PIETRO BARABINO:: Salvini contestato a Ventimiglia, lui risponde ai fischi: “Ringrazio anche i 20 figli di papà, ospitino immigrati a casa loro. Avete perso, sfigatelli”–IL FATTO QUOTIDIANO — 4 AGOSTO 2020 + VIDEO

 

 

Salvini apre a Ventimiglia la campagna elettorale - La Stampa ...

 

 

IL FATTO QUOTIDIANO — 4 AGOSTO 2020 + VIDEO

https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/08/04/salvini-contestato-a-ventimiglia-lui-risponde-ai-fischi-ringrazio-anche-i-20-figli-di-papa-ospitino-immigrati-a-casa-loro-avete-perso-sfigatelli/5889949/?utm_campaign=politica&utm_medium=twitter&utm_source=twitter

 

 

Salvini a Ventimiglia, scatta la protesta delle Sardine: «Non ti ...

Salvini contestato a Ventimiglia, lui risponde ai fischi: “Ringrazio anche i 20 figli di papà, ospitino immigrati a casa loro. Avete perso, sfigatelli”

Matteo Salvini: folla a Ventimiglia per il leader della Lega ...

di Pietro Barabino 

 

VIDEO : 0.55 — NEL LINK SOPRA

 

 

“Ringrazio anche venti figli di papà di sinistra che se vogliono gli immigrati se li ospitino a casa loro”, così Matteo Salvini, che ha voluto lanciare da Ventimiglia il suo tour per le elezioni regionali in Liguria, dal palco ha risposto ai contestatori che l’hanno accolto nella città di frontiera con fischi e ripetuti inviti ad andare “a lavorare”.

 

Salvini contestato a Ventimiglia, lui replica durante il comizio ...

 

Sfigatelli e figli di papà che fanno i buoni con i soldi degli altri. Avete perso“, ha aggiunto l’ex ministro dell’interno. Sotto al palco del leader della Lega un centinaio di sostenitori, circondati da altrettanti contestatori pacifici, controllati a vista dalla polizia.

Sul palco con Salvini anche il sindaco Gaetano Scullino ed Edoardo Rixi, uomo della Lega in Liguria già interdetto ai pubblici uffici e condannato a tre anni e cinque mesi per peculato e falso dal Tribunale di Genova nel processo di primo grado sulle Spese Pazze.

 

 

Ventimiglia, il limbo dei migranti respinti dalla Francia e costretti a dormire in strada: “Campo chiuso per il Covid. E l’assistenza è ostacolata”

VIDEO : 05.10 — NEL LINK:

Ventimiglia, il limbo dei migranti respinti dalla Francia e costretti a dormire in strada: “Campo chiuso per il Covid. E l’assistenza è ostacolata”
https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/07/29/ventimiglia-il-limbo-dei-migranti-respinti-dalla-francia-e-costretti-a-dormire-in-strada-campo-chiuso-per-il-covid-e-lassistenza-e-ostacolata/5882627/

 

A guidare la contestazione le “Sardine Ponentine” e gli attivisti di Progetto20k, presenti dal 2015 sul territorio di frontiera, che fanno proprio quello che Salvini ha chiesto loro, e cioè “portarsi a casa propria” i migranti, vista l’assenza di strutture di accoglienza sul territorio. Dal canto loro i contestatori hanno provato a esporre le loro ragioni a margine del comizio leghista: “Salvini è un provocatore, non si era mai fatto vedere sul territorio di frontiera quando era al Governo e la situazione era esattamente la stessa che c’è ora – scrivono gli attivisti – con migranti respinti dalla Francia a causa del regolamento di Dublino votato dal Governo Berlusconi di cui la Lega faceva parte.

 

 

Salvini è a Ventimiglia, questa sera a Genova

 

 

Un regolamento che si sarebbe potuto superare risolvendo la situazione, se non fosse che la stessa Lega in Europa si è opposta assieme ai paesi dell’’asse sovranista’ che sostengono debba essere l’Italia a gestire l’arrivo dei richiedenti asilo”.

 

Condividi

One Response to PIETRO BARABINO:: Salvini contestato a Ventimiglia, lui risponde ai fischi: “Ringrazio anche i 20 figli di papà, ospitino immigrati a casa loro. Avete perso, sfigatelli”–IL FATTO QUOTIDIANO — 4 AGOSTO 2020 + VIDEO

  1. Donatella scrive:

    Mi fa piacere che anche a Ventimiglia Salvini sia stato contestato. Purtroppo una delle pecche dell’attuale governo è non avere ancora cambiato le leggi contro i migranti del precedente governo. L’Europa è la grande assente, mentre dovrebbe essere l’ente che regola in modo intelligente e non punitivo le migrazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *