ancora più preoccupante è – a parere di Boltanski ed Esquerre – quanto accade nel campo dell’estrema sinistra e proprio con le considerazioni allarmate che i due autori propongono sul disorientamento rinunciatario della sinistra radicale concludiamo la presentazione di questo interessante libretto tradotto e pubblicato in Italia dall’editore Mimesis.

«Ma ciò che accade nell’estrema sinistra è ancora più preoccupante. In questo caso gli spostamenti […] dipendono […] da una sorta di sudditanza nei confronti di una base che tende a sfuggirle nel suo progressivo spostarsi quasi impercettibilmente e quasi innocentemente, se non inconsapevolmente, verso destra. […] Ma ciò che colpisce, nell’estrema sinistra attuale, è […] l’assenza quasi totale di ideologia e, allo stesso tempo, non il compimento di azioni dettate da analisi sbagliate, ma l’assenza di analisi e quindi di orientamento consapevole da cui far discendere delle azioni. L’ondata altermondialista di inizio anni Duemila e quella, dieci anni dopo, degli indignati e dei movimenti di occupazione contro l’1% dei più ricchi (ispirati da “Occupy Wall Street”) si sono esaurite senza riuscire a impedire alle società europee di finire in balia di una destra sempre più tirata verso l’estremo. […] Ma perché le posizioni di sinistra possano distinguersi nettamente da quelle dell’estrema destra bisognerebbe almeno che poggiassero su analisi innovative. Da una parte in grado di connettere la situazione politica attuale ai grandi cambiamenti che hanno coinvolto le classi sociali, le forme di proprietà, la distribuzione dei vantaggi e del potere, ossia le forme di dominio nell’Europa occidentale […]. Dall’altra in grado di rinnovare un internazionalismo che, in condizioni non meno difficili di quelle che stiamo conoscendo attualmente, ha rappresentato la forza e il vertice del movimento operaio. Inoltre, non dovrebbero trascurare le trasformazioni ecologiche in corso. Infine, converrebbe riflettere sulle condizioni di estensione della democrazia, anzitutto nelle sue forme elettorali che, a prescindere dalle modalità in cui si svolgono le consultazioni, sono proprie all’esigenza democratica» (pp. 62-64).


ALTRI ARTICOLI DEL BLOG: 

facebook

twitter

googleplus

  • Italo Nobile: Il mondo non è più in bianco e nero

    2017-02-26 – Nella replica ad una mia critica alle posizioni di Joseph Halevi sul regime siriano degli Assad, lo stesso Halevi e Cinzia Nachira affermano quanto segue: 1. I regimi arabi hanno causato più morti tra i palestinesi che non gli Israeliani. 2. La difesa che si fa degli Assad èRead More
  • Robot, intelligenza artificiale e reddito universale

    2017-02-25 – Il 16 febbraio il parlamento europeo ha approvato una relazione della commissione giuridica per un diritto civile sulla robotica allo scopo di suggerire un percorso per stabilire «principi generali e principi etici relativi allo sviluppo della robotica e dell’intelligenza artificiale per uso civile». Le istituzioni (quanto meno quelle europee) Read More
  • Roberto Esposito: Il vero principio di sovranità e la notte della politica

    2017-02-25 – DA QUALCHE tempo torna a circolare la parola “sovranità”. Sovranisti si autodefiniscono Matteo Salvini e Giorgia Meloni, ma anche Nigel Farage e Geert Wilders, per non parlare di Marine Le Pen, che per prima ha tirato la volata a tutti gli altri. Sovranisti si dichiarano partiti di estrema destra Read More
  • Carmine Tomeo: Vita e morte nei luoghi di lavoro

    2017-02-25 – Il PD si spacca sulla data del congresso e delle elezioni; Sinistra Italiana si spacca sull’alleanza con il PD che si spacca sulla data del congresso e delle elezioni; la dirigenza del Prc a congresso ripropone un’aggregazione con quella sinistra che si spacca sull’alleanza col PD che si spacca Read More
  • Pasquale Cicalese: Il modello tedesco … in salsa italiana

    2017-02-25 – Nella strana Italia del 2017 può capitare che la banca centrale italiana, benché ormai priva di poteri, vada più a sinistra della Fiom, arrivando a lanciare l’allarme sulla “stabilità” dei prezzi con il nuovo contratto dei metalmeccanici, accusandolo esplicitamente di essere deflazionista, per chi voglia intendere. Sempre nel BollettinoRead More
  • Elisabetta Teghil: “Dominanti e dominati”

    2017-02-24 – Ci sono delle evidenze che definiscono dominanti e dominati prima ancora di qualsiasi indagine sociologica e analisi ideologica. La definizione positiva è quella che concerne il gruppo o l’individuo costruito come razza e/o sesso, la designazione negativa, ovvero la non-designazione, si applica all’Altro. I bianchi, ad esempio, non fanno Read More
  • Redazione Contropiano: Renzi spacca il Pd, si rompe l’ultimo partito di regime

    2017-02-24 – Difficile dire per quale ragioni il Partito Democratico si avvii stancamente alla scissione. Difficile, vogliamo dire, invidividuare ragioni “programmatiche e ideali”, come si sente dire in questi giorni, che distinguano effettivamente il campo renziano (molto scosso anche al proprio interno) dai vecchi tromboni ulivisti. Ovvero da Bersani – che rivendica Read More
  • Ascanio Bernardeschi: Europa: tosatura a due velocità

    2017-02-24 – Per renderci conto che ci si avvicina all’implosione delle istituzioni europee e della moneta unica, basta mettere in fila una serie di fatti. 1. Le regole che governano l’euro stanno provocando una crescente divaricazione fra le condizioni economiche delle diverse nazioni. Mentre i paesi forti, la Germania in primis, Read More
  • Ippolita: Essere al livello delle macchine

    2017-02-24 – Le società sembrano esigere un livello di prestazione in costante aumento. A livello di microcosmo, i singoli individui devono esibire un reddito adeguato, ma anche una forma fisica non mediocre; viene loro richiesto di aumentare i consumi personali, anche per il benessere collettivo; sono spinti a migliorare la propriaRead More
  • Cristina Morini: Lotta alla patologia del pensiero unico

    2017-02-24 – Quando, all’inizio dell’estate dello scorso anno, il giornale locale La nuova di Venezia pubblicò la notizia della condanna di Roberta Chiroli per i contenuti della sua tesi di laurea sul movimento No Tav discussa all’Università Ca’ Foscari, fu con qualche smarrimento che cominciammo a raccogliere informazioni su quanto era Read More
  • Carlo Clericetti: Bolognina, Lingotto, Leopolda, capolinea

    2017-02-23 – “La grande speranza della sinistra post comunista, dalla Bolognina in poi, era che la morte dell’ideologia avrebbe reso più viva la politica. Più viva e più libera di abbracciare la realtà”, scrive Michele Serra. Alla manifestazione della Bolognina, nel 1989, il segretario del Pci Achille Occhetto dichiarò che erano Read More
  • Medea Benjamin: Nel mondo di Trump dove comanda il denaro, l’Arabia Saudita commette crimini e rimane impunita

    2017-02-23 – Il divieto che il presidente Trump ha imposto ai musulmani non è soltanto meschino e, si spera, incostituzionale, ma è del tutto irrazionale perché non include il paese maggiormente responsabile della diffusione del terrorismo in tutto il mondo: l’Arabia Saudita. Le restrizioni di viaggio per sette paesi a maggioranza Read More
  • Fabio Frosini: La volontà politica prende di petto la Storia

    2017-02-23 – L’agile raccolta di testi gramsciani degli anni 1917- 1918 curata da Guido Liguori (Antonio Gramsci, Come alla volontà piace. Scritti sulla Rivoluzione russa, Roma, Castelvecchi, pp. 144, euro 16,50) giunge per varie ragioni benvenuta. Nell’anno da poco iniziato, caratterizzato dalla doppia ricorrenza dell’ottantesimo della morte di Gramsci e del Read More
  • Vanni Codeluppi: La passività delle masse

    2017-02-23 – Le società contemporanee hanno bisogno della massa, ma questa ha costituito un problema sin dal momento della sua apparizione, nelle prime forme di metropoli sviluppatesi durante l’Ottocento. Non a caso scrittori lungimiranti come Poe e Baudelaire, all’epoca, hanno avvertito l’esistenza di tutto ciò. La massa è problematica perché si Read More
  • Mario Sechi: Il manifesto politico di Mr. Facebook? E’ il superamento di Orwell

    2017-02-23 – Mark Zuckerberg ha scritto il suo manifesto politico. “To our community”, così inizia il suo compitino tautologico per ammaestrare la massa. Cosa c’è dietro il suo “impegno”? Che cosa si cela dietro l’uso del social network come catapulta del potere? E’ il superamento di Orwell, l’ingresso in un mondo Read More
  • Rossella Marchini – Antonello Sotgia: La narrazione tossica sullo Stadio occulta disgregazione sociale e tracollo delle periferie

    2017-02-22 – La giunta Raggi dice sì all’urbanistica del mattone finanziario. Non costruisce solo uno stadio. Di fatto mette in pulito, facendole diventare regole e norme, quello che i padroni della città hanno deciso di compiere. Non è una questione di assessori e di assessori dimissionari. A Roma si gioca intorno Read More
  • Michele Prospero: Organizzare il campo aperto di una sinistra plurale

    2017-02-22 – Ed è scissione. Con ritardo, si registra un esperimento fallito. E si dice addio a un capo che altri danni presto procurerà alla democrazia in crisi. Nei media c’è chi lascia cadere sulla testa dei ribelli l’accusa di nichilismo. Per screditare i fuggiaschi, alcuni parlano di una scissione senza Read More
  • ilsimplicissimus: Con la Sapienza di poi

    2017-02-22 – Sono rimasto piuttosto sorpreso che sia stata ricordata a quarant’anni di distanza la cacciata di Lama dalla Sapienza da cui prese origine il cosiddetto movimento del ’77. Piacevolmente sorpreso da un lato perché pur nella giungla di ideologismi e modewrnismi tra le quali l’informazione si aggira come un predatore, Read More
  • Fulvio Scaglione: Deir Ezzor: coraggio, parliamone

    2017-02-22 – Uomini e donne di ottima volontà. Marciatori e marciatrici. Difensori dei diritti umani. Democratici sdegnati. Pacifisti. Intellettuali della buona causa. Aleppo è andata com’è andata ma comunque è finita e vi trovate un po’ con le mani in mano, con un sacco di energie da investire? Non temete, una Read More
  • Claudio Conti: Privatizzazioni, il punto sui cui “la politica” muore…

    2017-02-22 – Del dibattito interno al Pd nulla è interessante. Almeno se si guarda a quel che i protagonisti di questo “scontro” dichiarano ai giornali e alle tv. Chi si affida a questa misera “fonte di disinformazione” difficilmente può farsi un’opinione sensata. Usciamo quindi dagli insulsi personalismo di “leader” così opachi Read More
  • Piergiorgio Gawronski: Economia dell’Anschluss

    2017-02-21 – I giornali economici titolavano la settimana scorsa “Germania, mai così alto il surplus”: inteso come commerciale, o delle Partite Correnti. In termini macroeconomici è la differenza fra risparmi e investimenti. I tedeschi risparmiano, comprano poco, e vendono tanto (all’estero). Il resto del mondo non ci sta.“Surplus war” titola l’Economist. Read More
  • Guglielmo Forges Davanzati e Lucia Mongelli: La spirale perversa della precarizzazione del lavoro

    2017-02-21 – Le politiche di flessibilità accrescono la disoccupazione, indebolendo il potere contrattuale dei lavoratori, mentre – soprattutto nella sfera politica – rendono possibili ulteriori misure di deregolamentazione. Lo dimostrano gli studi empirici Le politiche di deregolamentazione del mercato del lavoro (anche definite di “flessibilità del lavoro” o, forse più propriamente, di precarizzazione)Read More
  • Sergio Farris: Quando servono le “buche di Keynes”

    2017-02-21 – Può sembrare strano, ma in una situazione di crisi economica caratterizzata da insufficienza di domanda aggregata anche “scavare buche per poi riempirle” è di stimolo per la ripresa. Per ammetterlo, occorre però: affrancarsi dalla sbornia ideologica degli ultimi 35 anni; abbandonare l’impostazione che vede nel “paradigma della scarsità”, conRead More
  • La questione vaccini: tra la padella di Big Pharma e la brace delle bufale

    2017-02-21 – Negli ultimi mesi l’opinione pubblica è stata scossa da un’apparente crescita di decessi per meningite. In rete impazza il dibattito sull’attendibilità o meno delle campagne di profilassi contro il meningococco c, il batterio più presente in questo focolaio che sta interessando soprattutto la regione Toscana. Eminenti e rispettati medici, Read More
  • comidad: Apple, un modello di assistenzialismo per ricchi

    2017-02-21 – La Commissaria UE alla concorrenza, la danese Margrethe Vestager, nello scorso anno ha inflitto alla multinazionale Apple una multa di tredici miliardi per elusioni fiscali in Irlanda. L’inflessibile virago nordica si è però già piegata accordando alla Apple una dilazione nel pagamento, il tempo necessario alla multinazionale per giungere Read More
  • Ugo Marani e Amedeo di Maio: C’era una volta l’economia politica

    2017-02-20 – Quando ancora l’economia si fregiava dell’aggettivo qualificativo “politica” e la comunità scientifica usava dibattere sulle ipotesi di armonia-contraddizioni del mercato, si evidenziarono in Italia alcuni filoni interpretativi che si contrapponevano alla teoria neo-classica muovendo da assunzioni teoriche differenti. Il lettore che non sia giovanissimo ricorderà, anche, che alla fine Read More
  • ilsimplicissimus: La vendetta del rematore

    2017-02-20 – Oggi vi voglio raccontare una storia (vedi nota), una favola, un apologo dei tempi moderni con la speranza che effettivamente il rematore riesca a vendicarsi. Due Università hanno per tradizione una sfida annuale di canottaggio tra equipaggi formati da studenti, ma col tempo e con l’elefantiasi della “società dellaRead More
  • Tomaso Montanari: La linea d’ombra del cemento

    2017-02-20 – QUANDO si ascoltano Alessandro Di Battista, Luigi Di Maio e Virginia Raggi promettere che, sì, lo stadio della Roma si farà, viene da pensare che ci sia una maledetta linea d’ombra, nella vita pubblica italiana. Quella linea è l’elezione a una carica pubblica. Quando la varca, il cittadino subisce Read More
  • Carlo Formenti: L’Europa ordoliberista del “Corriere della Sera”

    2017-02-20 – Lunedì 11 febbraio Il Corriere della Sera ha ospitato un “Appello per il rilancio dell’integrazione europea” lanciato da trecento intellettuali e presentato nella circostanza da sei firme, fra cui spiccavano quelle di Giuliano Amato e Anthony Giddens, esponenti di punta della “Terza via” blairiana e del pensiero unico ordoliberista.Read More
  • Sergio Cararo: Roma. La Giunta si piega sullo Stadio. Berdini si dimette. Gli speculatori festeggiano

    2017-02-20 – Un incontro tra la giunta, il costruttore Parnasi e il direttore generale della A.S. Roma Baldissoni, sembra aver definito l’accordo sulla cementificazione di Tor Di Valle intorno allo Stadio per la Roma. All’incontro non era presente l’assessore all’Urbanistica Berdini che in serata ha annunciato le sue dimissioni irrevocabili. Contro Read More
  • Manlio Dinucci: Il Libro (del golpe) Bianco

    2017-02-19 – Mentre i riflettori mediatici erano puntati su Sanremo, dove si è esibita anche la ministra della Difesa Roberta Pinotti cantando le lodi delle missioni militari che «riportano la pace», il Consiglio dei ministri ha approvato il 10 febbraio il disegno di legge che consentirà l’implementazione del «Libro Bianco per Read More
  • Militant: Le radio romane alla crociata palazzinara contro Berdini

    2017-02-19 – Da mesi Paolo Berdini, l’(ex)assessore della giunta Raggi, è vittima della gogna quotidiana da parte delle famigerate radio private romane/romaniste, longa manus popolare dei palazzinari romani, in particolare di quel Caltagirone proprietario del Messaggero e di Tele Radio Stereo, ovvero del principale quotidiano della Capitale e della radio romanista Read More
  • Redazione: I sentieri interrotti di Matteo Renzi

    2017-02-19 – La capacità banalizzatrice di Matteo Renzi è qualcosa di solare. Sta agli antipodi di quella di Silvio Berlusconi. Il fondatore di Forza Italia era in grado di banalizzare qualsiasi cosa, e in questo non sarebbe certo solo, ma anche di renderla, in questo processo, originale. Renzi per quanto si Read More
  • Benedetto Vecchi: L’impronta digitale della globalizzazione

    2017-02-1 – Il mondo che verrà. Il saggio di Nick Srnicek «Platform capitalism». Apple, Google, Simens, Roll Royce sono solo alcune delle imprese che hanno la Rete come infrastruttura. Finanza, lavoro precario, bassi salari, evasione fiscale, uso dell’intelligenza artificiale e tendenza al monopolio sono le loro caratteristiche In tempi dove laRead More
  • Aldo Giannuli: La sentenza della Corte Costituzionale sulla legge elettorale. Analisi delle motivazioni

    2017-02-19 – E’ arrivata la motivazione della sentenza della Corte Costituzionale sulla legge elettorale che conferma tutte le riflessioni negative che avevamo avanzato al momento delle pubblicazione del dispositivo: la Corte ha girato intorno al tema senza affrontarlo seriamente ed ha prodotto un pasticcio peggiore di quello che c’era prima. I Read More
  • Riccardo Achilli: Sinistra Italiana e l’Ambra Jovinelli

    2017-02-18 – L’assemblea dell’Ambra Jovinelli di Scotto, Furfaro, Smeriglio e soci sancisce di fatto la scissione prima ancora che nasca Sinistra Italiana, e forse ci saranno anche tentativi furbeschi di inviare truppe cammellate al congresso di Rimini di fine settimana, per indebolire il processo costituente di Sinistra Italiana, inquinando i pozzi Read More
  • Militant: Sottrarci all’opposizione liberal, con ogni mezzo necessario

    2017-02-18 – Il Corriere della Sera dello scorso 7 febbraio svela, con un semplice quanto immediato titolo, il senso della vicenda Trump, con buona pace di chi, in buona fede, porta acqua al mulino di quello stesso populismo che vorrebbe combattere. “97 giganti sfidano Trump”, per poi specificare poche righe più Read More
  • Piotr Zygulski: Michela Murgia e la stroncatura di Diego Fusaro

    2017-02-18 – Incalzato da varie persone ho deciso di scrivere un commento alla “stroncatura” che Michela Murgia ha riservato, nella sua consueta rubrica Quante storie, all’ultimo libro di Diego Fusaro – il noto “filosofo” che avrete tutti visto spesso comparire come opinionista in TV – intitolato Pensare altrimenti (Einaudi, Torino 2017). Ho decisoRead More
  • Luigi Candreva: Marcello Musto, L’ultimo Marx

    2017-02-18 – Il 30 marzo 1911, Giolitti dichiarava alla Camera che “Carlo Marx è stato mandato in soffitta”. Da un secolo a questa parte, il vecchio Moro è stato mandato in soffitta più volte. Ultima, finora, in occasione della fine dell’Urss e dei paesi satelliti, tra il 1989 e il 1991, Read More
  • Elisabetta Teghil: “Daspo di vita”

    2017-02-18 – Nella fase attuale la socialdemocrazia riformista si fa parte attiva del processo di naturalizzazione del neoliberismo offrendosi come strumento di costruzione del consenso. Da una parte invitando i subalterni/e a sempre maggiori sacrifici in nome della “crisi” e dei presunti sprechi del passato, dall’altra cercando di dirottare e mobilitare Read More
  • Quarantotto: Incontro Draghi-Merkel: ma l’art.130 TFUE è in desuetudine applicativa?

    2017-02-17 – 1. In attesa delle elezioni, – non quelle in Italia, dove per definizione le cose, nel breve temine, non possono cambiare in modo sostanziale- c’è una notevole confusione in €uropa: al punto che, all’interno nell’avvicendarsi di notizie, e analisi espertologiche, orwelliane, sfuggono i risvolti di quelle veramente rilevanti. Prendiamo l’incontro Read More
  • Franco Berardi Bifo: Magari fosse

    2017-02-17 – Nel 1999 a Bologna si riunirono i ministri dell’istruzione dei paesi europei, e stilarono la Carta di Bologna. Nella città in cui l’università era nata più di nove secoli prima, il ceto politico del centro sinistra europeo si incontrò per sancire la sottomissione del sapere agli interessi del profitto.Read More
  • Marco Bertorello: Il dilemma della globalizzazione deglobalizzata

    2017-02-17 – Provando ad andare oltre uno sguardo superficiale, il ritorno del sovranismo politico potrebbe essere letto non solo e non tanto come l’espressione di una pulsione popolare, ma come il riflesso di processi economici avviati da un po’ di tempo. La crisi della globalizzazione non ha solo dato vita a Read More
  • Enrico Donaggio: La critica e il suo destino

    2017-02-17 – Prof. Donaggio, lei si interessa da anni di critica al capitalismo partendo da uno sguardo e da una prassi irriducibili a scuole e appartenenze rigidamente identitarie. Ha infatti sostenuto di non essere mai stato, nei fatti, comunista, socialista, anarchico ecc. Al contempo dimostra una conoscenza approfondita degli orizzonti critici Read More
  • Michele Prospero: Destra estrema e nuove maschere

    2017-02-17 – Per cogliere il senso della domanda posta da Carlo Smuraglia, sulla esistenza e sulle forme attuali della insidia fascista, bisogna andare oltre la ricognizione delle espressioni organizzate di una destra radicale che ovunque mostra una certa vitalità e anche una capacità di mobilitazione tra i giovani. Una radiografia quantitativa Read More
  • Tomaso Montanari: Di cosa parlano le (pubbliche) ferite del caso Berdini

    2017-02-16 – Ma davvero il cuore della vicenda Berdini è la monumentale ingenuità – la coglioneria, come dice lui stesso – del protagonista suo malgrado? Io non lo credo. Questo triste passaggio illumina altre nostre ferite. La prima. Davvero c’entra qualcosa il giornalismo con questa storia? C’era una notizia? Quale? Immaginiamo per un Read More
  • Felice Mometti: Trumpeide

    2017-02-16 – Le guerre-lampo non basta annunciarle e predisporle, bisogna anche vincerle in un tempo breve, altrimenti c’è il rischio che si incancreniscano e diventino permanenti. Il diluvio di ordini esecutivi e di aggressivi tweet “politicamente scorretti”, di queste settimane, della coppia Trump-Bannon hanno lo scopo di non fare assorbire lo Read More
  • Aldo Giannuli: “Raggi? Una palla al piede per il M5S”

    2017-02-16 – “Ha sbagliato tutte le nomine, è un’incapace che tra l’altro sta oscurando i successi a Torino della sindaca Appendino”. Aldo Giannuli non le manda a dire. In effetti, già ad ottobre scorso aveva consigliato a Grillo di scaricare Virginia Raggi: “Sta tradendo le aspettative, nella sua giunta si sono Read More
  • Francesca Coin: I segreti del Capitale

    2017-02-16 – È sempre un balsamo leggere i nuovi libri di Christian Marazzi. Lo dico nei panni di una delle tante lettrici e lettori che, negli anni, sono ritornati alle sue pagine, cercando ogni volta di sgranarle per disfarne la complessità e arrivare ai nodi fondanti della sua analisi. In questo Read More
  • Manolo Monereo: Errejon e Iglesias, due visioni distinte dell’azione politica

    2017-02-16 – Non è facile capire il dibattito reale in corso all’interno di Podemos, anche se in fondo continua a essere il dibattito che lo ha visto nascere. Provo a spiegarlo. La prima questione importante, è che in Spagna è in corso una crisi di regime. Se c’è qualcosa che negliRead More
  • Domenico Moro: La disobbedienza ai trattati non è realistica. È necessario superare l’euro

    2017-02-15 – Uno dei maggiori limiti della sinistra sta nel confondere l’europeismo con l’internazionalismo e pensare che il superamento dell’euro sia deleterio o una proposta di destra. La creazione di un “demos europeo”, mediante una agenda europea dei conflitti e dei movimenti, o la proposta di realizzare un movimento europeo contro Read More
  • Leonardo Mazzei: Consulta, uno schifo di “motivazioni”

    2017-02-15 – «Quanto è costituzionale la Corte Costituzionale?». Questo l’incipit del mio commento alla sentenza della Consulta del 25 gennaio scorso sull’Italicum. «Uno schifo di sentenza» scrivemmo due settimane fa. Altri preferirono invece un giudizio sostanzialmente positivo sulle decisione della Corte, ma su costoro è stato già scritto l’essenziale. Ora sono Read More
  • Aldo Giannuli: Perché D’Alema ha tirato il freno a mano?

    2017-02-15 – D’Alema ha annunciato che, per ora, non ci sarà nessuna scissione: è una ritirata? Non proprio. Anzi, da un punto di vista formale, il discorso non fa una piega: nell’assemblea del 28 gennaio, aveva detto che se non ci fosse stato il congresso prima delle politiche, sarebbe scattato il Read More
  • comidad: Dopo i sacrifici per entrare nell’euro e i sacrifici per restare nell’euro, ora i sacrifici per uscire dall’euro

    2017-02-15 – La cronaca “europea” della scorsa settimana è stata segnata dalle dichiarazioni, poi parzialmente rimangiate, del cancelliere tedesco Angela Merkel su una “Europa a due velocità” da formalizzare già al prossimo vertice di Roma. I media hanno sbrigativamente tradotto le posizioni della Merkel con l’ossimoro di una “doppia moneta unica”, Read More
  • Militant: Contro la continuità, verso la mobilitazione cittadina

    2017-02-15 – L’insofferenza popolare verso la continuità amministrativa, politica e culturale rappresentata dalla nuova giunta 5 stelle procede nel suo percorso organizzativo. Ieri sera, più di trecento persone hanno affollato l’assemblea promossa dalla Carovana delle Periferie e da Decide Roma, percorso che punta alla costruzione di una manifestazione cittadina contro le Read More
  • Aldo Giannuli: Una city finanziaria a Milano: perchè non iniziamo a discuterne?

    2017-02-14 – Ho già accennato alla questione del trasferimento della city finanziaria a Milano, cogliendo di sorpresa diversi lettori che si sono chiesti su cosa si fondi questa previsione. Per la verità avevo in mente di scriverne già da metà dicembre, poi ho rinviato e nel frattempo sono usciti diversi pezziRead More
  • Antonello Sotgia: La «partita» doppia di Unicredit sullo stadio della Roma, tra i due litiganti la banca non gode

    2017-02-14 – Nelle scuole di architettura, passato il biennio propedeutico si arrivava ad affrontare la progettazione di uno stadio. Preliminarmente dovevi saper progettare una gradinata e verificarne la relativa «curva di visibilità», far vedere che dalle tribune nessuno spettatore, sedendosi, coprisse la visuale degli altri. Azzeccare la curva poteva costarti giorni Read More
  • Claudio Conti: Alla Bce sono rimaste da sparare soltanto le parole

    Bisogna dar atto a Mario Draghi di essere uno dei pochi decisori europei a mentenere un ancoraggio formale al proprio ruolo istituzionale, evitando qualsiasi dichiarazione non perfettamente meditata. Dote rara, in tempi in cui la “classe dirigente” ama adottare un linguaggio “popolaresco” e toni alti. Proprio per questo ogni volta Read More
  • Manlio Dinucci: La strategia Obama e quei due minuti e mezzo alla Mezzanotte

    2017-02-14 – Finalmente il telefono ha squillato e Gentiloni, dopo una lunga e nervosa attesa, ha potuto ascoltare la voce del nuovo presidente degli Stati uniti, Donald Trump. Al centro della telefonata – informa Palazzo Chigi – la «storica amicizia e collaborazione tra Italia e Usa», nel quadro della «importanza fondamentale della Nato». Read More
  • Beneath Surface: Target2, tu m’hai provocato….

    2017-02-14 – Forse arrivo fuori tempo, e quello di Target2 è ormai un cold case, ma forse no se ancora sabato scorso ne parlava Giannino ai Conti della belva, però facendone declinare i dettagli dal prof. Terzi in una maniera che mi è risultata indigesta. Peccato, perché la confusione alimenta solo Read More
  • Emiliano Brancaccio: Europa a due velocità

    2017-02-14 – Emiliano Brancaccio, professore associato di Politica economica e docente di Economia politica ed Economia internazionale presso l’Università del Sannio. Nel 2002 è stato relatore della proposta di legge di iniziativa popolare promossa dall’associazione Attac per l’istituzione di una variante della cosiddetta Tobin tax. Nel 2003 è stato responsabile economico Read More
  • Redazione: Le Pen, Merkel, Trump: tutta politica interna italiana

    2017-02-14 – Inutile provare a concentrarsi sul dibattito politico degli attuali cartelli elettorali: tra la polizza assicurativa intestata alla Raggi, e le decise indecisioni di Renzi, di politico c’è poco. C’è il tentativo, comune a tutti, di dire qualcosa per rimanere a galla nei sondaggi nella speranza che tutto questo si Read More
  • Miguel Martinez: Lasciamo perdere Trump, per favore

    2017-02-14 – Da qualche settimana, vedo che tutti i media non fanno altro che parlare di quello che fa o dice il signor Donald Trump. Ora, Donald Trump è semplicemente il presidente degli Stati Uniti, che già non sono uno “stato” in senso europeo, sono cinquanta stati ciascuno con un grado Read More
  • Lelio Demichelis: Entropia e neoliberismo

    2017-02-14 – Trent’anni di ideologia neoliberista&ordoliberale e di utopie solo tecnologiche dovrebbero averci portato alla consapevolezza di essere a un bivio: decidere se proseguire sul piano inclinato deterministico del tecno-capitalismo e lentamente implodere (o peggio, esplodere); o provare a invertire la rotta o almeno deviarla, riprendendo i comandi della nave – o Read More
  • Robert Bridge: Chi l’avrebbe mai detto! Transparency International finanziato da Soros accusa i populisti di corruzione

    2017-02-14 – Mentre le élite UE si sentono minacciate dall’attuale rivolta populista, volta a porre fine a programmi di immigrazione facile ed incontrollata ed a promuovere il nazionalismo al posto della globalizzazione, un autorevole think tank sostiene che – tenetevi forte – il populismo alimenta la corruzione. Transparency International, ente anti-corruzione con sede Read More
  • Alessandra Daniele: Face Off

    2017-02-14 – Fin dal secondo dopoguerra, il default mode dei media mainstream occidentali verso il presidente degli Stati Uniti era sempre stato il classico servo encomio. In diverse gradazioni, con qualche notabile eccezione per i più sputtanati, e punte d’idolatria per i più fotogenici. L’attuale unanime costernato disprezzo verso Trump è Read More
  • Stefano Alì: “Beneficiario Virginia Raggi”: Una NON notizia diventa fatto politico

    2017-02-12 – Marco Lillo de “Il Fatto Quotidiano” pare volersi laureare in notizie flop, perché i suoi “scoop” su Virginia Raggi si rivelano sempre “epic fail“. Voglio ricordare lo scoop sulla “falsa dichiarazione patrimoniale”. La Procura della Repubblica archiviò, ma non era necessario essere competenti in Diritto Amministrativo per prevederlo. Pur Read More
  • Sergio Cararo: L’Italexit non è un pranzo di gala

    2017-02-12 – La prospettiva dell’Italexit, cioè di una fuoriuscita unilaterale del nostro paese dagli apparati del vincolo esterno come Unione Europea, Eurozona e Nato, necessita ormai di essere declinata con indicazioni sempre meno allusive e sempre più credibili. Di fattibilità dell’uscita dell’Italia dall’Euro si è occupato recentemente anche un rapporto di Read More
  • Sergio Farris: I problemi dell’eurozona? Colpa dei governi!

    2017-02-12 – Draghi striglia i governi dell’Unione Monetaria Europea affinchè facciano le riforme e Merkel rompe il tabù dell’unità alle medesime condizioni, parlando di Europa a due “velocità”. Ci sarà una relazione? A fine mese è previsto un incontro a Berlinot fra i due.Il 2 febbraio, lo stesso giorno in cuiRead More
  • Militant: “Europa a due velocità”: dalla colonizzazione produttiva alla dipendenza istituzionale?

    2017-02-11 – La boutade sull’Europa a due velocità ha provocato il coro trasversale della politica nazionale: “è già così”, ci ricorda Angelo Angelino Alfano; “era ora”, rimpalla Enrico staisereno Letta. Eppure l’avventata dichiarazione della Merkel contiene un fondo destabilizzante per l’attuale conformazione europeista. Cosa vuol dire, concretamente, un’“Europa a due velocità”? Read More

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Condividi

2 Responses to ARMANDO LANCELLOTTI RECENSISCE ” PAROLE DI DESTRA ” DEI SOCIOLOGI LUC BOLTANSKI E ARNAUD ESQUERRE—da facebook ” SINISTRAINRETE”

  1. Silvia & Claudio scrive:

    Cara Chiara, un grande saluto da Torino…dove il libretto di cui pubblichi qui una recensione è stato tradotto da Silvia e pubblicato nella collana dell’editore Mimesis curata dal direttivo dell'”Unione culturale”: sì, proprio quella che ispirò il nome della “Unione culturale democratica” dei nostri amici di Ponente…Buona prossima primavera e speriamo di rivederci con la bella stagione!

    • Chiara Salvini scrive:

      CHE PIACERE SENTIRVI! ADESSO CHE SO CHE E’TRADOTTO DA SILVIA, LO LEGGERO’ CON PIU’ RISPETTO… SE AVETE TEMPO, VORREI SAPERE COS’E’ ” L’UNIONE CULTURALE” DI TORINO…MA FORSE LO TROVO SU INTERNET: A QUEST’ESTATE! SPERANDO DI POTERVI ASCOLTARE, POSSIBILMENTE IN COPPIA: COME HO GIA’ DETTO A SILVIA, FORNITE AL PUBBLICO UNA VISIONE CONCRETA DI COSA PUO’ ESSERE UN RAPPORTO ” BUONO ” TRA UOMO E DONNA GIA’ REALIZZATO! CIAO CHIARA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *