KATIA RICCARDI:: I pupazzi di ‘Sesame Street’ ( I MUPPET ) dai bambini siriani: “In tv e dal vivo. Resteremo per anni, hanno bisogno di noi”-REPUBBLICA DEL 3 FEBBRAIO 2020 +ARTICOLI CORRELATI +++ ALTRO

 

 

 

REPUBBLICA DEL 3 FEBBRAIO 2020

https://www.repubblica.it/esteri/2020/02/03/news/sesame_street_sesamo_apriti_tv_campi_profughi_bambini_siriani_operazione_umanitaria-247455213/

 

 

I NUOVI PUPAZZI INVENTATI PER I BAMBINI SIRIANI

 

Basmamuppet

BASMA

 

JadMuppet

JAD

 

Mazoozamuppet

Ma’zooza

 

I pupazzi di ‘Sesame Street’ dai bambini siriani: “In tv e dal vivo. Resteremo per anni, hanno bisogno di noi”

I pupazzi di 'Sesame Street' dai bambini siriani: "In tv e dal vivo. Resteremo per anni, hanno bisogno di noi"

 

 

Con Elmo, Cookie, Oscar e tre nuovi personaggi, Basma, Jad e Ma’zooza, la nuova versione dello show (Ahlan Simsim), inizierà per un pubblico che meno di un decennio fa non esisteva: i bimbi della guerra in Siria. Sono la più grande popolazione sfollata al mondo e le cose non cambieranno prima di due decenni. “Gli aiuti non bastano, è necessario dedicarsi alla prima infanzia”

 

 

di KATIA RICCARDI

 

Risultato immagini per ELMO DEI MUPPET

ELMO

 

 

Risultato immagini per COOKIE MUPPET ?

COOKIE

 

 

 

OSCAR

 

    Risultato immagini per JIM HENSON

Jim Henson, pseudonimo di James Maury Henson (Greenville, 24 settembre 1936 – New York, 16 maggio 1990), è stato un artista, inventore, fumettista e cineasta statunitense, celebre per essere stato l’inventore dei Muppet. Egli viene considerato il più influente e bravo innovatore burattinaio della storia televisiva degli Stati Uniti.

È stato il burattinaio di svariati Muppet, tra cui Kermit la Rana e Rowlf del Muppet Show e Ernie di Sesame Street.

 

 

 

JIM Henson ne sarebbe orgoglioso. Il burattinaio scomparso a New York a soli 53 anni, creatore dei pupazzi di Sesame Street (Sesamo Apriti) e del Muppet Show, sotto la barba e i lunghi capelli bianchi da hippie sorriderebbe a Kermit e la rana lo guarderebbe annuendo veloce, compiaciuti entrambi del nuovo viaggio che le sue morbide creature pelose stanno per intraprendere. Verso la terra dove vivono i bambini nati tra le bombe, cresciuti in guerra e in campi profughi. Senza colori, senza filastrocche, giochi, senza infanzia.

ARGOMENTI CORRELATI

EMERGENZA

Siria, quasi 28.000 bambini di 60 paesi bloccati nel nordest: la metà ha meno di 5 anni

DI ANNA MARIA DE LUCA  https://www.repubblica.it/solidarieta/emergenza/2019/11/05/news/siria_quasi_28_000_bambini_di_60_paesi_bloccati_nel_nordest-240293151/

Perché questo è sempre stato lo scopo di Sesame Street, dal debutto in tv il 10 novembre 1969 in poi, insegnare la vita ma sognando, giocando e sorridendo. In 50 anni la squadra di Henson ha parlato la lingua dei bimbi affrontando con loro ogni sfida. Separazioni, divorzi, razzismo, dolore, lutto, paura, solitudine. I pupazzi di 'Sesame Street' dai bambini siriani: "In tv e dal vivo. Resteremo per anni, hanno bisogno di noi"

La prossima settimana, una nuova versione dello show inizierà per un pubblico che meno di un decennio fa non esisteva: i bambini sfollati della guerra in Siria. Alcuni hanno già 7 anni e non sono mai stati altro se non questo. Senza una casa fissa, una famiglia, senza pace. Dall’inizio del conflitto, nel 2011, quasi sette residenti su 10 in Siria sono stati costretti a lasciare le loro case. Più di 11 milioni sono fuggiti, circa 150mila vivono in insediamenti permanenti. Sono la più grande popolazione sfollata al mondo e le cose non cambieranno prima di due decenni.

—  QUI IL PROGETTO:: VIDEO GIRATO NEI CAMPI::3,15  IN INGLESE MA SI VEDE

EMERGENZA

Bambini, quasi 7 milioni finiranno il 2020 lontano dalle loro case, rischiando la vita per il freddo

 

Come ha spiegato in un’intervista al New York Times David Miliband, presidente dell’International Rescue Committee: “Gli aiuti sono efficaci nel mantenere in vita le persone. Ma non forniscono gli strumenti per crescere, né per prosperare”. Quando una situazione come quella siriana si protrae per un tempo così lungo, serve altro. Oggi invece meno del 2 per cento degli aiuti umanitari in tutto il mondo è destinato all’istruzione, e solo una piccola parte di questa percentuale è dedicata alla prima infanzia. Da una ricerca preliminare effettuata in Giordania e in Libano, gli autori di Sesame Street hanno scoperto che i bambini sfollati hanno difficoltà a trovare le parole per esprimere le proprie emozioni. Ne conoscono poche, rappresentano grandi insiemi senza sfumature. Sono tristi, felici, spaventati.Così come la versione occidentale di Sesame Street iniziava dall’alfabeto e numeri, prima di arrivare a cose più complesse e articolate, così la nuova serie, chiamata Ahlan Simsim, comincerà dalle basi. “Vogliamo che questa prima stagione si tuffi nell’identificare emozioni diverse, come frustrazione e rabbia, nervosismo e solitudine, paura”, ha detto Scott Cameron, produttore esecutivo di Sesame Workshop che si occupa del progetto. “Ma dobbiamo anche renderlo divertente. E dobbiamo farlo senza terrorizzare i bambini”.

I bambini siriani del nuovo millennio non sono quelli degli anni Settanta che mangiavano corn flakes in ciotole di latte fresco, andavano in skateboard e avevano un televisione nel soggiorno.

Non tutti i pupazzi con cui siamo cresciuti negli anni Settanta e Ottanta andranno bene. Per loro servono meno pupazzi umanoidi come Ernesto Berto (Ernie and Bert) e più animaleschi, mostriciattoli come Oscar il Brontolone (Oscar the Grouch), Grover (in Italia Rocco Scirocco) o Cookie Monster (Pasticcino) e Elmo, il più bello di tutto, con il cuore e la voce di Kevin Jeffrey Clash. Saranno loro a attraversare l’Oceano verso l’isola che c’è dei bambini sperduti.

I pupazzi di 'Sesame Street' dai bambini siriani: "In tv e dal vivo. Resteremo per anni, hanno bisogno di noi"

Ahlan Simsim andrà in onda in arabo e curdo, con due personaggi principali entrambi creati dalla gomma piuma nel magico Creature Shop di Jim Henson, nel Queens, a New York. Un posto incredibile, interi scaffali di vestiti e stoffe, colori, cassetti pieni di occhi e cappelli e guanti. Il paradiso dei sarti e dei burattinai.

 

BASMA JAD E MA’ZOOZA

 

La Jordan Pioneers Production Company, con sede in Giordania, ha collaborato con Sesame Workshop per sviluppare i personaggi, scrivere sceneggiature e girare gli episodi della nuova serie. Zaid Baqaeen e Khaled Haddad, rispettivamente sceneggiatore capo e produttore esecutivo, via Skype da Amman sono entrati nel negozio e hanno contribuito alla creazione di due nuovi muppet: Basma e Jad. “Basma significa sorriso e Jad ha un sacco di significati, è qualcuno generoso ma anche un po’ abbottonato. Molto serio”, ha spiegato Cameron. Basma è viola, ha le trecce, un viso ovale, niente bracciali o gioielli e neanche vestiti, che possono portare a connotazioni locali. È dinamica, avventurosa, impaziente, si entusiasma di un’idea o di una sfida che vuole affrontare. Jad invece è più cauto, pianificatore, meticoloso.”Ha questa bellissima testa tondeggiante e la bocca è dritta, ma quando cambi l’angolazione con cui lo lo inquadri e lo mostri allo spettatore puoi iniziare a vedere un sorriso amichevole e aperto”. Il naso di Jad è viola come Basma, e il naso di Basma, giallo dorato come Jad.  Commistioni, familiarietà.I pupazzi di 'Sesame Street' dai bambini siriani: "In tv e dal vivo. Resteremo per anni, hanno bisogno di noi"

JadandElmoinAzraqrefugeecamp,Jordan

Jad and Elmo in Azraq refugee camp, Jordan

JAD ED ELMO AD AZRAQ, GIORDANIA, AL CAMPO RIFUGIATI

DA:: 

Con loro c’è Ma’zooza, un’adorabile capra vorace. È un cucciolo super affamato, che Basma e Jad (dovrebbero avere 6 anni) devono curare. Ci si può prendere cura del più piccolo: “Questo è un messaggio che loro conoscono”, i bambini siriani che hanno perso famiglie e sono stati raggruppati con altri bambini. Prima dell’inizio delle riprese Basma, Jad e Ma’zooza sono stati imballati e spediti ad Amman. Sesame stima che il progetto, che non passerà solo attraverso la tv, ma anche dai cellulari, e fisicamente grazie a centinaia di volontari anche nelle scuole, ospedali, comunità, casa per casa, riuscirà a raggiungere fino a nove milioni di bambini. Si tratta del più grande intervento per la prima infanzia della storia. Per cinque anni sarà anche eseguito un monitoraggio per studiare gli effetti a lungo termine dell’impatto. Che musica ragazzi. “Vogliamo che questo progetto sia un modello per la risposta umanitaria non solo in Medio Oriente”, ha spiegato Sherrie Westin di Sesame Workshop, “ma per i bambini rifugiati ovunque si trovino”. Per tutti i bambini sperduti del mondo.

Risultato immagini per AZRAQ GIORDANIA CAMPO RIFUGIATI

IL CAMPO RIFUGIATI DI AZRAQ IN GIORDANIA DAL GIUGNO 2017 ALIMENTATO CON ENERGIA FOTOVOLTAICA A UN CENTINAIO DI KM A EST DI AMMAN

 

 

Risultato immagini per AZRAQ GIORDANIA CAMPO RIFUGIATI

BAMBINE NEL CAMPO

 

 

CON ROBERTO MANCINI  TRA I RAGAZZI DEL CAMPO DI ZA’ATARI IN GIORDANIA

Condividi

One Response to KATIA RICCARDI:: I pupazzi di ‘Sesame Street’ ( I MUPPET ) dai bambini siriani: “In tv e dal vivo. Resteremo per anni, hanno bisogno di noi”-REPUBBLICA DEL 3 FEBBRAIO 2020 +ARTICOLI CORRELATI +++ ALTRO

  1. Donatella scrive:

    I Muppet sono creature meravigliose, con tutti i pregi e i difetti degli umani, ma forniti di ironia , di allegria e di dolce bontà. Vorrei averli come compagni di vita, sempre, in ogni occasione: sono amici meravigliosi per grandi e piccini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *