michele serra, l’amaca di repuublica 11-01-2019 –pag. 30—notate: il disegno di guido scarabottolo cambia ogni volta !

 

L’amaca

Michele Serra

 

Che quello sui migranti sia soprattutto un gioco politico, una specie di show allestito per abbindolare quella parte di opinione pubblica (la più debole) che ha un disperato bisogno di sentirsi rassicurata, lo si è capito una volta per sempre all’alba di ieri, quando una barca sballottata dalle onde, con 51 curdi a bordo, è finita sugli scogli vicino a Crotone. E gli abitanti del paese più vicino, Torre di Melissa, sindaco in testa, hanno soccorso i naufraghi, nell’oscurità e nella tempesta, senza che nessuna riunione governativa, nessun vertice europeo, nessun tweet, nessuna polemica giornalistica abbia potuto interferire, né a favore né contro. A partire dal numero dei migranti, quasi identico, è la storia della Sea Watch al contrario. Cinquanta uomini (e donne, e bambini) in barca, alla ricerca di un approdo. Solo che la Sea Watch, per giorni, ha aperto i telegiornali, lacerato governi, infiammato le stanze del potere. Invece l’altra barca, della quale per ora non si conosce neppure il nome, si è arenata sulle coste d’Europa all’insaputa di chiunque non fosse presente: i pochi a mollo, i pochi sulla spiaggia per aiutarli. Se vedi uno che sta per affogare, qualunque cosa tu abbia postato sui social dieci secondi prima, cerchi di tirarlo a riva. Questa è la vita nella sua evidenza, nel suo farsi quotidiano, e questa è la banalità del bene. Il resto è soprattutto spettacolo, è politica nella sua forma peggiore: una recita per raccattare più applausi possibile.

2 risposte a michele serra, l’amaca di repuublica 11-01-2019 –pag. 30—notate: il disegno di guido scarabottolo cambia ogni volta !

  1. Donatella scrive:

    Si è giunti ad un brutto momento della politica se i governanti sono umanamente al di sotto dell’umanità complessiva dei governati. Alla lunga ( noi speriamo alla breve) qualcuno se ne accorge e si mette a dire che il re è nudo.

  2. Domenico Mattia Testa scrive:

    I governanti disumani sono stati eletti dalla maggioranza dei governati.Meno male che ci sono i governati che non hanno votato i governanti disumani e che possono gridare il re è nudo.Ma la situazione è talmente compromessa che gridare il re è nudo è magra consolazione non essendoci una sinistra capace di rivestire il re,come dire,essere alternativa credibile. Nell’immediato è difficile costruirla perché è un lavoro di lunga lena.Non ci resta che affidarci all’ottimismo della volontà,come avrebbe detto Gramsci,teorico dimenticato in Italia,ma attentamente e diffusamente studiato nelle Americhe…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *