NEMONEMO, 3 GIUGNO 2018 ::: ALESSANDRA BALLERINI: ” QUELLA VITTORIA CHE REDTITUISCE LA SPERANZA A CHI L’HA PERDUTA “

 

 

 

Listener

 

 

 

CINELIBRI.IOBLOGGO – NEMONEMO

http://cinelibri.iobloggo.com/archive.php?y=2018&m=06

 

 

Alessandra Ballerini: ” Quella vittoria che restituisce la speranza a chi l’aveva perduta “

03
GIU
2018

19:56 – NEMONEMO – SOCIETÀ

“””… < I giudici dovrebbero sapere. Di più, dovrebbero vederli. […] Dovrebbero vederli mentre tengono tra le mani quelle carte con la delicata sacralità con la quale si sfoglierebbe pergamene antiche o i grani di un rosario, quando le scorrono con gli occhi e le dita […] e ansiosi arrivano alla fine e rivedono scritto il loro nome […] fino ad arrivare a quella parola, dolcissima e risolutiva: “accoglie”, quella che volevano sentire da tutta la vita. Quando il diritto ti accoglie, hai veramente ‘vinto’ e puoi finalmente piangere, saltare, ballare, inginocchiarti, ridere, come ogni vincitore che si rispetti. […] Assistere a questa felicità commossa, simile più a quella che accompagna una guarigione che a quella che caratterizza una vincita, può, per contrario, fare intuire la disperazione che pervade chi non ha altrettanta buona sorte. Se aveste visto Maria, l’altro giorno, quando le abbiamo comunicato che un giudice ha ristabilito il suo diritto a vivere regolarmente in Italia, anche se si è separata da quel marito italiano e violento, se aveste assistito al miracolo del suo sorriso in un volto che ne sembrava incapace, ne sareste rimasti, come me, in qualche modo incantati e sconvolti. Come quando si assiste alla commovente perfezione di un tramonto e vorresti qualcuno al tuo fianco per dirgli ‘guarda’, lo stesso capita mentre ammiri festeggiare i vittoriosi di giustizia e vorresti accanto chi ha ridato loro fiducia e dignità per dirgli ‘guarda’.  I miei clienti africani molto spesso vogliono sapere il nome di battesimo del loro giudice e quando, sospettosa, chiedo perché mi rispondono “per pregare affinché la loro anima possa decidere bene” . E a volte le preghiere vengono accolte >.  …”””

( da Commento , la Repubblica Il Lavoro di Genova di Domenica 3 Giugno 2018 )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *