DONATELLA… UNA POESIA : ” IL CERCHIO ALLA TESTA ” — le opere sono tutte di Kandinsly

 

Un viaggio nell'Astrattismo: cosa racconta l'opera “Alcuni cerchi” di Kandinsky? – La sottile linea d'ombra

Alcuni cerchi, 1918

 

 

Il cerchio alla testa.

 

 

 

Talvolta la circoscrizione

dipende dalla costrizione:

il nostro cervello è svagato,

disciolto, contorto, malato.

 

Kandinskij nelle collezioni museali italiane - Arte.it

Verso l’alto (Empor), 1929, Olio su cartone, 70 x 49 cm, Venezia, Collezione Peggy Guggenheim

 

 

Circoscritto e costretto

ripete coatto la marcia forzata

della materia rimasticata.

 

Blu di cielo (quadro di Kandinskij)

Blu cielo, particolare – 1940

 

 

 

 

Forziamo le dighe

del nostro pensiero,

smettiamo dell’acqua

l’ingiusta partizione,

lasciamo la linfa

più pura

travolgere in noi

la sottomissione,

 

 

 

 

La Piazza Rossa di Vassily Kandinsky: il paesaggio che diventa astratto – La sottile linea d'ombra

La piazza rossa, 1916

 

 

la mortificazione del potenziale,

la coscrizione al banale,

al finto reale,

all’hamburger precotto

mangiato vomitato

che vorrebbero farci ingoiare.

 

 

vassily_kandinsky_piccoli_piaceri_1913

Piccoli piaceri, 1913

 

 

Al posto di sottomissione

facciamo rivoluzione

senza tagliare la testa

ma facendo nei nostri cervelli

una grande festa.

 

WASSILY KANDINSKY pittore opere quadri | Settemuse.it ***

Senza titolo

 

Non più costrizione

ma condivisione

di tutto il bene del mondo

ed anche del male,

ché più è diviso,

un pezzetto ciascuno,

e meno fa male.

 

 

VASSILY KANDINSKY slideshow Galleria opere d'arte | Settemuse.it ***

Composizione IV, 1912

 

Facciamo vivere

la nostra pulsione

al bene del mondo.

Non vogliamo distruzione

ma costruzione, se possibile

creazione.

Condividi

4 Responses to DONATELLA… UNA POESIA : ” IL CERCHIO ALLA TESTA ” — le opere sono tutte di Kandinsly

  1. Donatella scrive:

    Grazie per avere pubblicato questo “scherzo”. Sorridere sui mali del mondo fa buon sangue.

  2. Donatella scrive:

    Bellissimi i quadri di Kandinsky !

  3. MGP scrive:

    Che bella poesia!
    Il nostro cervello chiuso in sacchetti prefabbricati,
    inevitabilmente annientato dai pregiudizi,
    dai fatti, dalle abitudini, dal tempo e dall’inerzia. . .
    E noi? Sì lo sappiamo.
    E ancora speriamo di poter condividere il bene e anche il male.
    Un po’ per ciascuno, questo si può fare.
    Come fanno i bambini che giocano.

  4. roberto scrive:

    novella Rodari?
    Ogni tanto ne butti una con quella tua sottile e leggera ironia 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *