MARIA PIA E ANTONIO:: IL LAGO DI OCRIDA — OHRID — IN MACEDONIA E UNA PARTE IN ALBANIA

 

 

 

 

20 foto che vi faranno innamorare del Lago di Ohrid

 

Il lago di Ocrida (in lingua macedone: Охридско Езеро, Ohridsko Ezero; in lingua albanese: Liqeni i Pogradecit, più raramente Liqeni i Ohrit , lago di Pogradec) è uno dei maggiori laghi della penisola balcanica ed è considerato uno dei più antichi della Terra.

Il lago è situato ad un’altitudine di 695 m s.l.m., ha una superficie di 349 km² (370 km² è la superficie del lago di Garda) e la massima profondità raggiunge i 289 m.

Il lago appartiene per circa due terzi alla Macedonia del Nord e per il resto all’Albania.

Le città principali sulla costa macedone sono Ocrida (Ohrid) e Struga (a maggioranza albanofona) mentre il centro più importante della parte albanese è la città di Pogradec.

 

 

 

 

Tushemisht, Albania

 

La sua origine risale a più di un milione di anni, il che ne fa il lago più antico d’Europa. L’età è stata determinata con studi effettuati su carote profonde, prelevate alla base dei sedimenti lacustri depostisi sul fondo del lago, prelevate in cinque luoghi del lago nel 2013, per un totale di 2000 metri di carote e pubblicati nel 2014 ad opera di un gruppo internazionale di studiosi.

 

Sveti Naum, Macedonia

 

 

È il lago con il maggior numero di specie endemiche del mondo: 212 fra specie animali e vegetali; tra queste è nota la fauna ittica caratterizzata da un elevatissimo tasso di endemismo, che pertanto necessita di particolare tutela. Alcune specie di pesci endemiche del lago sono la trota del lago di Ocrida ed il carpione del lago di Ocrida. Per questo suo interesse naturalistico il lago è stato dichiarato patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1979.

 

TESTO DA WIKIPEDIAhttps://it.wikipedia.org/wiki/Lago_di_Ocrida

 

Sveti Naum, Macedonia

 

 

 

 

Ohrid, Macedonia

 

 

 

 

Ohrid, Macedonia

 

 

 

Ohrid, Macedonia

 

 

 

 

Tushemisht, Albania

 

 

 

 

Tushemisht, Albania

 

 

 

Ohrid, Macedonia

 

 

 

 

 

Ohrid, Macedonia

 

 

 

Ohrid, Macedonia

 

Al confine tra Macedonia e Albania spicca una gemma nascosta: Ocrida (Ohrid in macedone), un gioiello dal fascino unico. Ricca di testimonianze storico-artistiche e situata sulle sponde di uno splendido lago, Ocrida è in grado di riservare sorprese sia agli amanti della cultura che agli appassionati della natura incontaminata. Per la loro magnetica bellezza, la città vecchia e il lago sono Patrimonio dell’Umanità UNESCO dal 1979.

Tra i più antichi centri abitati d’Europa, la città vanta una storia millenaria. In passato era attraversata da una delle principali vie di comunicazione dell’Impero Romano: la Via Egnazia, che collegava Roma a Costantinopoli incentivando così gli scambi commerciali e culturali. I reperti ritrovati testimoniano la presenza di insediamenti umani fin dal Neolitico (6000 a.C.). I primi abitanti la chiamavano Lychnidos, “città delle luci”. Inizialmente abitata dagli Illiri, in seguito Ocrida fu soggetta alla colonizzazione greca e romana, diventando poi sede vescovile. Tra i resti dell’antica Lychnidos permangono il teatro, costruito intorno all’anno 200 a.C., e la Basilica risalente alla seconda metà del V secolo d.C. Di recente sono state scoperte terme romane del I secolo a.C. con un bellissimo mosaico dai tasselli bianchi e neri, unico nel suo genere in tutta la Macedonia.

 

Dominata dalla fortezza medievale di Zar Samuil, Ocrida è arricchita da numerosissime chiese bizantine. Per la quantità di edifici religiosi presenti, la città è denominata la “Gerusalemme slava” e sul suo conto sono fiorite alcune leggende. Il viaggiatore ottomano Evlia Celebia nel XV secolo sosteneva che la città avesse 365 cappelle, una per ogni giorno dell’anno. In effetti qui i luoghi di culto sono un’infinità e colpiscono per i tesori d’arte ospitati al loro interno. Oltre ai resti della basilica paleocristiana di Sant’Erasmo, troviamo il monastero di San Naum, che risale al 905, la Cattedrale di Santa Sofia (XI secolo) e la chiesa di San Nicola Bolnički (XIV secolo).

 

Il santo più venerato dai locali è San Clemente il quale ebbe il merito di fondare la prima università slava 1100 anni fa. A lui si deve il famoso Monastero di San Pantaleone, immerso in uno scenario incantevole. Secondo molti archeologi fu lo stesso santo a progettare e costruire il monastero, oltre alla cripta dove fu sepolto nel 916.

 

 

testo –da : dove trovate anche delle foto

continua su: https://travel.fanpage.it/ocrida-e-il-suo-lago-la-perla-nascosta-dei-balcani/https://travel.fanpage.it/

 

 

Ohrid, Macedonia

 

 

 

 

Sveti Naum, Macedonia

 

 

 

 

Sveti Naum, Macedonia

 

 

 

 

Sveti Naum, Macedonia

 

 

 

LAGO DI OHRID, ALBANIA

— COSI’ QUELLE CHE SEGUONO…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Lago di Ocrida in estate

Bloomwood di Wikipedia in macedone

 

 

 

 

Il porto di Ocrida nel luglio del 1979

Bloomwood di Wikipedia in macedone

 

 

 

 

Il fiume Crni Drim

Jovanvb – Opera propria

 

 

 

Una spiaggia al Lago di Ocrida

Jovanvb – Opera propria

 

 

 

La spiaggia del campeggio Gradište (Macedonia del Nord)

Jovanvb – Opera propria

 

 

 

 

La chiesa di San Giovanni (Sveti Jovan) presso Ocrida

Albinfo – Opera propria

La costa del lago presso il monastero di Sveti Naum, con sullo sfondo il Monte Galičica. MACEDONIA

Apcbg – Opera propria

 

 

 

da qui in giù foto da wikipedia e wikipedia commons::: 

 

Ig @ photography . .jpg

Tushemisht

B-photographer – Opera propria

 

 

 

Lake Ohrid near city Ohrid.jpg

Lake Ohrid, Macedonia

Pudelek – Opera propria

 

 

 

Ohrid Kaemnja na srekata C01.JPG

Ohridsko ezero, edna od plazite zakitena so delo na nepoznat kreator. LAGO DI ORIDA, COSTRUZIONI SU UNA SPIAGGIA DI SCONOSCIUTO –traduzione automatica

Golcev – Opera propria

 

 

 

 

Ohrid kamenja na srekata C01.JPG

Golcev – Opera propria

 

 

 

Teren Ohrid beach.jpg

lake Ohrid, Macedonia

Ksenija Putilin –

 

 

 

 

2011 Ochryda, Cerkiew św. Jana Teologa w Kaneo (01).jpg

Church of St. John at Kaneo. Ohrid, Macedonia.

Photo: Marcin Konsek / Wikimedia Commons

 

 

San Giovanni il Teologo, Kaneo o semplicemente San Giovanni a Kaneo è una chiesa ortodossa macedone situata sulla scogliera sopra la spiaggia di Kaneo che si affaccia sul lago di Ocrida nella città di Ocrida, nella Macedonia settentrionale.

La data di costruzione della chiesa rimane sconosciuta, ma documenti relativi alla proprietà della chiesa suggeriscono che è stato costruito prima dell’anno 1447. Gli archeologi ritengono che la chiesa è stata costruita un po ‘di tempo prima dell’ascesa del dell’impero ottomano molto probabilmente nel 13 ° secolo. I lavori di restauro nel 1964, ha portato alla scoperta di affreschi nella sua cupola .

 

 

Jesus Saviour Ioan Kaneo Icon.jpg

Иконописец Иоан Зограф из села Грамуста. Христос Спаситель (Червен Христос). Первая треть 16 века, из церкви св. Иоанна в Канео (Охрид). Македония, Охрид, галерея икон

Joan Zograf –

 

 

 

Jovan Kaneo 01.jpg

Михал Орела

 

 

 

Jovan Kaneo vo Ohrid, Macedonia.jpg

yeowatzup – Flickr: Ohrid, Macedonia

 

 

 

Jovan Kaneo.jpg

Vanjagenije

Condividi

5 Responses to MARIA PIA E ANTONIO:: IL LAGO DI OCRIDA — OHRID — IN MACEDONIA E UNA PARTE IN ALBANIA

  1. mariapia. scrive:

    che sorpresa,,,,,, bellissimo servizio,telefono al dr.Nikoloski

  2. Del Predrag Nikolvski scrive:

    Cara sig.ra Salvini, Mi complimento con Lei che ha avuto la forza di carattere, personalità ed intelligenza di guardare e vedere oltre le location molto pubblicizzate. Non si è fatta condurre passivamente, ma ha saputo scoprire e riconoscere una vera perla, non per caso protetta da UNESCO come bene naturale e culturale, un valore eccezionale, dove sono venute in visita molte teste coronate. Certo, per motivi di spazio non si potevano mostrare tante altre cose belle, o approfondire la storia, ma Ohrid, città con 365 chiese – per ogni giorno una, ricchissima di passato (antica Roma, medioevo…), cultura (qui è nato modo di scrivere cirillico, la prima università Slava), bellezze naturali e molta pace è posto ideale per ferie. Oltre le bellezze naturali, si può trovare cibo di ottima qualità, cucina buona e particolare, persone cordiali e convenienza economica. Inoltre c’è da dire che esiste linea aerea diretta tra Milano e Ohrid, con i prezzi sovvenzionati dal governo, per attrarre più turisti. È stato bellissimo leggere le Sue parole. Grazie.

    • Chiara Salvini scrive:

      Non so come ringraziarla, carissimo dott. Nikolvski di questa bellissima e inaspettata visita, so che molto è mancato all’articolo, ma ci torneremo e- chissà- non si possa anche andare a vederla di persona questa meraviglia…Lei potrebbe organizzare un viaggetto…certo una volta terminato ogni tipo di pandemia… Ci penseremo…grazie ancora molto e le auguriamo una buona serata, chiara per il blog

  3. Donatella scrive:

    Splendide queste immagini di un posto incantato, che merita di essere conosciuto, sia per la sua bellezza sia per l’eredità storica che in modo gentile ci trasmette.

  4. roberto scrive:

    diomio quanta bellezza e quanta pace ispira.
    Hai ragione Chiara, se non ci fosse la pandemia sarebbe da organizzare un viaggio di amanti del silenzio, della natura e dell’arte.
    p.s. E questo è un extra incredibile: la Macedonia non l’ho mai visitata, so però dov’è e conosco un po’ della sua storia recente coi suoi problemi politici ( circa una ventina d’anni fa?) – come al solito, scrivendo mi vengono in mente le cose e ricordo che da qualche parte ho una testimonianza di quel periodo scritto da una ragazza e consegnatomi da una mia amica della comunità di S. Egidio …
    Accidenti al caos del mio studio e della mia testa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *