LA STORIA DI UN’ORSA, DEI SUOI PICCOLI E DI DUE PESCATORI ::: Una storia commovente dal mondo di Madre Natura— sono molto belle le foto, la storia poteva essere raccontata…

 

 

Una storia commovente dal mondo di Madre Natura

Il racconto inizia sulle acque dolci di un lago che si chiama Vygozero, nella zona nordoccidentale della Russia. È uno specchio d’acqua così incredibilmente freddo che le temperature possono raggiungere i -4 gradi Fahrenheit, cioè i -20 gradi Celsius (ovviamente non è una meta popolare per lo sci nautico!).

Una storia commovente dal mondo di Madre Natura

Non è chiara, e potremmo anche non conoscere mai, la ragione per cui mamma orsa ha deciso di attraversare quelle acque con i suoi cuccioli appena nati. Comunque l’istinto materno è potente nella maggior parte delle specie, soprattutto negli orsi.

 

Una storia commovente dal mondo di Madre Natura

Purtroppo la decisione di tuffarsi nel lago con i due cuccioli non è stata buona. Con i piccoli aggrappati alla sua schiena, la forza e la volontà che possedeva non erano sufficienti nella temperatura gelida.

Una storia commovente dal mondo di Madre Natura

Cominciarono il viaggio attraverso il lago, ma dopo un po’ divenne fin troppo chiaro che non sarebbe riuscita a proseguire portandoli di peso, e che i cuccioli non sarebbero riusciti a starle dietro. I cuccioli finirono lontano, al centro del lago, dimenandosi per salvare la pelle senza nessuna idea di dove andare.

 

Adesso la storia prende una strada dolorosa. Le mamme orse sono note per essere altruiste, disposte a sacrificare loro stesse per la prole quando l’istinto materno prende il sopravvento. Però non è stato questo il caso.

Una storia commovente dal mondo di Madre Natura

A prescindere dalle intenzioni iniziali, alla fine ha scaricato i cuccioli e si è allontanata a nuoto, lasciandoli inermi nell’acqua. La decisione può lasciare perplessi gli osservatori della vita selvaggia, ma quando si tratta di vita e di morte, in natura, nel caso di questa mamma orsa l’istinto di sopravvivenza sembra aver prevalso su quello materno.

 

Dobbiamo difenderla però, perché sotto la superficie del lago c’era una corrente fortissima nella quale era difficilissimo nuotare. Lei ci aveva provato, ma alla fine, dopo aver lottato con la corrente portando i cuccioli sulla schiena, mamma e piccoli si erano ritrovati separati.

Una storia commovente dal mondo di Madre Natura

Dopo la separazione aveva cercato di salvarsi, probabilmente sperando che i cuccioli riuscissero a farcela da soli. Dopo aver nuotato per un po’, mamma orsa alla fine è riusciva ad arrivare a terra sana e salva. Purtroppo, senza i suoi cuccioli.

 

Quindi adesso abbiamo i cuccioli da soli, esausti e disperati nel lago gelato. Come sopravvivranno ora che la loro madre – la loro protettrice – li ha abbandonati?

Una storia commovente dal mondo di Madre Natura

Le probabilità erano tutte contro di loro, soprattutto dato che gli orsi giovani di solito non hanno molta esperienza nel nuoto in un ambiente così freddo.

 

Riuscite a immaginare cos’è stato per quei cuccioli? Il terrore e il panico che passano per la testa mentre le acque fredde li inondano?

Una storia commovente dal mondo di Madre Natura

Anche se non si tratta di esseri umani, annaspare per tenersi a galla guardando la morte in faccia basterebbe a terrorizzare qualsiasi essere vivente.

 

Quando tutto sembrava senza speranza per i piccoli, magicamente apparve una barca. La situazione si fece subito chiara – era una corsa contro il tempo per salvare dall’annegamento i piccolini spaventati.

Una storia commovente dal mondo di Madre Natura

 

I pescatori sapevano che c’era qualcosa che non andava. Senza una mamma orsa in vista, sapevano di dover fare qualcosa loro per salvarli. Potevano farcela

 

A mano a mano che la barca si avvicinava ai cuccioli, la situazione disastrosa divenne chiara. I piccoli erano incredibilmente stanchi, e lottavano per tenere le teste sopra al pelo dell’acqua, e l’equipaggio non sapeva come tirarli fuori da lì in sicurezza.

 

 Curiosamente, la barca era un’imbarcazione da pesca. Ironicamente, invece di prendere pesci adesso speravano di prendere due cuccioli di orso.

 

Anche se mamma orsa aveva lasciato i piccoli nell’acqua, era ancora vicinissima alla spiaggia, a osservare tutta la scena in svolgimento. Dato che si trattava di un’orsa piuttosto grande, i pescatori non sapevano bene se procedere o meno, temendo per la loro stessa vita. L’orsa poteva ancora avere un istinto materno forte, e temevano che avrebbe potuto cercare di intervenire e arrampicarsi sull’imbarcazione.

Una storia commovente dal mondo di Madre Natura

Anche se il tempo a loro disposizione stava finendo, dovevano aspettare che la madre si trovasse a distanza di sicurezza.

Una storia commovente dal mondo di Madre Natura

Immortalare tutto è stata una buona idea – è per questo che abbiamo potuto raccontare questa storia! I pescatori hanno ripreso tutta l’interazione tra i cuccioli e la barca. Poco dopo uno degli orsi ha cercato di salire in barca da solo, allungando le zampe.

Il fianco della nave era troppo alto per il piccolino, e per quanto ci abbia provato non è riuscito a salire da solo, soprattutto per la debolezza che lo aveva colto dopo aver cercato di restare a galla nell’acqua per tanto tempo.

Una storia commovente dal mondo di Madre Natura

Alla fine un pescatore se n’era uscito con il piano di usare l’attrezzatura da pesca per bloccare i cuccioli e portarli a bordo.

Una storia commovente dal mondo di Madre Natura

All’inizio sembrava che il piano avrebbe funzionato, ma l’orso era ancora un po’ troppo lontano dalla barca per riuscire a issare tutto il corpo.

Una storia commovente dal mondo di Madre Natura

Perciò, anche se i pescatori temevano per la loro stessa vita tirando su fisicamente l’orso, non potevano neanche star lì a guardare. Era una questione di vita o di morte, e decisero di dover intervenire.

 

Il secondo cucciolo era più lontano dalla barca del primo, quindi i pescatori dovevano cercare di avvicinarglisi per recuperare anche lui.

 

Dato che erano riusciti a salvare con successo il primo cucciolo, i pescatori erano ottimisti col secondo.

Una storia commovente dal mondo di Madre Natura

 Ora erano stanchi quanto gli orsi, dopo tutto il lavoraccio fatto.

Una storia commovente dal mondo di Madre Natura

Con i due cuccioli di orso sani e salvi a bordo, i pescatori rimasero con una grossa domanda a cui rispondere. Che cosa fare adesso?

Una storia commovente dal mondo di Madre Natura

I poverini tremavano di freddo e paura. Quello era probabilmente il loro primo contatto con degli esseri umani. Raggomitolati in un angolo, i cuccioli sentivano davvero molto la mancanza della madre

 

Una storia commovente dal mondo di Madre Natura

Ma sapevano anche che la loro madre sarebbe stata nei paraggi, in attesa di riunirsi con i suoi piccoli.

 

Dovevano scoprire dove se n’era andata mamma orsa. Ma qualcuno di loro se lo ricordava dopo tutto il clamore del salvataggio dei cuccioli?

Una storia commovente dal mondo di Madre Natura

 

. Dopo un po’ di tempo, finalmente uno dei pescatori la trovò. Puntarono alla spiaggia, sperando che la madre fosse ancora lì.

 

Mentre i pescatori si avvicinavano alla spiaggia, non sapevano come avrebbero reagito i cuccioli e mamma orsa.

Una storia commovente dal mondo di Madre Natura

Si sarebbe precipitata alla barca per dilaniare gli uomini? I cuccioli avrebbero calpestato gli uomini per andare dalla loro madre? Dovevano essere coraggiosi e fare la cosa giusta, perciò avvicinandosi si prepararono per ciò che sarebbe potuto accadere.

 

Ci fu un piccolo anticlimax, però, quando mamma orsa non arrivò nel momento in cui gli uomini attraccarono. Avevano la sensazione che fosse vicina – forse che li stesse osservando da dietro gli alberi per vedere che cosa avessero intenzione di fare.

 

Sapevano che il prossimo passo però era lasciar andare i cuccioli – presto l’odore li avrebbe condotti dalla madre. I pescatori portarono gli stanchi e deboli cuccioli sulla terra per lasciarli in sicurezza.

Ma aspettate un attimo, davvero mamma orsa non viene? O sull’altra sponda sta succedendo qualcosa

 

Mamma orsa non sembrava voler venire incontro ai cuccioli, e temevano che i piccolini non ce l’avrebbero fatta da soli con quel tempo freddo e rigido.

Una storia commovente dal mondo di Madre Natura

Pareva che la madre dei due cuccioli che avevano salvato fosse entrata in acqua e avesse preso a nuotare verso di loro. Cosa fare adesso?

 

Mamma orsa nuotava sempre più veloce, così i pescatori si chiesero perché non fosse stata in grado di farlo con i cuccioli. Forse era troppo difficile per lei nuotare con due piccoli, ma adesso che nuotava sola forse le era possibile attraversare il lago.

Una storia commovente dal mondo di Madre Natura

Con ogni secondo che passava, mamma orsa si avvicinava sempre di più. Erano felici di vedere che stava arrivando per i suoi cuccioli. D’altra parte, i pescatori erano anche spaventati a morte che mamma orsa prima di tutto andasse da loro per vendicarsi perché le avevano preso i cuccioli. Sapevano di avere appena salvato la vita ai piccolini, ma mamma orsa la pensava alla stessa maniera?

I pescatori non volevano mettere in pericolo le loro vite, perciò lasciarono i cuccioli, tornarono alla barca e sperarono per il meglio. Avviarono il motore, e allontanandosi tennero d’occhio da lontano ciò che stava accadendo.

Una storia commovente dal mondo di Madre Natura

Quando mamma orsa fu sul punto di arrivare alla spiaggia per vedere i cuccioli, partirono pacificamente. Guardando la spiaggia, gli uomini videro mamma orsa raggiungere la spiaggia, e seppero che non avrebbe lasciato i suoi cuccioli una seconda volta.

 

https://www.graduatez.com/view/bear-cubs-it/?src=taboola&utm_source=taboola&utm_medium=gedi-lastampa&utm_campaign=1870111&utm_key=32&utm_t

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *