+++ ALFREDO REICHLIN, IL MIDOLLO DEL LEONE- RIFLESSIONI DELLA CRISI DELLA POLITICA. EDIZIONI LATERZA (2010)

 

Risultati immagini per ALFREDO REICHLIN IMMAGINE       Risultati immagini per ALFREDO REICHLIN IMMAGINE

 

 

“Noi non possiamo parlare solo di denaro. Gli economisti fanno, dopotutto, il loro mestiere. Ciò che mi stupisce è che tanta parte della sinistra politica e intellettuale non senta il bisogno di aprire una discussione sul cumulo immenso di sofferenze che sta dietro questo sconvolgimento di tutte le regole e di tutte le frontiere all’interno delle quali si sono svolte le vite umane. E’ terribile lo strazio che si esprime attraverso le migrazioni disperate, la separazione dai luoghi e dalle persone care, la perdita di ogni identità e perfino dignità umana. E ciò vale non solo per chi viene da lontano, ma anche per chi vive l’arrivo tra le sue vecchie case e gli antichi luoghi del ” vicinato” di esseri umani totalmente sconosciuti. Insomma il dolore della rottura delle radici, il collasso della propria storia, la perdita di ogni visione condivisa del futuro. Sono lacerazioni non meno dolorose delle vecchie ingiustizie. Che cosa è la sinistra europea se non si rende conto di cose come queste e non si misura con le conseguenze ( anche positive, anche tragiche, ma comunque enormi ) indotte da questa sorte di rimescolamento dei popoli e della fine della secolare ” Occidentalizzazione del mondo”? “(pp. 95-96)

 

” In ogni caso a me sembra necessario che la sinistra esca dal silenzio in cui è piombata da alcuni decenni, dopo la crisi di quelli che erano stati i suoi ” problemi radicali”. Se non ora, quando la sinistra deve ricominciare a pensare? ” (pp. 98-99)

 

” Non erano inevitabili la delegittimazione dei partiti e la riduzione della partecipazione democratica al ” sì ” o ” no” a un quesito referendario. Non era obbligatorio che le campagne elettorali si riducessero ad una gara tra chi compra più spot pubblicitari. Non è stata solo colpa della destra se l’asse della politica si è spostato verso una sorta di neoindividualismo rampante e di presidenzialismo carismatico.

La mia valutazione è che di fatto il nostro ” riformismo ” ( al di là delle sue diverse declinazioni ) sia stato sostanzialmente subalterno rispetto alla grande svolta liberista e mercatista in forza della quale una ristretta oligarchia ha guidato in modo piratesco il processo di globalizzazione dell’economia mondiale. ” (p.93)

Condividi

2 Responses to +++ ALFREDO REICHLIN, IL MIDOLLO DEL LEONE- RIFLESSIONI DELLA CRISI DELLA POLITICA. EDIZIONI LATERZA (2010)

  1. Chiara Salvini scrive:

    CHIARA: è un libro, secondo me, imperdibile per la sua bellezza e per il nostro interesse. Non basatevi sulle poche citazioni che sono riuscita a ricopiare. Devo restituire il libro alla Biblioteca: in libreria non si trova più a meno che il distributore non lo abbia nelle giacenze.

  2. Antonio scrive:

    La storia umana è sempre stata e sempre sarà una ricerca continua di trasformazione societaria. Gli esseri viventi si spostano a gruppi o in solitudine alla ricerca di luoghi, emozioni, esperienze, spiegazioni, continue e passionali. Non è solo la necessità di sopravvivere a spingere questi essere ad emigrare: è la ricerca del mistero della vita che tutti vogliono scoprire senza riuscirvi; ma intanto la vita si consuma,rinasce, resiste al tempo e alle continue avversità e pericoli. Gli esseri razionali soffrono di più per questi spostamenti e quelli privi di ragione si adattano meglio con regolarità alla vita da nomade contrastata sempre e con Violenza dagli stanziali. Non esistono algoritmi migliori o peggiori per regolare questi fenomeni; ma il tempo e la natura ( Dio per i credenti) trovano la soluzione mentre gli uomini e le donne continuano a provarci ,combattendo e cercando una spiegazione. La vita è così: un continuo cercare con passione e determinazione senza trovare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *