LA CITTA’ DI NEPI –IN PROVINCIA DI VITERBO — LAZIO –DISTA 40 km DA ROMA — è qui che è morta Milly…–al fondo un olio di Massimo D’Azeglio del 1821

 

Nepi, città medievale in provincia di Viterbo in Italia. Archivio Fotografico - 57138000

Nepi, città medievale in provincia di Viterbo in Italia.

 

Antica fortezza medievale in provincia di Viterbo nel Lazio in Italia. Archivio Fotografico - 57138019

 

Antica fortezza medievale in provincia di Viterbo nel Lazio in Italia. Archivio Fotografico - 57137999

 

Cascata nella antica città di Nepi in Italia Archivio Fotografico - 57152961

Cascata nella antica città di Nepi in Italia

 

Antica fortezza medievale in provincia di Viterbo nel Lazio in Italia. Archivio Fotografico - 57137998

 

Antica fortezza medievale in provincia di Viterbo nel Lazio in Italia Archivio Fotografico - 57137997

Castello dei Borgia. Nepi. Lazio. Italia. Archivio Fotografico - 15371309

Castello dei Borgia. Nepi. Lazio. Italia.

 

Castello dei Borgia Nepi Lazio Italia Archivio Fotografico - 15156767

 

Castello dei Borgia Nepi Lazio Italia Archivio Fotografico - 15157029

 

Castello dei Borgia. Nepi. Lazio. Italia. Archivio Fotografico - 15157028

 

Castello dei Borgia. Nepi. Lazio. Italia. Archivio Fotografico - 15991721

 

La Rocca Abbaziale (detta anche Rocca dei Borgia) è un'abbazia, progettata come un castello, a Subiaco, Lazio, Italia Archivio Fotografico - 77143491

La Rocca Abbaziale (detta anche Rocca dei Borgia) è un’abbazia, progettata come un castello, a Subiaco, Lazio, Italia

 

Bella vista di Subiaco con la vecchia rocca di Borgia sulla cima della collina Archivio Fotografico - 76744285

 

Immagine correlata

NEPI

 

Risultati immagini per NEPI PROVINCIA?

 

Risultati immagini per NEPI PROVINCIA?

Risultati immagini per NEPI PROVINCIA?

PORTA ROMANA

 

Immagine correlata

PALAZZO CELSI

 

Immagine correlata

SAN BIAGIO, PARROCCHIA DI NEPI

 

Immagine correlata

IL DUOMO DI NEPI

 

Immagine correlata

n provincia di Viterbo, Nepi è situata su uno sperone tufaceo, cinto da due gole percorse dai torrenti Puzzolo e Falisco; la tradizione vuole che sia stata fondata ben 548 anni prima della  nascita di Roma dal prode Termo Laerte. Effettivamente, da alcuni ritrovamenti archeologici, è possibile affermare con certezza che l’area fu interessata da insediamenti abitativi sin dalla preistoria. Roccaforte etrusca, fu ben presto annessa alla potenza di Roma e ne seguì le sorti. Il toponimo deriverebbe dall’etrusco “nepa” (acqua) ed è ricordata per essere anche la città delle terme dei Gracchi.
Nel 400 fu contesa tra Goti e Bizantini e nel 569 fu distrutta dai Longobardi, risorgendo solo nell’XI secolo. Nel 1131 divenne libero comune ma fu sempre al centro delle contese di numerose famiglie aristocratiche: i Prefetti di Vico, gli Anguillara, gli Orsini, i Colonna, i Borgia e i Farnese. Passò, poi, sotto il dominio della Santa Sede fino al 1870.
Siti di interesse:
– i resti di mura etrusche e romane;
– la Rocca dei Borgia, ricostruito dai Borgia nel XV secolo su progetto di Antonio da Sangallo il Vecchio, è attraversato dall’antica Via Amerina. E’ circondata da possenti mura e presenta quattro torrioni angolari e due torri.
– il Palazzo Comunale, splendido esempio di architettura rinascimentale, ordinato da Pier Luigi Farnese e realizzato da Antonio da Sangallo il Giovane. Iniziato nel 1542 fu terminato solo nel 1700.
– le Catacombe di Santa Savinilla (IV-V secolo), situate nei pressi del cimitero cittadino, composte da tre gallerie principali e varie diramazioni;
– la Necropoli dei tre Ponti;
– l’insediamento altomedievale di Ponte Nepesino;
– l’acquedotto, per la cui realizzazione furono chiamati vari architetti, tra cui il Vignola;
– la Cattedrale dell’Assunta, realizzata nel XII secolo sui resti di un antico tempio pagano. Fu più volte rimaneggiata nel corso dei secoli, specie dopo l’incendio appiccato dalle truppe francesi nel 1798;
– Chiesa di San Biagio, risalente al X secolo, quando faceva parte di un complesso monastico dipendente dal Monastero di San Ciriaco;
– la quattrocentesca Chiesa di San Pietro, con interno a volta a botte e pregevoli stucchi;
– la piccola Chiesa di San Vito, già ricordata in un documento del 1400 ma probabilmente realizzata in epoca anteriore, per la presenza di affreschi risalenti al secolo precedente;
– Chiesa di San Rocco (XV secolo);
– Porta Romana, Porta Nica e Porta Porciana.

 

LOCALI D’AUTORE.IT

https://www.localidautore.it/paesi/nepi-691

 

Risultati immagini per NEPI PROVINCIA?

 

Risultati immagini per NEPI PROVINCIA?

Massimo D’Azeglio, Colline nei pressi di un lago, olio su carta trasportato su tela, 1821, 23 × 44.8 cm, Galleria civica d’arte moderna e contemporanea, Torino. L’opera risale al soggiorno tra Nepi e Castel Sant’Elia del grande uomo politico e paesaggista. Il paesaggio lo ha dipinto dalla località nepesina di “Stracciacappe”, il lago è quello di Bracciano. Sullo sfondo il monte più alto è la cima di “Roccaromana”

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *