ANSA.IT — 9 OTTOBRE 2019 CON MOLTE FOTO +++ IL FATTO QUOTIDIANO CON VIDEO AUTOGIRATO DALL’ATTENTATORE –Germania: attacco ad Halle, due morti. Estrema destra sui social: ” Il killer è un santo “

 

 

Immagine correlata

LA REGIONE SASSONIA – ANHALT

 

Risultati immagini per CARTA GEOGRAFICA HALLE IN SASSONIA

SASSONIA NELLA GERMANIA

 

 

 

 

ansa.it / berlino / 9 ottobre 2019 / ore 20,13

http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2019/10/09/germania-sparatoria-davanti-a-sinagoga_7e6b3d92-fd39-4f5f-92bf-4e1586fde88d.html

 

 

Germania: attacco ad Halle, due morti. Estrema destra: killer un santo

Fermata una persona, due in fuga

 

 

Una sparatoria a Halle, nell’est della Germania, è avvenuta “davanti alla sinagoga” del quartiere Paulus. Attaccato anche un doner kebab e lanciata una granata al cimitero ebraico. Ci sono due vittime, un uomo e una donna. Fermata una persona, un tedesco, due in fuga. E sul web l’estrema destra definisce il killer un santo. 

 

 

 twitter

R.F@RF15751174

Il terrorista usa artiglieria pesante nell’attacco contro la sinagoga di

 

video — 0,33

https://twitter.com/RF15751174

 

 

Le autorità tedesche sospettano che l’attacco a Halle abbia una matrice di “estrema destra” e che dietro ci siano motivazioni “antisemite”. E’ quanto affermato dal ministro dell’Interno tedesco Horst Seehofer.

Nell’attacco di Halle ci sono stati anche almeno due feriti: “un paziente ha ferite da colpi di arma da fuoco e viene operato”, ha detto il portavoce della clinica dell’ospedale universitario di Halle, Jens Mueller, alla Dpa senza precisare se si tratti di uomini o donne.

Si chiama Stephan Balliet ed è un neonazista di 27 anni l’attentatore alla sinagoga di Halle, in Germania. Lo riferisce la Bild mostrando delle foto del giovane. Intanto “si sono consolidati indizi che si tratti di un autore isolato” e che sia l’uomo fermato, aggiunge l’agenzia Dpa citando ambienti della sicurezza e ricordando ce in precedenza gli inquirenti avevano desunto che si trattasse di più assalitori.

 

 

IL MOMENTO IN CUI CERCA DI APRIRE A COLPI
DI ARMA DA FUOCO LA PORTA DELLA SINAGOGA

 

MiddleEastResearch@research_east

: A telegram page published the livestream of the perpetrator from the attack in in ! We’re the very first to officially report this outside of telegram AND to verify the motive of the attack as political -wing .

Visualizza l'immagine su Twitter

MiddleEastResearch@research_east

The moment the attacker tries to break into the synagogue by shooting at the entrance door with his shotgun! After realising that he wouldn’t be able to break through he sweared/railed and left the scene. After this moment he headed towards the turkish restaurant.

video mentre apre la porta della sinagoga,  0,33

La sparatoria davanti a una sinagoga di Halle è avvenuta nel giorno del Yom Kippur, la ricorrenza religiosa ebraica che celebra il giorno dell’espiazione e che quest’anno cade tra ieri sera e stasera.

L’aggressore era vestito di “verde”, “da militare” con un “elmetto”, portava una “maschera” e ha sparato contro un negozio con un “mitra”, ha riferito un testimone all’emittente tedesca di notizie N-Tv.

Ad Halle lo sparatore vestito da militare descritto da un testimone oculare ha esploso colpi contro un “doner”, una tavola calda che offre fra l’altro panini di carne alla turca. Lo ha riferito l’inviata della dell’emittente di notizie N-tv che continua a trasmettere inquadrando il locale con vetrine verdi.

 

Site, ‘estrema destra chiama il killer santo’ – L’attacco a Halle, in Germania, “non è stato ancora rivendicato da alcun gruppo, ma le comunità online di estrema destra l’hanno già fatto proprio e chiamano l’ignoto sparatore ‘santo'”: lo scrive su Twitter Rita Katz, direttrice di Site, un sito di monitoraggio dell’estremismo sul web, ricordando che lo steso epiteto fu da loro rivolto a Brenton Tarrant, il terrorista di estrema destra autore del massacro nelle moschee di Christchurch, in Nuova Zelanda.

Fermato è tedesco, pista austriaca – La persona fermata per l’attacco di Halle sarebbe “un tedesco bianco” e “le prime tracce portano al Burgeland, in Austria”: lo scrive il sito della Frankfurter Allgemeine Zeitung citando “ambienti della coalizione” di governo della sassonia-Anhalt, la regione ex-Ddr dove si trova Halle.

Rabbino, ‘i morti e feriti non sono ebrei’ 
– I morti e i feriti degli attacchi di Halle, uno dei quali è avvenuto davanti a una sinagoga nel giorno dello Yom Kippur, non sono ebrei: lo ha dichiarato il rabbino della Comunità ebraica di Halle, citato dal sito del quotidiano Frankfurter Allgemeine Zeitung (Faz). Citando la polizia, la Faz conferma che una delle vittime è una donna ed è stata uccisa “nella Humboldtstrasse, nei pressi del cimitero” ebraico (contiguo alla sinagoga) mentre l’uomo è morto “in un fast food” (il ristorante di kebab distante circa 500 metri dal luogo di culto ebraico).

 

 

IL FATTO QUOTIDIANO DEL 9 OTTOBRE 2019 —

https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/10/09/germania-lattentato-di-halle-va-in-diretta-il-killer-ebrei-radice-di-tutti-i-mali-poi-gli-spari/5507370/

 

MONDO– 9 OTTOBRE 2019

Germania, l’attentato di Halle va in diretta. Il killer: “Ebrei radice di tutti i mali” poi gli spari

 VIDEO DI 0,55  NEL LINK DEL GIORNALE  SOPRA:: e’ il video che si è girato per 35 minuti lo stesso attenatore

L’attentatore della sinagoga di Halle, in Germania, ha filmato la sua azione per 35 minuti con una telecamera fissata sulla testa. Nel video, postato su un sito di videogame, l’uomo su presenta e vaneggia su problemi legati all’immigrazione di massa, poi si sente l’uomo che prima di aprire il fuoco urla: “La radice di tutti i problemi sono gli ebrei”.

 

Germania, sparatoria davanti a una sinagoga a Halle: 2 morti. Un fermato: “È 27enne tedesco, ha filmato tutto”. La pista dell’estrema destra

Germania, sparatoria davanti a una sinagoga a Halle: 2 morti. Un fermato: “È 27enne tedesco, ha filmato tutto”. La pista dell’estrema destra

L’assalitore ha agito da solo, filmando tutto con una videocamera sul suo elmetto: ha tentato di entrare nella sinagoga. Dopo aver fallito, ha ucciso una passante e si diretto verso un Kebab, dove ha ucciso un’altra persona. Oggi ricorreva la festa ebraica dello Yom Kippur. Le indagini si concentrano sulla pista dell’estrema destra: l’assalitatore ha gridato più volte “gli ebrei sono il male” e “Kanaken”, termine dispregiativo rivolto agli arabi

 | 9 OTTOBRE 2019

 

 

LEGGI ANCHE
MONDO | DI F. Q.

Germania, sui media tedeschi le immagini di Halle: l’assalitore scende dall’auto e apre il fuoco

 

La sparatoria mandata in diretta su Internet, su una piattaforma di streaming live: un filmato di 35 minuti dalla telecamera del suo elmetto in cui si vede il suo arrivo davanti alla sinagoga, le granate e gli ordigni piazzati davanti alla porta d’ingresso, la passante uccisa con una fucilata, la fuga verso un locale Kebab, un altro uomo ucciso. Così Stephan Balliet, 27enne tedesco, ha filmato tutto il suo attacco davanti alla sinagoga di Halle, città della Sassonia in Germania. Con un fucile automatico ha ucciso due persone , non ebree, e ferito in modo grave altre due, durante la fuga. È stato fermato dalla polizia dopo un incidente con un camion mentre cercava di scappare a bordo di un’auto rubata. Per tutto il pomeriggio le autorità hanno cercato dei complici: ora è sicuro che il 27enne abbia agito da solo, almeno durante l’azione.

Nel corso dell’attacco, Balliet ha gridato più volte “gli ebrei sono il male” e “Kanaken“, termine dispregiativo rivolto agli arabi. La procura generale ha assunto il comando delle indagini e, come confermato da un portavoce, le prove finora raccolte portano alla pista dell’estremismo di destra. Molti media tedeschi già lo definiscono un “neonazi“. “Le comunità online di estrema destra l’hanno già fatto proprio e chiamano l’ignoto sparatore ‘santo‘”, scrive su Twitter Rita Katz, direttrice di Site, sito di monitoraggio dell’estremismo sul web. Il video e la dinamica ricordano quella degli attacchi del 15 marzo scorso alle due moschee di Christchurch in Nuova Zelanda. Un portavoce di Twitch, il sito specializzato in videogiochi ed e-sport dove è stato trasmetto il filmato, ha dichiarato: “Abbiamo fatto il più in fretta possibile per rimuovere il contenuto e sospenderemo qualsiasi account che pubblichi o ripubblichi le immagini di questo atto abominevole”.

 

Una risposta a ANSA.IT — 9 OTTOBRE 2019 CON MOLTE FOTO +++ IL FATTO QUOTIDIANO CON VIDEO AUTOGIRATO DALL’ATTENTATORE –Germania: attacco ad Halle, due morti. Estrema destra sui social: ” Il killer è un santo “

  1. Donatella scrive:

    Sempre per rendere accettabile la violenza, potremmo chiamare l’assalitore “Angelo sterminatore” e riscoprire un vecchio gioco da bambini:”Un due tre, la pallottola è per te”. Si diminuirebbe la cupezza che queste notizie spandono sulla comunità internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *