Siria: 390 mila sfollati in 2 mesi a Idlib. Lo riferisce l’Ufficio dell’Onu per il coordinamento umanitario — ANSA.IT DEL 28/ 30 GENNAIO 2020 ++ REDAZIONE IL FATTO QUOTIDIANO DEL 30 GENNAIO 2020 ++ articoli connessi

 

 

ANSA.IT — 28 GENNAIO 2020

http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2020/01/28/altri-39mila-civili-in-fuga-da-idlib_b8c14a60-bc88-4a49-95ac-e3aedab84b70.html

 

 Risultati immagini per 390 mila sfollati in 2 mesi a Idlib

Altri 39mila civili in fuga da Idlib

‘Da raid di Assad e russi, diretti verso il confine turco’

 

 

Altri 39 mila civili sono fuggiti nelle ultime 24 ore verso la frontiera turca da Idlib a seguito di nuovi raid del regime di Bashar al Assad e della Russia sull’ultima roccaforte ribelle nel nord-ovest della Siria. Lo riferisce il direttore della squadra di Coordinamento per la risposta alle operazioni in Siria, Muhammad Hallaj, citato da Anadolu.

 

Risultati immagini per 390 mila sfollati in 2 mesi a Idlib

 

ANSA.IT — 30 GENNAIO 2020

http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/mediooriente/2020/01/30/siria390mila-sfollati-in-2-mesi-a-idlib_800608dc-5ffb-42ee-b6a5-577f24f6f65f.html

 

Risultati immagini per 390 mila sfollati in 2 mesi a Idlib

 

Siria: 390mila sfollati in 2 mesi a Idlib

Lo riferisce l’Ufficio dell’Onu per il coordinamento umanitario

 

 

(ANSAMed) – BEIRUT, 30 GEN – Sono 390 mila i civili siriani, in larga parte donne e bambini, sfollati in due mesi nella regione nord-occidentale di Idlib sottoposta da dicembre a una intensa campagna militare aerea e di terra da parte delle forze russe e governative siriane contro combattenti delle opposizioni siriane appoggiate dalla Turchia. Lo riferisce l’Ufficio dell’Onu per il coordinamento umanitario (Ocha) in un comunicato di cui una copia è stata ricevuta dall’ANSA.   

 

Risultati immagini per 390 mila sfollati in 2 mesi a Idlib

 

L’Onu ricorda che i civili sfollati dal 15 gennaio hanno abbandonato le loro case o i campi profughi più di una volta nel giro di poco tempo, e questo aumenta la loro vulnerabilità in un’area dove il conflitto è ancora in corso.   

 

 

 

IL FATTO QUOTIDIANO DEL 30 GENNAIO 2020

https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/01/30/siria-in-due-mesi-390mila-sfollati-da-idlib-nellarea-3-milioni-di-civili-hanno-bisogno-di-aiuti/5689975/

 

 

 

MONDO

Siria, in due mesi 390mila sfollati da Idlib. Nell’area 3 milioni di civili hanno bisogno di aiutiSiria, in due mesi 390mila sfollati da Idlib. Nell’area 3 milioni di civili hanno bisogno di aiuti

Uccise 10 persone dai raid russi e governativi nella regione nord-occidentale occupata dai ribelli sostenuti dalla Turchia. Scuole, dispensari medici, cliniche e ospedali sono stati distrutti o danneggiati dai bombardamenti e sono inagibili

di F. Q. | 30 GENNAIO 2020

 

Raid di aerei russi e governativi continuano ad abbattersi su Idlib, la regione nord-occidentale della Siria che è sotto il controllo delle forze ribelli anti-Assad sostenute dalla Turchia. Negli ultimi due mesi 390mila civili siriani sono stati sfollati: secondo quanto diramato dall’ufficio dell’Onu per il coordinamento umanitario (Ocha) si tratta in gran parte donne e bambini provenienti da un’area dove scuole, dispensari medici, cliniche e ospedali sono stati distrutti o danneggiati dai bombardamenti e sono inagibili. E dove oggi sono ammassati circa 3 milioni di civili con urgente aiuto di sostegno umanitario in una situazione aggravata dalla rigidità dell’inverno e dalla perdurante svalutazione della lira siriana.

 

 

Migranti, Oxfam: “Oltre un miliardo di aiuti Ue per l’Africa usati per respingimenti e chiusura delle frontiere”

LEGGI ANCHE

Migranti, Oxfam: “Oltre un miliardo di aiuti Ue per l’Africa usati per respingimenti e chiusura delle frontiere”::https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/01/30/migranti-oxfam-oltre-un-miliardo-di-aiuti-ue-per-lafrica-usati-per-respingimenti-e-chiusura-delle-frontiere/5689757/

 

L’Onu ricorda che i civili sfollati dal 15 gennaio hanno abbandonato le loro case o i campi profughi più di una volta nel giro di poco tempo, e questo aumenta la loro vulnerabilità in un’area dove il conflitto è ancora in corso e dove da dicembre forze russe e governative siriane stanno portando avanti un’intensa campagna militare aereae di terra. I siriani, intanto, a Idlib continuano a morire, spiega l’Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus) che dà conto di dieci civili, di cui sette sfollati, uccisi nelle ultime ore dai raid sulla città di Ariha, a sud di Idlib.

 

LEGGI ANCHE::

Siria, a Sarmada per divertirsi basta un pallone: la partita di calcio nel fango dei bambini sfollati  ::  https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/01/03/siria-a-sarmada-per-divertirsi-basta-un-pallone-la-partita-di-calcio-nel-fango-dei-bambini-sfollati/5649281/

Le forze governative siriane, appoggiate da quelle russe, sono inoltre arrivate a ridosso del sito archeologico di Ebla, risalente, a Tell Mardikh.

Nel sito di Ebla la missione archeologica italiana, guidata da Paolo Matthiae dell’Università di Roma “La Sapienza”, aveva rinvenuto migliaia di tavolette cuneiformi dell’archivio di Stato di una delle più importanti civiltà dell’antichità. La zona di Tell Mardikh è dal 2012 sotto controllo delle opposizioni siriane. Gran parte dei siti archeologici e dei musei archeologici dell’area sono stati protetti dalle autorità locali che hanno continuato a operare fuori dal controllo di Damasco.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *