THE VERVE –BITTER SWEET SYMPHONY — 1997 URBAN HYMNS —SINFONIA DOLCE AMARA … TESTO E TRADUZIONE

 

The Verve (originariamente soltanto Verve) sono stati un gruppo musicale alternative rock britannico formatosi a Wigan, in Inghilterra.

Attivi in più riprese a partire dal 1989, quando si formarono a Wigan, i Verve raggiunsero l’apice della fama con il terzo album, Urban Hymns, nel 1997 e con il singolo “Bitter Sweet Symphony”, che divenne una hit mondiale. Nell’aprile 1999 la band si sciolse a causa di dissidi interni. All’epoca era uno dei gruppi musicali più noti e influenti nel panorama musicale dell’alternative rock inglese. Ricostituitosi nel giugno 2007, ha pubblicato, nell’agosto 2008, l’album Forth, prima di sciogliersi nuovamente nel 2009.

 

 

 

 

 

 

The Verve – Bitter sweet symphony (testo e traduzione)

By InfinitiTesti.Com on 18 Marzo, 2012 at 2:21 pm

 

The Verve – Bitter sweet symphony (testo e traduzione)

 

“Cause it’s a bitter sweet symphony this life

trying to make ends meetyou’re a slave

to the money then you die

I’ll take you down the only road

I’ve ever been downyou know the one that takes you

to the places where all the veins meet.

No change, I can’t change

I can’t change, I can’t change

but I’m here in my moldI

am here in my moldbut

I’m a million different people from one day to the next

I can’t change my moldno, no, no, no, no, no, no

Well I’ve never prayed

but tonight I’m on my knees

I need to hear some sounds

that recognize the pain in me

I let the melody shinelet it cleanse my mind,

I feel free nowbut the airwaves are clean

and there’s nobody singing to me now.

No change, I can’t change

I can’t change, I can’t change

but I’m here in my mold

I am here in my mold

and I’m a million different

people from one day to the nex

tI can’t change my moldno, no, no, no, no

Have you ever been down?

I can’t change, I can’t change

Cause it’s a bittersweet symphony this life

trying to make ends meet

trying to find somebody then you die.

You know I can’t change,

I can’t change I can’t change,

I can’t change

but I’m here in my mold

I am here in my mold

and I’m a million different

people from one day to the next

I can’t change my moldno, no, no, no, no

I’ll take you down the only road

I’ve ever been down

I’ll take you down the only road

I’ve ever been down

been down, ever been down,

ever been down ever been down,

ever been down have you ever been down?

have you’ve ever been down?”.

—————————————————-

Traduzione.

“E’ una sinfonia dolceamara questa vita

che cerca di far coincidere gli estremi

che ti fa diventare schiavo del denaro

e poi morire

ti porterò sull’unica strada

che io abbia mai percorsolo sai,

quella che ti conduce nei luoghi

in cui tutte le cose si ritrovano

Nessun cambiamentoio non posso cambiare

io non posso cambiare io non posso cambiare

ma io sono qui fermo nella mia posizione

io sono qui fermo nella mia posizione

ma io sono tra un milione di persone diverse

giorno dopo giorno

io non posso cambiare la mia posizione

no, no, no, no, no

Io non pregherò mai

ma stanotte sono in ginocchio

ho bisogno di udire alcuni suoni

che mi facciano riconoscere

il dolore che c’è in me

lascio che la mia melodia risplenda

che purifichi la mia anima

mi sento libero ora

ma le strade sono pulite

e non c’è nessuno che canti per me

Nessun cambiamentoio non posso cambiare

io non posso cambiare io non posso cambiare

ma io sono qui fermo nella mia posizione

io sono qui fermo nella mia posizione

sono tra un milione di persone diverse

giorno dopo giorno io non posso cambiare la mia posizione

no, no, no, no, no

E’ una sinfonia dolceamara questa vita

che cerca di far coincidere gli estremi

che ti fa diventare schiavo del denaro

e poi morire ti porterò sull’unica strada

che io abbia mai percorsolo sai,

quella che ti conducenei luoghi

in cui tutte le cose si ritrovano

Nessun cambiamentoio non posso cambiare

io non posso cambiare io non posso cambiare

ma io sono qui fermo nella mia posizione

io sono qui fermo nella mia posizione

sono tra un milione di persone diverse

giorno dopo giorno

io non posso cambiare la mia posizione

no, no, no, no, no

Ti porterò sull’unica strada

che io abbia mai percorso

ti porterò sull’unica strada

che io abbia mai percorso

ci sei stata?

Ci sei mai stata?”.

—————————————————-

The VerveBitter sweet symphony – 4:38(Mick Jagger, Keith Richards; testo: Richard Ashcroft)Album: Urban Hymns (1997)

—————————————————-

 

Condividi
Questa voce è stata pubblicata in GENERALE. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.