SANREMO—25 APRILE 2017 !—–ADA MARCHESINI GOBETTI

ADA MARCHESINI GOBETTI

Traduttrice, scrittrice, editrice, maggiore dell’esercito per la sua attività durante la Resistenza, vicesindaco di Torino, pedagogista. Ada Marchesini Gobetti, donna coraggiosa e coerente, è la protagonista del documentario di Rai Cultura “Ada Marchesini Gobetti. L’abitudine all’azione” per il ciclo  “Italiani”, con Paolo Mieli, in onda martedì 19 gennaio alle 22.00 su Rai Storia.
Da adolescente, mentre il fascismo si afferma, s’innamora del giovane editore Piero Gobetti con cui condivide la formazione intellettuale e politica e la passione per la scrittura. Nel 1926, a ventitré anni, rimane vedova con un bimbo di pochi mesi da crescere, Paolo. Ada è autonoma, fa la traduttrice e l’insegnante e casa Gobetti, in via Fabro a Torino, rimane un punto di riferimento per l’antifascismo fino allo scoppio della seconda guerra mondiale. Dalla sua partecipazione alla Resistenza come capo delle formazioni di Giustizia e Libertà in Val di Susa, nasce “Diario partigiano”. Un libro fondamentale per comprendere la quotidianità della lotta clandestina, le strategie di sabotaggio contro i tedeschi e, soprattutto, lo spirito con cui Ada, il figlio diciottenne, il secondo marito Ettore Marchesini, e gli amici partigiani, sognano la liberazione e il grande cambiamento. Fondatrice dei Gruppi di difesa della donna, si è successivamente dedicata alla difesa dei diritti femminili partecipando alle attività dell’Udi e di altri movimenti europei. Nel Dopoguerra, diventa vicesindaco di Torino, scrive articoli e si dedica alla  pedagogia, riflettendo sulla scuola e sul rapporto tra figli e genitori. Tradurre i propri principi di democrazia e libertà in azione e non perdere mai la curiosità verso il mondo sono i principi che hanno ispirato la sua vita.

http://www.ufficiostampa.rai.it/dl/UfficioStampa/Articoli/ITALIANI-817530ff-f1f2-45f3-8433-2aabe6bed6e8.html

Condividi

One Response to SANREMO—25 APRILE 2017 !—–ADA MARCHESINI GOBETTI

  1. .Donatella.. scrive:

    25 aprile:
    è l’amica che mi dà speranza,
    la pianta che ha sofferto
    ma che offre il suo fiore più bello.
    Per oggi c’è solo la vita,
    speranza ingenua e tenace:
    ci sarà miele per tutti,
    faremo come gli innamorati
    sciocchi
    che luccicano di felicità.
    La nostra saggia allegria
    cambierà il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *