CHLOE DRAWS, STRADE PERICOLOSE IN GIRO PER IL MONDO — dove non andremo mai, ma si vedono dei paesaggi…

 

 

Editor Choice

25 AGOSTO 2018

 

By 

 

https://www.editorchoice.com/e-voi-percorrereste-queste-strade-pericolose/2/?ut=ua034

 

E voi percorrereste queste strade pericolose?

Ponte Kuandinsky – Siberia

Si tratta di una delle strade più spaventose attualmente aperte al pubblico. Data la totale mancanza di struttura e materiali, ci vuole proprio un buon motivo per attraversare questo ponte! Guidando su questo ponte, non c’è letteralmente nessuna misura di sicurezza da rispettare.

 

 

 

Tunnel di Guoliang – Cina

La Cina è un posto meraviglioso. Ricca di luoghi di interesse come le Montagne Gialle e i “pilastri” di Zhangjiajie, la Cina è piena di attrazioni naturali. Alcune delle più belle parti della nazione, però, comprendono aree artificiali in mezzo alla natura. Un esempio è la spaventosa Tunnel Road nella provincia dell’Henan.

 

 

 

Strada degli Yungas – Bolivia

Questa strada è famosa tra i “drogati di adrenalina” di tutto il mondo per il suo straordinario bilancio delle vittime che si aggira attorno alle 300 persone. Questo numero di morti così straordinariamente elevato ha avuto luogo in Bolivia nella strada tra La Paz e Coroico. Il viaggio è lungo circa 70 km e non è per chi ha paura delle altezze ripide più assurde.

 

 

Passo di Zoji La – India

C’è chi direbbe che le montagne sono alcune tra le più serene parti della natura: ma non chi ha guidato su questa strada! Il passo di Zoji La, nello stato indiano del Jammu, collega il Ladakh e la valle del Kashmir. Raggiunge altezze pari a circa 3350 metri.

 

 

 

 

Paso de los Libertadores – Cile/Argentina

Questa strada tortuosa si trova sul confine tra il Cile e l’Argentina, e raggiunge i 3000 metri di altezza! Conduce fino alle Ande, una delle più belle catene montuose del mondo.

 

 

 

Passo dello Stelvio – Italia

In Italia si trovano tante meraviglie, come il Vesuvio e l’Etna, ma non dimentichiamo che il Paese ospita anche le Alpi! C’è una strada lungo le Alpi che vi porterà direttamente a valle, ma attenzione!

 

Abenida Commonwealth – Filippine

La maggior parte delle strade descritte finora sono pericolose dal punto di vista infrastrutturale, ma non viale Commonwealth. La strada, situata a Quezon City, nelle Filippine, è completamente asfaltata e protetta da guardrail. E allora?

Beh, ha di 18 corsie, sulle quali sono stimati cinque incidenti al giorno. Di solito, la gente ha fretta di arrivare al lavoro e non ha tempo di rispettare le regole.

 

 

Autostrada adriatica – Croazia

La Croazia è uno dei luoghi più affascinanti del mondo. Sapevate che qui si trova l’Approdo del Re nel Trono di Spade? Ma le bellezze della montagna spesso portano con sé strade pericolose. E la Croazia non fa eccezione.

Se siete sull’autostrada adriatica, siete in pericolo. La maggior parte della strada non ha ringhiera, quindi c’è il serio pericolo di uscire dalla strada.

 

 

 

Karnali Highway – Nepal

Le autostrade a una corsia sono rischiose. Le autostrade a una corsia avviluppate attorno ad alte catene montuose sono assolutamente inquietanti. Quest’autostrada a una corsia circonda le catene montuose del Nepal ed è detta Karnali Highway.

 

 

Il Nepal ospita il monte Everest, la montagna più alta del mondo, e ha più di una strada che spingerebbe anche i più coraggiosi a fare dietro front. È così pericolosa che non è permesso attraversarla dopo il tramonto.

 

 

James Dalton Highway – Alaska, USA

Si tratta, dopo il passo dello Stelvio in Italia, della seconda strada della nostra lista a trovarsi in occidente, più precisamente lassù in Alaska, in America del Nord. La strada è completamente isolata, nel bel mezzo del nulla. L’isolamento e le condizioni climatiche avverse la rendono una strada molto poco trafficata.

Se doveste essere tanto sfortunati da fare un incidente, non troverete assistenza da queste parti. Senza semafori né ricezione del segnale cellulare, potreste ritrovarvi bloccati.

 

 

Ruta Nacional 5 – Cile

A rendere questa strada così pericolosa non è quello che succede nei suoi paraggi. In realtà, è tutto il contrario. Questa strada offre così poche distrazioni ai guidatori che spesso si addormentano al volante.

Come se non bastasse, spesso attrae nebbia che soffoca il paesaggio, rendendo la visibilità quasi impossibile. Questi fattori la rendono una delle strade più pericolose da percorrere-

 

 

 

Transiberiana – Russia

La Transiberiana è un sistema di strade che attraversano la Russia verso destinazioni come il mar Baltico e l’oceano Atlantico, fino al mar del Giappone. Una parte della strada si estende per circa 11000 km tra San Pietroburgo e Vladivostok.

 

 

 

 

Autostrada Sichuan-Tibet – Cina

L’autostrada Sichuan-Tibet è un’altra di quelle strade che conducono a montagne incredibilmente alte. Molte di queste montagne raggiungono circa i 4000 metri d’altezza. Di conseguenza, la quantità d’ossigeno disponibile a queste altezze è all’incirca la metà di quella disponibile a livello del mare.

 

 

 

BR-116 – Brasile

La BR-116 è tra le più spettacolari di queste strade così emozionanti. La strada è così panoramica perché passa vicino ad alte catene montuose fantastiche, tra cui Dedo de Deus, Verruga do Frade, Pedra do Sino, e Dedo de Nossa, tutte situate in Brasile.

 

 

 

Autostrada Kabul-Jalalabad – Afghanistan

L’autostrada Kabul-Jalalabad consente di entrare o uscire da Jalalabad, in Afghanistan. La parte più pericolosa di questa strada lunga circa 143 km è quella che costeggia la gola del fiume Kabul. Qui, la strada presenta curve strette e valli rocciose. E, come lungo ogni strada letale che si rispetti, le curve e le strettoie sono fiancheggiate da rupi scoscese.

 

 

 

Strada delle fate – Pakistan

Uno dei motivi per cui questa strada è spaventosa è il fatto che è priva di protezioni ed è composta unicamente da ghiaia. Come se non bastasse, è strettissima. Gli amanti del brivido sapranno già che è l’unica strada che conduce alla nona montagna più alta del mondo, il Nanga Parbat.

 

 

Bayburt D915 – Turchia

La Bayburt D915 si trova nella provincia di Trebisonda, in Turchia, ed è su questa lista per ovvie ragioni. È una strada a una corsia, non ha guardrail, ed è avviluppata intorno a uno strapiombo che farebbe venire le vertigini a chiunque.

 

 

 

 

Passo della Furka – Alpi svizzere

Il passo della Furka non è pericoloso per le stesse ragioni delle altre strade sulla lista: effettivamente, è asfaltato, non presenta neanche una buca ed è protetto da guardrail. A renderlo pericoloso è la posizione in cima alle montagne.

Le condizioni climatiche estreme fanno sì che si formi vetrone sulle strade senza che i guidatori se ne accorgano, provocando incidenti anche mortali in caso di guida imprudente. Il passo ospita anche molte delle strade più ventose e ripide della zona: se si mette a nevicare, il disastro è assicurato.

 

 

 

Col du Chaussy – Francia

Il Col du Chaussy è considerata una delle strade panoramiche più incredibili del mondo: ma non lasciatevi ingannare dalla sua bellezza. La strada è avviluppata lungo un’alta montagna, con ripidi strapiombi che seguono ognuna delle sue curve strette.

 

 

 

Tianmen Shan Big Gate Road – Cina

Anche se la tortuosa strada Tianmen Shan Big Gate non è poi così pericolosa, le sue curve strette possono far venire le vertigini agli automobilisti. Situata nel parco nazionale della Montagna Tianmen, la strada si innalza di circa 900 metri in meno di 10 km.

 

 

 

Gole del Dades – Marocco

Questa strada accuratamente asfaltata dovrebbe essere sicura se si guida con prudenza sulle sue strade tortuose. Le curve sono abbastanza semplici se si presta attenzione.

 

 

Strada Statale 163 Amalfitana – Italia

Questa è senza dubbio considerata una delle autostrade più belle mai progettate. La strada vi conduce lungo la costa che va da Amalfi a Scala e Vietri sul Mare.

Condividi
Questa voce è stata pubblicata in GENERALE. Contrassegna il permalink.

1 risposta a CHLOE DRAWS, STRADE PERICOLOSE IN GIRO PER IL MONDO — dove non andremo mai, ma si vedono dei paesaggi…

  1. Donatella scrive:

    Noi, che siamo molto vili, non percorreremo mai queste strade.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.