+++ ANSA.IT –2 MARZO 2021 — 16.46 ::: A Napoli bimbi a lezione nel bosco per dire no alla Dad. A proclamare la giornata di disconnessione è stato il gruppo ‘Usciamo dagli schermi’

 

 

ANSA.IT –2 MARZO 2021 — 16.46

https://www.ansa.it/sito/photogallery/primopiano/2021/03/02/a-napoli-bimbi-a-lezione-nel-bosco-per-dire-no-alla-dad_6172f9e8-a988-480e-9592-6920f94741b9.html

 

A Napoli bimbi a lezione nel bosco per dire no alla Dad.

A proclamare la giornata di disconnessione è stato il gruppo ‘Usciamo dagli schermi’

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(FOTO di CIRO FUSCO)

 

 

Giochi matematici, cruciverba, indovinelli. Così al Bosco di Capodimonte sono stati intrattenuti i bambini di alcune scuole elementari i cui genitori hanno aderito all’iniziativa di protesta contro il ritorno alla Dad scattato fino al 14 marzo, in tutte le scuole della Campania. A proclamare la giornata di disconnessione è stato il gruppo No Dad ‘Usciamo dagli schermi’. Una ventina i piccoli alunni soprattutto di classi terze, quarte e quinte elementari che, accompagnati da genitori o nonni, hanno sostituito le lezioni davanti al pc o al tablet con esercizi e giochi didattici all’aria aperta. Venerdì si replica con una nuova giornata di disconnessione: per i più piccoli è stata organizzata una visita allo zoo mentre i più grandi andranno al Casale di Posillipo per un trekking urbano dove ‘armati’ di macchine fotografiche e acquerelli andranno alla scoperta della città da riprodurre poi sui loro fogli. Una settimana di protesta che si concluderà sabato 6 con una manifestazione davanti alla stazione Toledo. Qui i genitori stanno anche pensando di mettere in scena un piccolo spettacolo che abbia come tema proprio la Dad.

Condividi

One Response to +++ ANSA.IT –2 MARZO 2021 — 16.46 ::: A Napoli bimbi a lezione nel bosco per dire no alla Dad. A proclamare la giornata di disconnessione è stato il gruppo ‘Usciamo dagli schermi’

  1. i. scrive:

    Mi sembra una bella iniziativa, a prescindere dalla protesta contro la DAD, che in tutti i casi penso che sia indispensabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *