LO CHIAMAVANO TRINITA’, FILM DEL 1970 DI E. B. CLUCHER CON BUD SPENCER E TERENCE HILL — durata : 1,49,59

 

 

scena dei fagioli…

 

 

 

PER CHI VUOLE, IL FILM COMPLETO::

 

Lo chiamavano Trinità… è un film italiano del 1970 scritto e diretto da E.B. Clucher, regista anche del sequel …continuavano a chiamarlo Trinità uscito un anno dopo. È un western all’italiana in versione comica.

È considerato un “classico” del cinema italiano, sia per gli amanti del genere comico sia di quello western, anche se si tratta principalmente di una sobria e divertente parodia dei più cruenti spaghetti-western[1], nata sulla loro proficua scia degli anni sessanta e settanta, di cui ricalca fedelmente lo stile, in cui le consuete sparatorie vengono sostituite dalle scazzottate della coppia Bud Spencer e Terence Hill, vero e proprio “marchio di fabbrica”, che hanno reso famose nei loro svariati film.

 

 

 

Trama

Far West: il pistolero Trinità, pigro ma dal cuore d’oro e particolarmente abile con la pistola, vaga nel deserto sdraiato su un travois trainato dal suo cavallo. Giunto in una squallida locanda, si scontra con due cacciatori di taglie e sottrae loro un messicano. Continuando il suo viaggio, giunge in un paese dove trova suo fratello, detto Bambino, delinquente e ladro di cavalli divenuto inaspettatamente sceriffo.

Bambino si trova alle prese con tre uomini del latifondista locale, il diabolico maggiore Harriman, che gli impongono di liberare un loro amico colpevole di aver violentato una donna, moglie del giudice che lo dovrà processare. Bambino uccide i tre pistoleri e spiega al fratello di aver sparato al vero sceriffo per errore e di avergli sottratto la stella, sostituendosi a lui, in attesa dell’arrivo dei suoi complici, Faina e il Timido, con i quali ha intenzione di andare a rubare in California. Nelle vesti di sceriffo, il burbero Bambino minaccia Harriman in un saloon, in verità con l’obiettivo d’impossessarsi della sua mandria di cavalli. Bambino cerca quindi di convincere Trinità a dargli una mano, inutilmente.

Lo scopo finale di Harriman è impadronirsi delle fertili terre di una comunità di pacifici mormoni: per questo si reca sul posto e ne minaccia il capo, Tobia, mentre in paese i suoi uomini minacciano un altro mormone, accompagnato in un emporio da Sarah e Giuditta, di cui Trinità si è invaghito. Ne nasce una rissa, in cui Trinità ha la meglio sugli uomini del maggiore; quando Bambino lo viene a sapere s’infuria, ma poi lo nomina vicesceriffo. Dopo altre scazzottate, i due fratelli vanno dai mormoni; mentre sono a pranzo nel gruppo, giunge il messicano Mezcal, che inizia a tormentare i mormoni. Bambino mette in fuga i banditi.

Nel frattempo, Harriman recluta due pistoleri, Bounty Killer e Mortimer, prontamente sconfitti da Trinità. Furioso, il Maggiore chiede le dimissioni di entrambi i fratelli, mentre il vero sceriffo del paese, che si scopre non essere morto ma solo azzoppato, mette una taglia su Bambino. Mentre Trinità si reca dai mormoni e decide di rimanere con loro, facendo poi promettere al fratello di aiutarlo col maggiore, Mezcal stringe un patto con Harriman: il primo scaccerà i mormoni, e in cambio il maggiore gli permetterà di “rubare” 20 dei suoi cavalli.

Nel frattempo Trinità, Faina e il Timido (giunti in paese) addestrano i mormoni a difendersi; qui scoprono una spia di Mezcal e, grazie alle sue informazioni, rubano tutti i cavalli di Harriman. Nel confronto finale i mormoni, con l’aiuto dei due fratelli, hanno la meglio sui messicani, mentre la mandria di cavalli viene marchiata dai mormoni, che ne diventano così i proprietari. Trinità vorrebbe restare con i mormoni, ma dopo avere meglio compreso la vita che lo attende – essere circonciso, gettare le armi per farne strumenti di lavoro e pace, lavorare faticosamente ogni giorno e andare a pregare la sera – cambia rapidamente idea, scappando e inseguendo il fratello e la sua banda diretti verso la California, dopo aver indirizzato il vero sceriffo sulle loro tracce, per vendetta verso Bambino.

Condividi

One Response to LO CHIAMAVANO TRINITA’, FILM DEL 1970 DI E. B. CLUCHER CON BUD SPENCER E TERENCE HILL — durata : 1,49,59

  1. Donatella scrive:

    Direi quasi che i film come ” Lo chiamavano Trinità” sono film pacifisti. Al limite ci si dà un sacco di botte, volutamente amplificate nel rumore e nella teatralità: niente a che vedere con tutti i morti sadicamente ammazzati in tante serie televisive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *