IL POST–VENERDI’ 8 NOVEMBRE 2019—CHI E’ STATO IL PITTORE CLAUDIO BRAVO CAMUS ( CILE,1936–MAROCCO, 2011)–Alcune delle sue opere sono oggi esposte al Museum of Modern Art (MoMA) e al Metropolitan Museum of Art di New York.

 

Risultati immagini per Claudio Bravo Camus

 

 

L'immagine può contenere: notte

scatole, 1966–dal suo facebook :Claudio Bravo Camus

 L'immagine può contenere: spazio al chiuso

il dono–2003–dal suo  facebook–vedi sopra

 

Risultati immagini per Claudio Bravo Camus

CLAUDIO BRAVO CAMUS—-   da Pinterest

(Chile, 1936-Marruecos, 2011). 

Alcune delle sue opere sono oggi esposte al Museum of Modern Art (MoMA) e al Metropolitan Museum of Art di New York.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

ceramica  di  Marrakech–dal suo  facebook :: Claudio Bravo Camus–1995

 

 

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Claudio Bravo CamusFantasmas del supermercado [1965] Óleo sobre lienzo–109 x 140 cm

 

 

 

Immagine correlata

testa  romana,1997

 

 

Immagine correlata

 

 

Immagine correlata

Immagine correlata

Immagine correlata

Immagine correlata

Immagine correlata

Immagine correlata

Immagine correlata

Immagine correlata

Immagine correlata

L'immagine può contenere: pianta e spazio al chiuso

Risultati immagini per Claudio Bravo Camus

L'immagine può contenere: 1 persona

dettaglio  del  quadro sopra

Questo dipinto del 1981, che mostra una chiromante all’opera, dà un’idea dell’incredibile livello di realismo dei dipinti di Claudio Bravo.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

 

 

 

L'immagine può contenere: pianta e spazio all'aperto

cortile in Marocco–2001

Claudio Bravo Camus –dal  suo  facebook–link  in verde

 

 

Immagine correlata

IlPostIlPostIL  POST —

 

 

Chi era Claudio Bravo Camus

 

 

 Il doodle di Google dell’8 novembre 2019, dedicato al pittore cileno Claudio Bravo Camus

 

 

Claudio Bravo Camus, a cui Google dedica il doodle di oggi, era un pittore cileno nato nel 1936 e morto nel 2011. Era un artista iperrealista: i suoi dipinti, a prima vista, potrebbero sembrare fotografie per il modo precisissimo in cui riproducono la realtà, in modo simile alla tecnica del trompe l’oeil. Il doodle ricorda in particolare le sue opere dedicate agli oggetti impacchettati che cominciò a dipingere all’inizio degli anni Sessanta, quando il pittore viveva in Spagna, dove lavorava principalmente come ritrattista.

 

 

Lunablucobalto@Lunablucobalto

“Las dos amigas” © Claudio Bravo Camus per @alecoscino

Visualizza l'immagine su Twitter

Claudio Bravo Camus nacque a Valparaíso, in Cile, in una grande famiglia che possedeva una tenuta in campagna. Le sue capacità nel disegno furono notate molto presto, quando aveva circa 10 anni e frequentava un collegio a Santiago. Tra gli 11 e i 20 anni frequentò lo studio di un pittore per coltivare la sua abilità naturale e la sua prima mostra personale fu organizzata nel 1954, quando aveva 17 anni, e fu un grande successo: tutti i quadri esposti furono venduti.

 

 

Immagine

 

Immagine

 

 

Immagine

 

 IMMAGINI SOPRA  DA:: 

 

Gayumbos Ezine -TWITTER

@GayumbosEzine

Grazie ai ricavi dei ritratti commissionati da famiglie benestanti, all’inizio degli anni Sessanta Bravo poté pagarsi un viaggio verso l’Europa. La sua meta iniziale sarebbe stata Parigi, ma alla fine si fermò a Barcellona, da cui raggiunse Madrid. Ci restò per circa dieci anni per via del successo dei suoi ritratti tra i membri dell’alta società spagnola. All’epoca in Spagna c’era la dittatura di Francisco Franco (di cui peraltro dipinse un ritratto) e le forme di espressione artistica erano limitate dai gusti del regime. Anche per questo Bravo non era soddisfatto del modo in cui erano considerati i suoi dipinti: il suo talento iperrealista era apprezzato, ma in sé e per sé, senza troppa attenzione al valore artistico delle sue opere. Fu in quel periodo che Bravo dipinse le prime nature morte dedicate a oggetti impacchettati.

 

 

Ladeira Atios@Ladeira_Atios

“Desanudo el cordón del embalaje
a ver si hay algo más que nada dentro.”

de Ahora, Pilar Paz Pasamar

🎨 Claudio Bravo Camus

Visualizza l'immagine su Twitter

All’inizio degli anni Settanta Bravo andò a vivere a New York per un breve periodo ed ebbe un buon successo anche lì. La città però non gli piacque tantissimo e così nel 1972 si trasferì a Tangeri, in Marocco, dove visse poi per il resto della sua vita.

Carmen Mari@CarmenMar1a
 

Un día como hoy de 1936 nació Claudio BRAVO CAMUS, pintor hiperrealista, aunque él mismo se definía superrealista.

Visualizza l'immagine su Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *