UN’ORA DI JAZZ CON SIDNEY BECHET —PETIRE FLEUR…LISTA DELLE MUSICHE+ NOTIZIE

 

Risultati immagini per SIDNEY BECHET WIKI

INDIANA JONES E SIDNEY BECHET (dal film)

Risultati immagini per SIDNEY BECHET WIKI

bechet a londra nel 1922

 

Charlie Parker and Sidney Bechet en route to the Paris jazz festival in 1949

charlie parker e sidney bechet a parigi

 

Sidney Bechet (New Orleans,  1897 – Garches1959) è stato un sassofonistaclarinettista e compositore statunitense di musica jazz.

Considerato tra i più grandi clarinettisti del XX secolo, lo si ricorda anche come maestro del sassofono soprano (Bechet fu forse in assoluto il primo sassofonista jazz degno di nota). Sul clarinetto il suo suono era altrettanto originale e tipico, un’inedita combinazione di legnosità rurale del timbro e scorrevolezza francese del fraseggio. …

Nel 1949 partecipò alla famosa serie di concerti di jazz alla Salle Pleyel di Parigi. Il successo fu così notevole che Bechet decise di stabilirsi definitivamente in Francia. Nel 1951, ad Antibes, sposò Elisabeth Ziegler. In Francia compose il brano di gusto francese Petite Fleur. La forza e la singolarità della personalità musicale di Bechet sono evidenti in tutte le sue registrazioni. Gli esistenzialisti francesi arrivarono a soprannominarlo le dieuil dio.

Qualche tempo prima di morire a Garches, il giorno del suo sessantaduesimo compleanno, aveva dettato la sua autobiografia, dal titolo Treat It Gentle (trattalo in modo gentile). MUORE NEL 1959.

 

 

00:00:00 – Petite fleur 00:03:21 – Promenade aux Champs-Élysées 00:06:37 – Premier bal 00:10:03 – Passport to Paradise 00:13:01 – En attendant le jour 00:16:18 – Moulin à café 00:19:20 – Summertime 00:22:35 – Lastic 00:25:12 – Rose de Picardie 00:28:17 – Les oignons 00:31:01 – Si tu vois ma mère 00:34:17 – Marchand de poissons 00:37:04 – Dans les rues d’Antibes 00:40:30 – Mon homme 00:43:29 – September Song 00:46:17 – Cé mossieu qui parlé 00:49:57 – Nuages 00:53:52 – Stormy Weather 00:56:34 – As-tu le cafard ? 00:59:07 – Madame Bécassine

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *