ANNA PURICELLA, IL PEDIATRA CHE LEGGE DANTE AI RAGAZZINI– AD AQUAVIVA DELLE FONTI IN PROVINCIA DI BARI —guardate il paese… REPUBBLICA DEL 31-01-2019–pag. 16

 

Nessuna descrizione della foto disponibile.

IN PIAZZA DEL PAESE, IL CIRCOLO ” IL GRILLO PARLANTE ” –DAL 2016

 

 

Piazza Dei Martiri del 1799 da Sud, Acquaviva delle Fonti

Aquaviva delle Fonti

Immagine correlata

Immagine correlata

Risultati immagini per Comune di Acquaviva delle Fonti

 

 

 

S T O R I E

Bari

Il pediatra che legge Dante ai ragazzini

ANNA PURICELLA,

 Risultati immagini per Comune di Acquaviva delle Fonti, il pediatra che legge

Risultati immagini per Comune di Acquaviva delle Fonti, il pediatra che legge

 

BARI

Lo studio del pediatra è a due passi dal Comune di Acquaviva delle Fonti, in piazza. Lì, al secondo piano, i piccoli pazienti si incontrano per leggere libri insieme. Brevi fiabe illustrate, all’inizio, per poi passare a Dante e Shakespeare. «Lo faccio per passione da 16 anni — dice il dottore Rocco Saldutti — ma credo che la mia iniziativa non sia del tutto slegata dalla mia professione. Le letture possono aiutarmi a capire se un bambino ha deficit o problemi di socialità». Nel suo ambulatorio, dove al mattino controllano la gola o fanno il vaccino, di sera i pazienti siedono su un tappeto e ascoltano ipnotizzati il loro dottore. Qualche genitore si alterna nella lettura, spesso accompagnato dal figlio. «I libri sono uno stimolo per acquisire competenze che i bambini sfrutteranno all’ingresso a scuola — continua Saldutti — e anzi: è importante che si cominci quando hanno zero mesi.

Leggere è uno strumento con il quale diamo loro la possibilità di sviluppare appieno le proprie potenzialità, ed è un investimento per il loro futuro. Il bambino che legge poco, e al quale si parla poco, avrà un vocabolario povero e un domani segnato sia dal punto di vista scolastico che da quello lavorativo». Gli incontri sono due volte alla settimana, divisi per fasce di età: 3-5 anni — che si alternano con quella 5-7 — e poi i più grandi, che arrivano fino ai 13 anni. Proprio questi ultimi si sono confrontati con Dante e Shakespeare: «Dante lo hanno scelto da soli perché ne avevano sentito parlare, uno mi ha detto di aver mangiato in un ristorante che si chiamava “Canto VI”. L’idea di Shakespeare invece mi è venuta pensando ai suoi personaggi. Nelle sue opere ci sono re e regine, folletti e animali strani, tutto ciò che piace ai bambini. Infatti sono impazziti per Puck di Sogno di una notte di mezza estate ».

Qualche genitore all’inizio era restio, ora partecipa attivamente alle serate e scopre l’importanza del tempo di qualità passato con i figli. E anzi, al Circolo del grillo parlante, il gruppo nato per volere di Saldutti e che ha ora una biblioteca di 400 volumi, hanno già dato uno spunto per i prossimi appuntamenti: leggere l’Eneide di Virgilio.

Condividi

One Response to ANNA PURICELLA, IL PEDIATRA CHE LEGGE DANTE AI RAGAZZINI– AD AQUAVIVA DELLE FONTI IN PROVINCIA DI BARI —guardate il paese… REPUBBLICA DEL 31-01-2019–pag. 16

  1. Donatella scrive:

    Una ” favola” reale molto bella: a volte ” la vita è meravigliosa”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *