REDAZIONE IL FATTO QUOTIDIANO — 30 GENNAIO 2020 :: Coronavirus, il ministro della Salute Roberto Speranza: “Gestito come colera e peste”

 

 

IL FATTO QUOTIDIANO — 30 GENNAIO 2020

https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/01/30/coronavirus-il-ministro-della-salute-roberto-speranza-gestito-come-colera-e-peste/5689781/

 

 

Coronavirus, il ministro della Salute Roberto Speranza: “Gestito come colera e peste”

Coronavirus, il ministro della Salute Roberto Speranza: “Gestito come colera e peste”

In una informativa urgente alla Camera sono stati elencati anche i numeri relativi alla diffusione del virus nato in Cina e che si sta espandendo in tutti continenti

di F. Q. | 30 GENNAIO 2020

L’emergenza da Coronavirus, che ha provocato 17o morti e migliaia di contagi, “pur essendo classificata come di pericolosità di tipo B, come nel caso della Sars, viene gestita come virus di tipo A, equivalente a colera e peste“.

Il ministro della Salute Roberto Speranza nell’informativa urgente alla Camera elenca anche i numeri relativi alla diffusione del virus nato in Cina e che si sta espandendo in tutti continenti.

“Sono 7.711 i contagi da Coronavirus complessivamente accertati secondo i dati riportati stamani nonché 9.239 casi sospetti e 170 i decessi correlati – spiega il ministro – L’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), dopo lunghe discussioni, con punti di vista divergenti, e tenendo conto delle misure intraprese dalla Cina, ha ritenuto di riunirsi oggi

” per valutare la dichiarazione di emergenza di sanità pubblica di rilevanza internazionale e “di fornire nel frattempo indicazioni. Ieri – ha ricordato Speranza – è stata annunciata una nuova riunione alle 13”, intanto “assicuro che il ministero della Salute italiano con il supporto delle istituzioni nazionali e internazionali segue costantemente gli sviluppi e monitora con la massima attenzione possibile” la situazione, anche relativamente a “possibili casi sospetti” di infezione.

Coronavirus, 6mila contagi: più della Sars. Farnesina: “Italiani verso il rimpatrio, possibile isolamento in struttura militare”

LEGGI ANCHE

Coronavirus, 6mila contagi: più della Sars. Farnesina: “Italiani verso il rimpatrio, possibile isolamento in struttura militare”:: https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/01/29/coronavirus-6mila-contagi-piu-della-sars-farnesina-italiani-verso-il-rimpatrio-possibile-isolamento-in-struttura-militare/5688421/

 

Intanto c’è attesa per l’annunciato rientro su base volontaria degli italiani che si trovano a Wuhan, la città focolaio. “Qualche ritardo nei rimpatri ci può essere, come avvenuto anche per la Francia, ma stiamo facendo tutto il possibile, i nostri connazionali stanno bene, non hanno sviluppato la malattia – ha spiegato Stefano Verrecchia, capo dell’Unità di crisi della Farnesina, ad Agorà su Rai3 –

Dei 70 italiani nell’area di Wuhan in una sessantina hanno scelto di rientrare”. Si stanno valutando cosa fare con il rientro: dal luogo per una eventuale quarantena e non è esclusa l’ipotesi di utilizzare una struttura militare.

 

Coronavirus, mentre l’infezione dilaga, in Cina spopola il videogioco che simula un’epidemia mortale
Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *