QUESTO GIRO IN VALCASOTTO E’ DEDICATO AL CARO ALBERTO ZANINI…UN TIPO ” GATTONE “… BUONGUSTAIO DI SALATI E DOLCI, MA DEDICATO SOPRATTUTTO ALLA ” FATTURA” DEI FORMAGGI…

 

 

Ricette

Risultati immagini per CASTELLO REALE DI VALCASOTTO

guardate che belli!

Risultati immagini per VALCASOTTO

VAL CASOTTO

 

Risultati immagini per VALCASOTTO

VALCASOTTO IN PIENO INVERNO

 

Immagine correlata

Immagine correlata

Risultati immagini per VALCASOTTO

 

Risultati immagini per VALCASOTTO

 

Risultati immagini per VALCASOTTO

 

Risultati immagini per VALCASOTTO

 

Risultati immagini per VALCASOTTO CARTA GEOGRAFICA

VAL CASOTTO

Risultati immagini per VALCASOTTO

CASTELLO REALE DI VALCASOTTO

Risultati immagini per CASTELLO REALE DI VALCASOTTO

Immagine correlata

IN LOCALITA’ GARESSIO

Immagine correlata

il castello bisogna aprirlo al pubblico prima dell’estate– dice il sindaco di Garessio–siamo nel 2016…allora è aperto?

Immagine correlata

Risultati immagini per CASTELLO REALE DI VALCASOTTO

MONREGALESE | venerdì 19 aprile 2013, 12:45

Concluso il restauro del castello di Casotto

Dai monaci certosini che lo costruirono nell’undicesimo secolo e lo abitarono sino all’ordine di soppressione napoleonico, alla principessa Maria Clotilde di Savoia che, quindicenne, qui si sacrificò in sposa al quarantenne Girolamo Bonaparte “per l’avvenire dell’Italia libera, unita e indipendente”.

apri qui per continuare…

http://www.targatocn.it/leggi-notizia/argomenti/monregalese/articolo/concluso-il-restauro-del-castello-di-casotto.html

 

Risultati immagini per CASTELLO REALE DI VALCASOTTO

Immagine correlata

garessio

Risultati immagini per CASTELLO REALE DI VALCASOTTO

santuario di Vicoforte…nelle vicinanze

 

Risultati immagini per CASTELLO REALE DI VALCASOTTO

a chi interessa da ” Trovocasa “::: castello in vendita a Cuneo…

 

 

Risultati immagini per VALCASOTTO

Risultati immagini per VALCASOTTO CARTA GEOGRAFICA     Risultati immagini per VALCASOTTO CARTA GEOGRAFICA

Risultati immagini per VALCASOTTO CARTA GEOGRAFICA

Risultati immagini per VALCASOTTO CARTA GEOGRAFICA
La Colla di Casotto (1.379 m s.l.m.) è un valico delle Alpi liguri situato in Provincia di Cuneo. Collega il comune di Garessio, in Val Tanaro, con quello di Pamparato, in Val Casotto. Per esso transita la strada provinciale n. 178 della Provincia di Cuneo.

 

Immagine correlata

Risultati immagini per VALCASOTTO

Risultati immagini per VALCASOTTO

 

LOCANDA DEL MULINO A PAMPARATO—ECCELLENTE RAPPORTO PREZZI/ QUALITA’::: 9,1 –UN RECENSIONE::: «La struttura è molto curata, silenziosa e dotata di un deposito per le biciclette. La prima colazione è abbondante e ricca di prodotti del territorio. Inoltre consiglio vivamente il ristorante della struttura per poter degustare le eccellenze della zona; le portate sono abbondanti e molto ricercate. Ottima la scelta dei formaggi.»

https://www.booking.com/hotel/it/locanda-del-mulino-pamparato.it.html

 

Il Burro

I formaggi

La “via lattea” nasce infatti dalle Langhe, per inoltrarsi nel cuneese fino ai pascoli di Castelmagno e della Valgrana ed infine giungere a Valcasotto. Qui i formaggi stagionati in montagna, grazie alla cura costante dei nostri mastri stagionatori, finalmente riposano e maturano a lungo su assi di legno che ne sviluppano il gusto e ne arricchiscono la struttura.

 

Tuma dla Paja®

Tuma Langarola

Robiola Occelli®

Casutin®

Tuma del Trifulau®

Bianco di Langa®

Crutin®

Burro con tartufo d'estate

Losa® di vacca

Losa®

Toma Monte Regale®

Toma Nostrale

Cusiè® con latte di pecora e vacca

Cusiè® con latte di capra e vacca

Valcasotto® 6 kg Selezione

Verzin® di vacca

Verzin® di capra

Occelli® al Barolo

Occelli® al Malto d’orzo e Whisky

Occelli® nel fieno Maggengo

Occelli® in foglie di Castagno

Occelli® al Pepe Nero e Bacche Rosa

Occelli® con Frutta e Grappa di Moscato

Raschera D.O.P.

Castelmagno D.O.P.

Castelmagno Alpeggio D.O.P.

BEPPINO OCCELLI AGRINATURA S.r.l.

Regione Scarrone, 2 – 12060 Farigliano (CN) – Italy – Tel: +39 0173 746411 – Fax: +39 0173 746495
ufficiostampa@occelli.it – P.IVA: IT02736140043 – CF 02736140043 – REA 231956 – Reg. Imp. 02736140043

 

Baklava al burro Occelli®

di Gustissimo.it

Ingredienti:

  • 200 g di burro Occelli® (+ q.b. per imburrare la teglia)
  • 200 g di pistacchi sgusciati
  • 200 g di mandorle pelate
  • 1 cucchiaio di cannella in polvere
  • 310 g di zucchero
  • 12 fogli di pasta fillo
  • 1 limone
  • 1 arancia

Originario della Turchia (ma diffuso anche in Grecia, Medio Oriente e Balcani) il baklava è un dolce a base di pasta fillo, frutta secca e sciroppo di zucchero: non proprio leggero, quindi, ma decisamente goloso!

Procedimento:
Per prima cosa. mettete a sciogliere a bagnomaria i 200 g di burro Occelli®. Nel frattempo, tritate i pistacchi e le mandorle.
Aggiungete quindi al trito ottenuto la cannella e 60 g di zucchero, mischiando bene il tutto.
Ora imburrate abbondantemente una teglia da forno e iniziate a comporre il baklava: adagiate sulla teglia il primo foglio di pasta fillo (se necessario, ritagliatelo per farlo corrispondere alle dimensioni della teglia), dopodiché usando un pennello da cucina spennellatelo bene con il burro sciolto. Procedete così (sovrapponendo strati di pasta fillo e spennellando ogni strato di burro) finché non avrete usato 7 fogli di pasta.

Arrivati al settimo foglio, cospargetelo con 1/3 del ripieno di frutta secca, zucchero e cannella, distribuendolo in modo uniforme.
Mettete quindi sopra il ripieno un altro foglio di pasta fillo e, dopo averlo imburrato, distribuitevi un altro terzo del ripieno. Ripetete quest’operazione una seconda volta, usando quindi un altro foglio di pasta e l’ultimo terzo di ripieno.
A questo punto, vi sono rimasti tre fogli: utilizzateli per chiudere e completare il baklava, ricordandovi di imburrare sempre ogni foglio prima di sovrapporre il successivo.
Cuocete il dolce in forno preriscaldato a 180°C per 15-20 minuti.

Poco prima di sfornare il baklava, passate alla preparazione del caramello. Spremete e filtrate i succhi del limone e dell’arancia e metteteli in una casseruola insieme a 250 g di zucchero. Fate andare il tutto a fiamma bassa, mescolando con un cucchiaio di legno: smettete di mescolare non appena il composto arriverà ad ebollizione. Spegnete il fuoco quando lo sciroppo inizierà a rapprendersi e a brunirsi, facendo attenzione a non farlo diventare troppo scuro.
Una volta sfornato il dolce, versatevi sopra lo sciroppo e fatelo raffreddare. Tagliate quindi il baklava a quadrotti e servitelo!

Per spennellare la pasta fillo potete usare, insieme al burro Occelli®, anche un po’ di miele. I pistacchi possono essere sostituiti dalle noci (come si usa fare in Turchia).

 

 

UN SACCO DI RICETTE SALATE E DOLCI —CON FOTO MAGNIFICHE E SPIEGATE!

https://www.occelli.it/it/57-ricette

 

Occelli® nel fieno Maggengo

Questo formaggio a pasta dura ha una lavorazione molto particolare e diversa dagli altri, caratterizzato da un gusto raffinato, delicato e dolce, che si abbina perfettamente ai profumi del fieno. Le forme, avvolte nel fieno primaverile dei pascoli di montagna, si arricchiscono infatti degli aromi e degli odori della tipica vegetazione alpina.

 

Fienagione

Filosofia

Azienda

i piedi delle Alpi Marittime, ma in piena zona montana, ad un’altitudine che va dai 600 ai 1500 metri, sono situati i terreni dell’Azienda Agricola di Beppino Occelli: alpeggi, prati, boschi e stalle.

azienda

burro Occelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *