QUALCOSA DAL CICLO ” LA GUERRA ” (DER KRIEG) PUBBLICATO NEL 1924 // DI OTTO DIX, PITTORE TEDESCO, FIGLIO DI UN OPERAIO IN FONDERIA, ANDO’ IN GUERRA NEL 1914 —A 23 ANNI– VOLONTARIO E PASSO’ IL RESTO DELLA SUA VITA A DENUNCIARE L’ORRORE DELLA GUERRA

 

Nel 1933, con la presa del potere da parte di Adolf Hitler, Dix fu considerato un artista degenerato[5], perse l’incarico di professore all’Accademia di Dresda e gli venne proibito di esporre le proprie opere, alcune delle quali furono esibite nell’esposizione nazista d’arte degenerata e furono poi bruciate (WIKI).

 

Immagine correlata

UN SOLDATO SUL FILO SPINATO

 

«La Guerra» según Otto Dix

1924

 

 

Risultati immagini per OTTO DIX E LA GUERRA --ACQUEFORTI

IL PASTO IN TRINCEA

 

 

Immagine correlata

1924

 

Immagine correlata

DANZA DELLA MORTE, 1917

 

Immagine correlata

 

 

STOCCARDA

Dixit Dix

Risultati immagini per otto dix foto

OTTO DIX (1891-1969)

Stoccarda (Germania). Il ciclo di 50 acqueforti «Der Krieg» («La Guerra»), di Otto Dix (1891-1969), completato e pubblicato nel 1924, a dieci anni dall’inizio del conflitto che aveva cambiato la storia della Germania, è fra le più celebri opere d’arte espressione del primo conflitto mondiale, guerra di trincea, fatta di armi chimiche, nemici invisibili e combattimenti «senza eroi» e dunque descritta in modo non più coerente rispetto all’epopea trionfalistica della «pittura di battaglie» dal Quattrocento in poi. Allo scoppio della prima guerra mondiale, Dix si era arruolato e l’esperienza bellica sconvolse l’artista che nelle 50 acqueforti di «Der Krieg» diede la prima espressione delle proprie traumatiche esperienze di soldato al fronte, riprese poi in molte delle sue opere, in primis il «Trittico della Guerra», realizzato a Dresda nel 1934, a un anno dalla presa di potere di Hitler. Così come in letteratura per Eric-Maria Remarque con il suo Nulla di nuovo sul fronte occidentale, l’impatto sociopolitico di «Der Krieg» fu fortissimo, tanto da farne il manifesto contro l’avanzata dei partiti nazionalisti e revanchisti, come il futuro nazismo.

(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

di G.P.M., da Il Giornale dell’Arte numero 339, febbraio 2014
 
 
Risultati immagini per otto dix foto

 

Immagine correlata

1924

 

Risultati immagini per OTTO DIX E LA GUERRA --ACQUEFORTI

 

Risultati immagini per OTTO DIX E LA GUERRA --ACQUEFORTI

IL SUICIDIO

 

Immagine correlata

AEREI SULLA CITTA’

 

 

Otto Dix. House Destroyed by Aerial Bombs (Tournai) [Durch Fliegerbomben zerstörtes Haus (Tournai)] from The War (Der Krieg). (1924)

CASA DISTRUTTA DA UNA BOMBA AEREA

 

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *