DONATELLA D’IMPORZANO HA VISTO PER NOI::: LA CASA DEI LIBRI, DI ISABEL COIXET—2017

 

 

Locandina italiana La casa dei libri

 

TRAILER IN ITALIANO

 

DSC00068

DONATELLA D’IMPORZANO

 

Mi viene in mente, a proposito di ” fiumi carsici”, il film che ho visto ieri: “La casa dei libri”, di Isabel Coixet, prodotto in Gran Bretagna nel 2017, tratto dall’omonimo romanzo di Penelope Fitzgerald. Ambientato nel 1959, racconta la storia di Florence Green, una vedova dallo spirito libero, che decide di lasciarsi alle spalle il dolore della perdita del marito e rischia tutto per aprire una libreria- la prima nella sonnolenta cittadina costiera di Hardborough in Inghilterra. Gli abitanti, soprattutto la miope élite del paese, passerà dalla passività verso questa iniziativa, alla vera e propria ostilità. La donna continuerà imperterrita nel suo progetto, diffondendo in quel luogo cultura e novità librarie, come “Lolita” e ” Fahrenheit 451″. Tuttavia la potente élite sociale avrà la meglio, facendo addirittura approvare una legge che, considerando il locale della libreria edificio storico, affermerà il diritto di prelazione da parte dello Stato. Quindi la “libraia meravigliosa” dovrà andarsene. Però il suo coraggioso lavoro ha lasciato dei semi importanti, che lentamente ma tenacemente fioriranno quando i tempi saranno più maturi. Insomma, un invito al coraggio, alla speranza, alla convinzione che ciò che facciamo di buono, anche se momentaneamente perdente, non andrà sprecato. Dovrà solo trovare, come i semi che si disperdono, un terreno e una società più adatta. Complessivamente un film molto gradevole anche se molto realistico: se si perde una battaglia, magari si potrà vincere la guerra.

 

Risultati immagini per Isabel Coixet

LA REGISTA SPAGNOLA ISABEL COIXET ( BARCELLONA, 1960)

 

Risultati immagini per LA CASA DEI LIBRI

Risultati immagini per LA CASA DEI LIBRI

Risultati immagini per LA CASA DEI LIBRI

Immagine correlata

Risultati immagini per LA CASA DEI LIBRI

 

Risultati immagini per LA CASA DEI LIBRI

Condividi

One Response to DONATELLA D’IMPORZANO HA VISTO PER NOI::: LA CASA DEI LIBRI, DI ISABEL COIXET—2017

  1. Donatella scrive:

    Nel film “La casa dei libri” sono delineate molto bene altre figure: Il solitario e un po’ misterioso signore che abita in una villa poco distante dal paese, barricato in un silenzio pressoché totale per difendersi dalle umane miserie del paesino. Si metterà ancora in gioco, uscendo dal suo monacale isolamento per difendere la libraia,compromettendo irreparabilmente la propria vita . All’opposto la signora più influente del paese, che difende a tutti i costi il misero potere che esercita su tutti gli abitanti con un misto di falsa cortesia e di prepotenza. La figura più divertente, in questo paesaggio bellissimo per la sua natura ma deprimente per i suoi abitanti è la bambina che aiuta la libraia nei tempo liberi dalla scuola. Controcorrente e indipendente come carattere, insensibile all’inizio ad ogni richiamo culturale, eserciterà a fondo la sua vendetta contro la meschinità del paese, quasi per istinto. Col tempo la sua ribellione crescerà in modo più costruttivo e concretizzerà la vera rivincita contro la miseria intellettuale e la brama di potere fine a se stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *