ROBERTO RODODENDRO, UNA BELLA POESIA…” non troppo lunga ” del settembre 1982

 

 

Fermarsi come per caso
alla stazione d’un piccolo paese
mai nominato

fra campi forse coltivati
dove la nebbia lascia
del corpo solo l’ombra

Ci sediamo sull’unica panchina
in attesa di un treno
che non arrivera’.

Roma, 09.1982

 

 

Risultati immagini per PANCHINE IN STAZIONE FERROVIARIA IMMAGINE?

Paul COOKLIN—FOTO

 

Beethoven_-String-Quartet-No.15-op-132-V.-Allegro-appassionato-Quartetto-

 

 

 

 

 

2 risposte a ROBERTO RODODENDRO, UNA BELLA POESIA…” non troppo lunga ” del settembre 1982

  1. Donatella scrive:

    Mi piace molto questa poesia,annegata e difesa da una nebbia più materna che matrigna. Quante volte ci siamo seduti su quella panchina di speranza che sapevamo irrealizzabile.

  2. Giovanni scrive:

    Roberto riesce ad evocare sensazioni…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *