” Per Alessandra “, poesie d’amore di Roberto Rododendro

 

bardelli, pendolari dell'estate 2 ,2012, olio su tela , cm 100x50DSC03980

bardelli, olio su tela, 2012

 

 

Per Alessandra

 

Troppo spesso riconosco ormai
i tuoi gesti nei miei
e le tue parole

di me resta soltanto
quel poco del mio pensiero
che è in te
e quel lumicino ribelle
che serbo gelosamente
per quando non ci sei

E mi rifugio in colpa
in quel mondo di sale amaro
che so subito dimenticare.

 

***

 

Mi sveglierò
in una stanza larga
accanto a te che dormi
e che m’hai dato un figlio. 1971

 

****

 

Tu porti i capelli corti corti
e ti sollazzi con gli aerei
divorando regioni e nazioni
tra un panino e l’altro a colazione

Io lungo lungo bevo birra
e vivo sulla superstizione della gente
sulla loro morte e stupidità

Ma con ciò assortiti
con un po’ di buona volontà
formiamo una bella coppia
in una bella società.

 

****

 

Se d’improvviso ricordi d’amarmi
la tua lingua è così dolce !
e si scioglie tra le mie labbra

Mite ti lanci allo sbaraglio
ti riconosco da questo

Non hai parole né le raccogli
come brezza rincorri tra le foglie
il frusciare delle mie frasi.

 

****

 

La città ti raccoglie pulcina
sgambetti affannata di niente
pigolando nell’aria

Farfalla ignara
ti schiudi alla gente
tu non sai dello spillo
che ti trafiggerà l’ala.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi

2 Responses to ” Per Alessandra “, poesie d’amore di Roberto Rododendro

  1. roberto scrive:

    che nessuno abbia notato le poesie è quasi normale, alla fin fine erano dedicate a mia moglie proprio i primi anni. Scontato!
    Ma che a nessuno, me compreso, sia venuto in mente di notare la bellezza dell’olio di Bardelli ………………… non va, no, non và!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *