NEMO CINELIBRI.IOBLOGGO —LECH WALESA ::: ” DEMONI IN EUROPA…”

 

 

Risultati immagini per PERLE IMMAGINE?

 

 

http://cinelibri.iobloggo.com/

 

 

Carlotta Rovagna: ” C’è un gatto in ospedale e tutti lo vogliono “

24
NOV
2017

“””… < Che un gatto circoli tranquillamente tra le corsie di un ospedale, può sembrare una notizia di ‘malasanità’. Eppure a Sanremo la cacciata del felino (si chiama Romeo) ha provocato un’alzata di scudi. Romeo è stato vittima del regolamento che vieta l’ingresso degli animali negli ospedali per motivi igienici. Ora è stato adottato da un’infermiera che l’ha portata a casa. Sistemazione più adatta >. …”””

 

(lettera alla redazione de Il Venerdì di Repubblica del 24 Novembre 2017)

 

Lech Walesa: ” Demoni in Europa la mia Polonia rischia la guerra civile “

23
NOV
2017

“””… < Qui dobbiamo reinventare la vita politica democratica con nuovi strumenti, altrimenti vecchi demoni nazionali e fascisti risorti resteranno, e mi chiedo se dovremo allora passare da brutte sperienze di sangue>. Lech Walesa è preoccupato per la situazione in Polonia e il suo ruolo in Polonia.[…] < Siamo entrati in una nuova èra, nella nuova èra postcomunista. La mancanza di political correctness nel senso vero del termine, correttezza sostanziale, da parte dei politici e la mancanza di attività politica della società ci dicono che i vecchi strumenti della politica non bastano più. Da anni dico che occorrono nuove forme di partecipazione alla politica. Se mi avessero ascoltato, i populisti e i fascisti sarebbero stati respinti. Ma ora la questione è come riuscire a restare nei limiti della democrazia e prevenire azioni estreme. […] Masse schierate con Kaczynski in Polonia, masse per Trump in Usa, masse per certi altri politici in Francia, dicono che la gente è stanca delle vecchie strutture. La questione, insisto, è come garantire la democrazia inventandone di nuove. La questione è se riusciremo a farlo evitando brutte esperienze, violenze, sangue. Mi chiedo se solo dopo che avremo subito eventi tristi emergerà qualcuno capace di guidare  la società verso soluzioni giuste. […].  In questa nuova èra che non affrontiamo con strumenti politici adeguati quei demoni del passato sono ben vivi. Solo se ci organizzeremo bene per combatterli, tutti noi persone ragionevoli, democratiche, la situazione in Europa tornerà sotto controllo. Tutto è possibile adesso da noi e in Europa, passi avanti verso il meglio o verso il peggio>. Quando chiama a organizzarsi quali soluzioni concrete propone ? < E’ questione di intendersi sui contenuti costitutivi di questo terzo millennio. Parlare di libertà e basta vuol dire dover controllare poi chiunque abbia un incarico, perché non abusi della libertà. Dobbiamo costruire strutture democratiche fondate sui valori etici e politici comuni chiari, contro l’abuso del potere. […] >. …”””

 

( da Le scelte dell’ Europa. L’intervista di Andrea Tarquini, la Repubblica di Martedì 14 Novembre 2017 )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *