ansa.it / new york / 29 marzo 2019 :: APPELLO DI GEORGE CLOONEY A SABOTARE GLI ALBERGHI ALL’ESTERO DEL BRUNEI PERCHE’ DAI PRIMI DI APRILE E’ ADOTTATA LA SHARIA CHE PREVEDE LA PENA DI MORTE, ANCHE TRAMITE LAPIDAZIONE, DEGLI OMOSESSUALI E DEGLI ADULTERI — siamo andati a vedere dove si trova e ” come ” si trova…

 

brunei mosque

Jame’ Asr Hassanil Bolkiah Mosque in Brunei’s capital Bandar Seri Begawan. Mark Abadi

Brunei: invito a Palazzo

Vicino al fiume Brunei, in una laguna artificiale, svetta con la sua gigantesca cupola dorata la Moschea di Omar Ali Saifuddin

 

Grande come la Liguria, intriso di petrolio e governato dall’uomo più ricco del mondo, lo staterello stretto tra i territori malesi del Borneo, è una calamita per i viaggiatori curiosi, attratti dalla favolosa reggia del sultano. Che apre le porte solo una volta all’anno, alla fine del Ramadan

 

Immagine correlata


Immagine correlata

Risultati immagini per BRUNEI

 

Risultati immagini per BRUNEI

LA CAPITALE E’ BANDAR SERI BEGAWAN ( al nord, con un asterisco)

 

Risultati immagini per BRUNEI

 

Immagine correlata

Immagine correlata

 

Immagine correlata

Risultati immagini per BRUNEI

IL SULTANO Hassanal Bolkiah CON DIGNITARI E OSPITI STRANIERI AD UN BANCHETTO AL NURUL

 

Palais Nurul Iman–palazzo reale

Risultati immagini per palazzo istana nurul iman

Le palais Nurul Iman (en malais : Istana Nurul Iman, nom traduit de l’arabe signifiant : « palais de la Lumière de la Foi ») est la résidence principale du sultan de Brunei et le siège de son gouvernement. Il est situé à 1,9 km au sud-ouest de la capitale du sultanat, Bandar Seri Begawan, au-delà du fleuve Brunei.

Il est de construction récente puisque c’est l’actuel souverain, le sultan Hassanal Bolkiah qui en confia les plans à l’architecte philippin Leandro Locsin qui l’acheva en 1984 pour un coût total de 1,4 milliard de dollars

 

 

 

Il Sultanato del Brunei (ufficialmente indicato come Nagara Brunei Darussalam, cioè Stato del Brunei, Dimora della Pace) o semplicemente Brunei, è uno Stato situato sull’isola del Borneo, nel sud-est asiatico. Con l’eccezione della costa affacciata sul Mar Cinese Meridionale, confina completamente con la Malaysia.

Il Brunei è uno dei paesi membri dell’ASEAN ( ASSOCIAZIONI DELLE NAZIONI DEL SUD-EST ASIATICO, FONDATA NEL 1967  con lo scopo principale di promuovere la cooperazione e l’assistenza reciproca fra gli stati membri per accelerare il progresso economico e aumentare la stabilità della regione. )

Alla fine del XIV secolo si ha la fondazione del Sultanato Islamico del Brunei. Secondo la mitologia del Syair Awang Semaun, poema epico nazionale, l’evento fu miracoloso: il fondatore della Dinastia, Dewa Emas Kayangan, sarebbe apparso improvvisamente come un messo del cielo, convertendo il popolo all’Islam e divenendo il primo Sultano.

La lingua ufficiale e nazionale è il malese, che viene scritto sia in alfabeto arabo che in alfabeto latino. Come seconda lingua viene utilizzato l’inglese.

…Un freno alla modernizzazione si è avuto a seguito dell’introduzione della sharia nel 2014, comportando, per i reati più gravi, la punizione con pene corporali. Nel dicembre del 2015, il sultano del Brunei, con l’obiettivo di preservare il credo della comunità musulmana, ha bandito le tradizioni natalizie. Ai cittadini musulmani, infatti, è vietato indossare simboli cristiani o celebrare festività non legate all’Islam. I cittadini non musulmani hanno la possibilità di festeggiare il Natale solo all’interno della propria comunità e previa autorizzazione da parte delle autorità localihttps://it.wikipedia.org/wiki/Brunei

 

LA LEGGENDA DI AWANG SEMAUN — POEMA EPICO NAZIONALE — CARTOON –durata: 4  minuti,–deve essere parlato nella loro lingua, il malese…non ha un brutto suono, ch.

Brunei - Localizzazione

LOCALIZZAZIONE DELLO STATO DEL BRUNEI—Rastrojo (DES

 

 

Brunei - Mappa

Brunei – Mappa

 

Moschea Omar Ali Saifuddien—-Kurun, level, color and constrast adjustments by Entheta

Borneo sat.jpg

 

Il Borneo (AFI/ˈbɔrneo/[1]) è un’isola di 743.107 km², nel sud-est asiatico, divisa

tra Malaysia (regioni di Sabah e Sarawak) e Brunei nella parte settentrionale, e Indonesia nella parte meridionale (regione del Kalimantàn).

 

Mappa divisa per regioni

Mappa divisa per regioni–Peter Fitzgerald, minor amendments by Joelf

 

Il Borneo è la terza isola del mondo per superficie.

L’isola del Borneo è circondata, da ovest a est, da SumatraGiavaSulawesi e le Filippine. Il punto più alto dell’isola è il Monte Kinabalu nel Sabah, in Malaysia, con un’altezza di 4095 m sul livello del mare. Il maggior sistema fluviale dell’isola è quello del fiume Kapuas, che con i suoi 1143 km è il più lungo fiume dell’Indonesia. Il Borneo è bagnato a nord ed a ovest dal Mar Cinese meridionale, a nord-est dal Mare di Sulu, ad est dal Mar di Celebes e dallo stretto di Makasar, a sud dal mar di Giava e dallo stretto di Karimata.

 

Immagine correlata

Immagine correlata

 

Risultati immagini per IL BORNEO

 

Monte Kinabalu (Borneo).—NepGrower

Immagine correlata

 Rafflesia keithii, il più grande fiore del mondo-Mt Kinabalu Parco Nazionale del Sabah Borneo Malaysia

Risultati immagini per IL BORNEO

Kalimantan, il Borneo Indonesiano

 

Immagine correlata

BORNEO

 

Immagine correlata

BORNEO MALESE

 

Immagine correlata

Immagine correlata

Immagine correlata

Immagine correlata

Immagine correlata

Risultati immagini per IL BORNEO

Immagine correlata

FORESTA PLUVIALE DEL BORNEO MALESE

 

ansa.it  29 marzo 2019

  • Redazione ANSA
  • NEW YORK
  • 29 marzo 2019

http://www.ansa.it/canale_lifestyle/notizie/people/2019/03/29/clooney-contro-brunei-boicottare-hotel_508fc64f-814e-43b5-92f6-378f21f75e5a.html

 

George Clooney si mobilita contro le leggi anti-Lgbt in vigore in Brunei e chiede il boicottaggio degli hotel con legami con il sultanato, presenti anche in Italia. Dal prossimo mese, nel piccolo stato islamico, infatti, entrerà in vigore il nuovo codice penale basato sulla sharia e che prevede la pena di morte, anche tramite lapidazione, per omosessuali e adulteri.
In un editoriale scritto per Deadline, l’attore invita a non usare gli alberghi all’estero di proprietà del sultanato. In particolare nove hotel tra Stati Uniti, Francia, Italia, Regno Unito. Lo stesso Clooney ha confessato di essere stato ospite di alcuni di questi alberghi.
“Ogni volta – scrive – che soggiorniamo, teniamo meeting, ceniamo in uno di questi nove alberghi mandiamo soldi direttamente nelle tasche di persone che scelgono di lapidare o frustare a morte il loro stessi cittadini per il solo fatto di essere gay o accusati di adulterio”.

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *