una notizia su Il Sole 24 ore del 17 novembre da Barcellona che non sappiamo come interpretare…

 

IL SOLE 24 ORE DEL 17 NOVEMBRE 2017

http://www.ilsole24ore.com/art/mondo/2017-11-17/barcellona-mente-attentati-fu-informatore-007-201402.shtml?uuid=AERxA3DD

 

TERRORISMO

Barcellona, la mente degli attentati fu informatore degli 007

 

fonte EPA

 

I Servizi segreti spagnoli del Cni (Centro nacional Intelligencia) hanno avuto come informatore l’imam di Ripoll Abdelbaki Es Satty, capo del gruppo jihadista responsabile delle stragi di Cambrils e Barcellona il 17 agosto. Lo ha rivelato oggi El Pais. La notizia è stata confermata a Efe (la prima agenzia di stampa in Spagna ) da fonti del Cni, che non hanno precisato fino a quando si è prolungata la collaborazione. I servizi avevano avvicinato Es Satty mentre era in carcere nel 2014 per traffico di droga. L’imam è morto il 16 agosto nell’esplosione del covo della cellula terrorista.

Il presidente catalano in esilio a Bruxelles Carles Puigdemont ha definito oggi «estremamente grave» la notizia. «Conferma i nostri sospetti – ha scritto su twitter – è un fatto estremamente grave, che sicuramente non comporterà nello stato spagnolo dimissioni, o denunce o detenzioni».

 

Una risposta a una notizia su Il Sole 24 ore del 17 novembre da Barcellona che non sappiamo come interpretare…

  1. Donatella scrive:

    Questa notizia, secondo me, ci fa intravvedere quante cose non ci vengono dette e quanto certi ambienti ( polizia, servizi, provocatori, terroristi) siano contigui. Basta pensare all’omicidio di Moro in Italia nel 1978.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *