PRESENTAZIONE DEL NUOVO NUMERO DI LIMES ( VENERDI’ 11 OTTOBRE ) DEDICATO A :: HONG KONG UNA CINA IN BILICO — LISTA DEGLI ARTICOLI

 

 

limes online  8 /10 / 2019

http://www.limesonline.com/hong-kong-una-cina-in-bilico-il-nuovo-numero-di-limes/114592

 

 

“Hong Kong una Cina in bilico”, il nuovo numero di Limes

Dettaglio della copertina a cura di Laura Canali

Dettaglio della copertina a cura di Laura Canali

La copertina e qualche anticipazione dal numero 9/19 di Limes, dedicato all’impatto geopolitico della crisi di Hong Kong.

Il numero 9/19 di Limes si intitola Hong Kong, una Cina in bilico e sarà disponibile in PDF, ebook, queste edicole e queste librerie da venerdì 11 ottobre.


Per leggerlo direttamente su questo sito (a partire da martedì 8 ottobre), attiva l’abbonamento a Limesonline.


Il numero sarà presentato in varie città d’Italia. Per il calendario delle presentazioni di Limes, clicca qui.


Di cosa tratta


Il numero è dedicato agli avvenimenti in corso nell’ex colonia britannica, tornata sotto la sovranità cinese nel 1997 e da allora retta dall’ambigua formula “un paese, due sistemi”, che oggi appare in crisi.


L’instabilità del Porto Profumato, porta d’ingresso tra la Cina e il resto del mondo, mette in luce alcune debolezze geopolitiche di Pechino, una su tutte la coesione territoriale. Fino dove arrivano le linee rosse poste dal Governo centrale pur di salvaguardare un suo anello fondamentale?


L’analisi si articola in quattro parti.


1) La prima spiega perché gli avvenimenti di Hong Kong hanno una valenza geopolitica che travalica di gran lunga i confini della città.


2) La seconda parte  illustra identità, composizione e motivazioni del movimento di protesta.


3) La terza parte  evidenzia l’importanza di Hong Kong per il sistema economico e finanziario cinese, la sua funzionalità al peculiare “capitalismo di Stato” su cui si regge l’ascesa dell’Impero del Centro.


4) La quarta parte passa in rassegna le altre “periferie” più o meno interessate da spinte centrifughe rispetto a Pechino.


Il sommario


Parte 1 – Qui si gioca il posto della Cina nel mondo


Hong Kong oggi, ieri, domani – Giorgio Cuscito 

La Cina non concederà nulla ai ribelli di Hong Kong – Deng Yuwen

Requiem per ‘un paese, due sistemi‘ – Francesco Sisci

Gli americani e Hong Kong (o dello scorrere del tempo) – Dario Fabbri

Perché Pechino non vuole lo scontro – Shen Dingli

Hong Kong e Taiwan più vicine che mai – Arthur S. Ding 

Il Giappone allaccia le cinture di sicurezza – Stephen R. Nagy


Parte 2 – Chi sono e che cosa vogliono i ribelli 


La protesta senza domani. Chi sono e cosa vogliono i ribelli di Hong Kong – Filippo Santelli

Dove e come ci si scontra in piazza – Giorgio Cuscito

L’esplosione identitaria della giovane Hong Kong – Hung Chung Fun Steven

È Bruce Lee il patrono dei ribelli – Matthew Polly

La linea rossa della Cina è il separatismo – Christine Loh

Poveri e senza casa: le radici sociali delle proteste – Heribert Dieter 

L’impronta cattolica sui due fronti della città contesa – Gianni Criveller 


Parte 3 – Di chi è il porto dei soldi


Perché la Borsa di Hong Kong è vitale per la Cina – Fabrizio Maronta 

Come sottomettere la superbanca. Il caso Hsbc e la compliance – Alessandro Aresu 

Se Hong Kong salta, l’alternativa è Shenzhen – John Lee


Parte 4 – Altre Cine (non tanto) in bilico


Pechino chiama Ankara per avere ragione del Xinjiang – Daniele Santoro 

Macao è storia di successo – José Luis De Sales Marques

Il Kashmir cinese – Francesca Marino 

Quando l’Italia aveva un territorio nel nord della Cina – Maurizio Marinelli 


Limes in più


Topografia antica e città moderna. Dal Cancello del Quadrato a Latina già Littoria (3) – Antonio Pennacchi


Autori


La storia in carte – a cura di Edoardo Boria

Una risposta a PRESENTAZIONE DEL NUOVO NUMERO DI LIMES ( VENERDI’ 11 OTTOBRE ) DEDICATO A :: HONG KONG UNA CINA IN BILICO — LISTA DEGLI ARTICOLI

  1. Donatella scrive:

    Interessantissimo sembra questo numero di “Limes”, che ci mette in contatto con il gigante cinese, di cui sappiamo pochissimo e che un po’ ci spaventa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *